Gli insetti invadono le nostre case e lasciano i morsi come ricordi. Ti impediscono di dormire, ti coprono di brufoli e infestano il cibo e le piantine. Per sbarazzartene, diventa naturale! Ecco la nostra selezione di piante da coltivare che fungeranno da potenti repellenti contro questi parassiti.

Non c’è bisogno di ricorrere a insetticidi con componenti chimici e tossici per respingere gli insetti quando ci sono soluzioni più rispettose dell’ambiente. Uno di questi è posizionare piante anti-insetti in luoghi strategici e godersi il giardino o il terrazzo in tutta tranquillità. Si scopre che agli insetti non piacciono gli odori emanati da queste piante, che agiscono come repellenti naturali per insetti. Rivediamoli.

1. Lavanda

lavanda2

Lavanda – Fonte: Treehugger

Da secoli la lavanda viene utilizzata per profumare le case e i cassetti dei vestiti. Ma questo profumo tipico della regione della Provenza è anche un buon modo per respingere zanzare, pulci, mosche o persino tarme. E per una buona ragione, queste creature non ne sopportano l’odore.

Per sfruttare la sua azione repellente, posiziona un mazzetto di lavanda in una zona strategica della tua casa in modo che le mosche stiano fuori. Puoi anche piantare la lavanda in un luogo con abbastanza luce solare o all’ingresso della tua casa.

Un’altra tecnica consiste nel diluire alcune gocce di olio essenziale di lavanda in olio vegetale. Quindi applicalo sulla pelle prima di andare in terrazza o in giardino.

2. Citronella

citronella2

Citronella – Fonte: Treehugger

Se vi è mai capitato di vedere candele alla citronella adornare le vetrine di certi negozi, è perché la loro esistenza non ha solo lo scopo di deliziare le nostre narici ma anche di allontanare le zanzare. La citronella è una pianta decorativa da cui si può estrarre un olio naturale che porta lo stesso nome e che è molto efficace nel respingere gli insetti. Inoltre, puoi sfruttare la pianta per i tuoi usi gastronomici utilizzando le sue foglie nei tuoi piatti di pollo o semplicemente per insaporire condimenti per insalate e zuppe.

3. Basilico

basilico2

Basilico – Fonte: Treehugger

Il basilico è in grado di respingere le zanzare e respingere le mosche. Per sfruttare questa azione si possono piantare in vasi da posizionare vicino all’ingresso di casa così come all’aperto. Un altro metodo terribile? Prepara uno spray per insetti con il basilico.

Per questo, verserai 120 ml di acqua bollente in un contenitore. Aggiungere poi qualche foglia di basilico fresco e pulito (150g). Aspetta qualche ora affinché le foglie si infondino a sufficienza, quindi rimuovile. Dopo questo passaggio, rimuovere le foglie dal contenitore e pressarle nel composto. Infine, aggiungi 120 ml di alcol denaturato.

Una volta ottenuto il composto, bisognerà conservarlo in frigorifero. Quando si spruzza la soluzione assicurarsi di evitare gli occhi, la bocca e il naso. Come puoi vedere, il basilico è più di un delizioso ingrediente da aggiungere alle tue insalate.

4. Timo al limone

timo 7

Timo limone – Fonte: Treehugger

Ecco una pianta che ha la particolarità di crescere e adattarsi a terreni aridi, rocciosi e poco profondi. Purché esposta al sole, è una pianta che può prosperare perfettamente in un giardino roccioso, in una bordura e nel tuo orto. Tuttavia, per sfruttare le sue capacità repellenti contro le zanzare, dovresti iniziare schiacciando le sue foglie.

Grazie alle sue proprietà lenitive, l’olio essenziale di timo è un ottimo trattamento topico per combattere il prurito. Prima di utilizzarlo sulla pelle, è essenziale eseguire un test allergologico. È quindi importante specificare che se ne sconsiglia l’uso in caso di gravidanza. Per valutare la tua tolleranza all’olio di timo, strofina le foglie schiacciate su una piccola chiazza di pelle sull’avambraccio diversi giorni prima dell’uso.

5. Menta

menta1

Menta – Fonte: coltiva il foraggio per cucinare il fermento

Poiché la menta tende a invadere i giardini, è meglio coltivarla in vaso. Per renderlo un repellente per zanzare, puoi utilizzare alcune gocce di olio essenziale di menta piperita diluite in una miscela di acqua, aceto di mele e alcol denaturato. Versate il preparato in un flacone spray e otterrete uno spray insetticida naturale. Puoi anche piantare la menta in vaso e posizionarla sui davanzali o intorno alla terrazza per goderti il ​​bel tempo senza essere disturbato da questi parassiti.

6. Salvia

saggio 1

Salvia – Fonte: Treehugger

Originaria del Mediterraneo, la salvia è una pianta aromatica che può essere coltivata in vaso. Puoi anche bruciare alcune foglie di salvia in modo che il suo profumo si dispieghi con il fumo e allontani così i parassiti. Ci sono molte ragioni per avere la salvia in casa e diversi modi geniali per usarla.

7. Rosmarino

rosmarino 6

Rosmarino – Fonte: Treehugger

Come per la salvia, il rosmarino ha un profumo forte che ci risulta gradevole. Tuttavia, molti insetti ne sono respinti. Lo stesso per la pianta e le sue talee.

Per sfruttare le proprietà repellenti del rosmarino, potete farne uno spruzzo facendo prima bollire un quarto di litro di rosmarino essiccato in una pari quantità di acqua. Lasciate riposare per circa 25 minuti poi procuratevi un recipiente da due litri in cui verserete il composto e un litro d’acqua. Conserva la soluzione in frigorifero e poi versa la preparazione in un flacone spray. Quindi basta spruzzare la tua casa per il controllo degli insetti.

8. Erba gatta o erba gatta

cataireherbeachat

Erba gatta o erba gatta – Fonte: Treehugger

Se è considerato un repellente, è grazie a una sostanza chimica che lo compone, ovvero il nepetalattone. Quest’ultimo attira i felini tanto quanto respinge gli insetti.

Per coltivare le piante di erba gatta, favorire i periodi primaverili e autunnali piantandole in vaso. Ciò impedirà alla pianta di invadere il tuo giardino.

9. Crisantemi

crisantema

Crisantemi – Fonte: Treehugger

Se i crisantemi sono efficaci nel respingere tutti i tipi di insetti, è grazie al piretro che li compone. Una sostanza in grado di eliminare notevolmente gli insetti saltellanti e gli insetti volanti. Ecco un elenco di parassiti che può tenere alla larga: formiche, zecche, pesciolini d’argento, pidocchi, pulci, scarafaggi, coleotteri giapponesi, cimici dei letti, cimici arlecchino, nematodi galligeni e acari.

10. L’allium

aglio

Allium – Fonte: Treehugger

Se hai un giardino, gli allium sono senza dubbio ottimi alleati. In effetti, il loro campo d’azione è particolarmente vasto poiché il loro potere repellente è dispiegato su una vasta area. Di conseguenza, diverse piante del tuo orto saranno protette da questo schermo protettivo invisibile.
Alcune delle piante che ne trarranno beneficio includono cavoli, broccoli, carote, peperoni, pomodori, patate e cavolo rapa. Per quanto riguarda gli insetti che la pianta respinge: mosche della carota, afidi, vermi del cavolo, afidi della rosa o persino lumache.

11. Calendula

calendula da vaso 1

Preoccupazioni – Fonte: Treehugger

Come gli allium, la calendula viene solitamente piantata insieme ad altre piante per proteggerle da vari parassiti. E per una buona ragione, zanzare, afidi e mosche bianche (mosche bianche) non amano il loro odore. Puoi piantarlo perfettamente nella tua fioriera e aiutare a promuovere la crescita di diverse piante, in particolare le rose.

12. Petunie

petunie

Petunie – Fonte: Treehugger

La petunia è considerata una delle piante più efficaci come repellente per insetti. Le petunie sono anche popolari grazie alle loro numerose varianti di colori vivaci. Inoltre, sono associati a un certo comfort di utilizzo poiché possono essere coltivati ​​​​sul bordo, in cesti appesi o in una fioriera. Ultimo ma non meno importante, sono di facile manutenzione.

Per sfruttare le loro proprietà repellenti vi basterà metterle a dimora assicurandovi che siano ben esposte al sole. Inoltre, assicurati di metterli vicino a verdure ed erbe aromatiche come peperoni, basilico, fagioli e pomodori in modo che siano protetti dai parassiti.

13. Nasturzi

nasturzio 1

Nasturzi – Fonte: Treehugger

I nasturzi possono anche essere usati come soluzione repellente per insetti. Il nasturzio dispiega un composto chimico che galleggia nell’aria e respinge gli insetti proteggendo le piante vicine. Puoi essere certo di trascorrere piacevoli momenti nel tuo giardino senza il rischio di punture e prurito.

14. Gerani

geranio 4

Gerani – Fonte: Treehugger

Quando i gerani sbocciano, i loro fiori rilasciano un piacevole profumo di limone che respinge vari tipi di insetti, comprese le cicaline. Le zanzare sono particolarmente respinte dalla variante Pelargonium citrosum del geranio.

15. Piante carnivore

sarracenie

Piante carnivore – Fonte: Treehugger

Se le piante carnivore sono elencate tra le piante carnivore, è perché si sa che digeriscono gli insetti dopo averli attirati e annegati nelle loro “brocche”. Questi contengono una sostanza che li attrae e li anestetizza.
E non è tutto, visto che l’interno delle piante carnivore è ornato di peli che non permettono agli insetti di salire. Mosche, formiche, api, lumache, vespe, lumache e coleotteri sono alcune delle prede più comuni. È anche una pianta simile alla Venere acchiappamosche, un’altra pianta carnivora che digerisce in particolare le formiche.

Per coltivarle devono essere soddisfatte due condizioni: che il terreno sia umido e che siano piantate in un luogo soleggiato. Poiché non è sempre facile garantire questa combinazione, il modo migliore per coltivare piante carnivore è utilizzare nuovamente un vaso. Va posto in un sottovaso pieno d’acqua avendo cura di non bagnare troppo il substrato. Deve solo rimanere abbastanza umido.

Un’altra pianta carnivora che porta il nome di Venere acchiappamosche svolge lo stesso ruolo nutrendosi di formiche, mosche e altri insetti.

16. Fiori di seta

fiori di seta

Fiori di seta– Fonte: Treehugger

Le zanzare in particolare evitano l’odore della cumarina, una sostanza chimica prodotta dai fiori di seta. Non a caso è contenuto in diversi spray repellenti per insetti.

Queste bellissime piante possono sfoggiare colori blu, bianchi o rosa e fare bene in terreni rocciosi, aiuole o bordure. Ricordati anche di concimare bene il terreno.

17. Foglie di alloro

alloro

Foglie di alloro – Fonte: San Francisco Chronicle

Le foglie di alloro in particolare respingono le mosche. Per fare un repellente procuratevi un contenitore in cui mettete delle foglie di alloro e del rosmarino. Quindi posizionerai il contenitore nelle aree in cui le mosche si affollano.

Puoi usarlo anche come spray incorporando 30 gocce di olio essenziale di alloro in una dose di 25 cl di acqua poi spruzza il repellente in casa.

Inoltre, per le vostre esigenze culinarie, può essere utilizzato per insaporire le vostre zuppe e arrosti. Quindi coltiva la pianta in casa e non dovrai andare a fare la spesa per approfittare dei suoi contributi e dei suoi benefici per la salute.

18. Calendula

occhiello

Calendula francese – Fonte: Garden design

Grazie al tiofene, una sostanza chimica secreta dalle radici della calendula, i nematodi vengono cacciati e poi paralizzati. Questo gli è valso il riconoscimento come fiore particolarmente utile nell’orto. Il suo effetto protettivo è tanto più efficace contro questi indesiderabili quando viene piantato tra rose e ortaggi.

Altre erbacce repellenti e gli insetti che respingono

Erba cipollina: questa pianta respinge i coleotteri giapponesi, gli afidi e le mosche della carota. Fa parte delle piante della famiglia delle alliacee (con aglio e cipollotti)

Finocchio: contro lumache, lumache e afidi.

Melissa: respinge in particolare le zanzare.

Aneto: questa pianta è ideale per respingere insetti di zucca, afidi, cavoli, hornworms di pomodoro e acari.

Prezzemolo: Ideale contro i coleotteri degli asparagi.

Timo: Respinge i capperi del cavolo, i vermi del mais, le mosche bianche, il verme del pomodoro e i vermi del cavolo.

Origano: oltre a respingere molti insetti nocivi, l’origano fornisce ai peperoni umidità e una buona copertura del terreno.

altri fiori ornamentali

Narciso: Tiene lontane le talpe.

L’albero di lantana: La lantana camara o la camara comune respinge le zanzare, oltre ad essere un fiore particolarmente estetico.

Le quattro: detta anche la Belle de Nuit, avvelena lo scarabeo giapponese dopo averlo adescato.

Alcuni dettagli da considerare

Non tutte le piante repellenti per insetti sono repellenti per insetti radicali. Infatti, sebbene svolgano un ruolo non trascurabile, sarà preferibile intraprendere ulteriori misure.

Tenendo presente che gli oli essenziali non garantiranno l’eliminazione totale dei parassiti, va notato che compaiono ancora in numero minore. Pertanto, la cosa migliore da fare per arginare i parassiti è combattere i ristagni d’acqua. È in questo ambiente che si riproducono le zanzare. Per respingere gli insetti, c’è un modo per sbarazzarsene con solo limone e senza pesticidi.