Le piastrelle vengono scelte dalla maggior parte degli utenti perché sono belle, pratiche, disponibili in diversi design e formati, e per la cucina e il bagno sono l’opzione migliore perché in questi luoghi c’è molta acqua, vapore, grasso e altri ingredienti che può generare sporco su di loro.

La praticità delle piastrelle, oltre all’attrattiva e al comfort, è che sono super facili da pulire, bastano solo gli ingredienti e gli utensili domestici necessari per mettersi al lavoro e farle brillare come mai prima d’ora.

Il posto più difficile per pulire le piastrelle è tra le fughe delle piastrelle tra l’una e l’altra perché è lì che si nascondono quelle piccole particelle di residui o sporco che non vogliamo lì Nell’articolo di oggi ti daremo alcuni trucchi fatti in casa in modo che tu possa applicare e questo settore non sia più un problema.

1- Aceto + Acqua

Se sei stanco di grasso, incrostazioni e altro sporco che si accumulano nelle fughe delle tue piastrelle, la combinazione di aceto + acqua è l’ideale per eliminare subito questa materia.

Per questo avrai bisogno di:

  • 1/2 litro di acqua tiepida o bollente
  • 1/2 litro di aceto (può essere alcolico, di mele o bianco)
  • atomizzatore o flacone spray
  • spazzolino da denti o spazzola di nylon
  • panno o straccio in microfibra

Per fare questo devi:

  1. Mescolate l’acqua e l’aceto (se ne volete più quantità, raddoppiate o triplicate le quantità in parti uguali)
  2. Una volta che avrete amalgamato bene entrambi gli ingredienti , mettetelo in un flacone spray o tipo srpay
  3. Spruzzare le fughe delle piastrelle con questo liquido e strofinare con la spazzola fino a rimuovere lo sporco
  4. Risciacquare abbondantemente con acqua e asciugare con panno o panno in microfibra.
  5. Questa combinazione di ingredienti può essere molto utile anche per la pulizia di tutte le piastrelle

2- Bicarbonato di sodio + perossido di idrogeno

Sappiamo che le fughe delle piastrelle tendono a raccogliere ogni tipo di detrito dall’ambiente, facendo apparire la parete della tua cucina o del tuo bagno usurata e trascurata. Ma questa soluzione può modificare questo.

Per questo avrai bisogno di:

  • 1/4 tazza di perossido di idrogeno
  • 1/2 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio di sapone liquido (o detersivo per piatti)
  • 1 spazzolino da denti o nylon
  • 1 panno in microfibra

Per fare questo devi:

  1. Mescolare l’acqua ossigenata con il bicarbonato e il sapone fino ad ottenere una pasta omogenea
  2. Una volta ottenuto questo impasto , appoggiarlo con un cucchiaio o con le dita (si consiglia l’uso di guanti in lattice o da cucina) sulle fughe delle piastrelle.
  3. Lasciare agire il composto sulle fughe per circa 15 minuti.
  4. Dopo aver atteso, strofinare con il pennello su di loro
  5. Infine risciacquare con acqua e passare il panno in microfibra ad asciugare

3- Ammoniaca + Acqua

Quest’altro trucco è un po’ più abrasivo e richiede di indossare guanti in lattice o da cucina e farlo con le finestre aperte per non avvelenarsi perché il prodotto è molto forte e potrebbe irritare la pelle o gli occhi.

Per questo avrai bisogno di:

  • 3 cucchiai di ammoniaca
  • 1/2 litro d’acqua
  • 1 spazzolino da denti o nylon
  • 1 panno in microfibra

Per fare questo devi:

  1. Mescola bene l’ammoniaca con l’acqua e mettila in un flacone spray o in un atomizzatore
  2. Fatto questo bisogna stendere il composto sulla fuga delle piastrelle e attendere 5 minuti
  3. Successivamente strofinare con il pennello e se occorre applicare più quantità , ripetere la spruzzatura
  4. Al termine, risciacquare con abbondante acqua e asciugare con un panno in microfibra o un panno per asciugare.
  5. Ricordarsi di proteggere la pelle e gli occhi, ventilare bene durante l’applicazione e dopo