Press ESC to close

4 consigli per pulire le guarnizioni delle finestre

Le guarnizioni delle finestre possono essere danneggiate dallo sporco. Fortunatamente, ci sono consigli per la casa per farli sembrare impeccabili senza danneggiarli. Ciò richiede solo ingredienti che hai a casa. Una cosa è certa: dopo averlo adottato non troverete più alcuno sporco.

Spesso le guarnizioni delle finestre possono essere vulnerabili all’umidità. Questo oggetto che ti protegge dalle infiltrazioni può essere pulito purché tu sappia come rimuovere i residui che vi rimangono attaccati. Questa tecnica inarrestabile ti aiuterà a renderli impeccabili!

Come pulire le guarnizioni delle finestre?

Per effettuare questa pulizia non è necessario utilizzare un detergente spesso pieno di costosi prodotti chimici. Se questo oggetto si sporca spesso è perché è spesso vulnerabile all’umidità, responsabile della proliferazione di muffe e batteri. Risultato:  può diventare nero ed emanare cattivi odori . Fortunatamente, con un po’ di olio di gomito e ingredienti disinfettanti naturali a portata di mano, puoi mantenerlo immacolato senza danneggiarlo.

Aceto e bicarbonato

Questo consiglio ti eviterà di dover rifare le guarnizioni delle finestre. Per farlo bisognerà munirsi di bicarbonato di sodio, aceto bianco, ideale per pulire tutta la casa, un batuffolo di cotone e uno spazzolino da denti. Per sgrassare o pulire questo elemento isolante, dovrai iniziare aprendo le finestre. Successivamente, versare un po’ della soluzione acida sulla rampa . Aspettate qualche minuto poi spolverizzate con bicarbonato di sodio. Noterai un effetto effervescente. Quindi, utilizzando un pezzo di cotone, pulire le articolazioni. Tutto quello che devi fare è strofinare con uno spazzolino da denti e risciacquare con acqua pulita. Rimarrai stupito nel vedere che non sono rimaste tracce di sporco. Magico, vero?

Manutenzione casa - fonte: spm

Le tecniche del Sistema D renderanno impeccabili queste parti isolanti e sigillanti senza rovinarle. Adottandoli eliminerete  ogni muffa  causata dall’umidità senza utilizzare candeggina o qualsiasi altro detersivo. Dopo aver pulito le finestre, utilizza questi metodi per avere una finestra pulita!

Finestra in PVC - fonte: spm

Dentifricio

Il dentifricio, che può aiutarti con questi 10 consigli, è ideale per la sua azione abrasiva sulle guarnizioni delle finestre. Se è consigliabile eliminare una macchia o una muffa è perché i componenti di questo prodotto igienico permettono di eliminare sia gli odori che gli annerimenti. Per rimuovere lo sporco, usa un vecchio spazzolino da denti e questa pasta per strofinare questi elementi isolanti. Il secondo passo è risciacquare con una spugna bagnata. Successivamente,  dovrai asciugare questa parte con un panno pulito  perché l’umidità è un vero terreno fertile per i batteri.

Prodotto per la manutenzione - fonte: spm

pietra argillosa

Piuttosto che utilizzare un prodotto chimico per la pulizia,  scegli l’uso della pietra di argilla bianca . Per lavare le fughe utilizzare una spugna umida sulla quale avrete strofinato questo prodotto. Strofinare, quindi lasciare agire questo materiale ideale per combattere il calcare e risciacquare con acqua tiepida. Tutto quello che devi fare è asciugare le pareti con una salvietta che rimuoverà il resto dello sporco.

Telaio della finestra

Bicarbonato di sodio

Questo suggerimento è ideale per pulire questi isolanti per finestre. E per una buona ragione: il bicarbonato di sodio, ingrediente domestico inarrestabile, è ideale per disinfettare tutte le superfici. Per utilizzare questo prodotto domestico, utilizzarne una piccola bustina e mescolarne il contenuto con acqua fino a formare una pasta omogenea. Strofinare questo preparato sulle articolazioni  utilizzando uno spazzolino da denti e lasciare agire per due minuti. Il passaggio finale è risciacquare con acqua pulita e asciugare con un panno. Questa tecnica del Sistema D è ideale per pulire le guarnizioni di finestre e porte!

Provarli è adottarli. Da oggi non potrai più fare a meno di questi consigli naturali che faranno brillare le tue finestre.

Alcuni consigli per la manutenzione di una finestra in PVC

Ora che sai come prenderti cura delle guarnizioni di una finestra, devi anche sapere come manutenere le finestre stesse, soprattutto se, come molti, hai finestre in PVC. Sono sempre più richiesti da chi desidera costruire o ristrutturare la propria casa. Questo perché questo materiale è rinomato per le sue qualità isolanti e la facile manutenzione. Ci sono però alcuni consigli da seguire per prendersi cura delle finestre in PVC .

Come pulire una finestra in PVC?

Pulire una finestra in PVC è molto semplice. Si effettua con prodotti specifici studiati per questo materiale. Li troverete negli ipermercati, nei negozi di bricolage o in farmacia (per chi preferisce i prodotti ecologici). Per semplificare le cose, puoi preparare un detergente fatto in casa mescolando una parte di aceto con quattro parti di acqua calda. Versa questa miscela in uno spruzzatore e spruzza le finestre. Dopo qualche minuto, asciugateli con un panno morbido.

Come rinnovare il look alle vostre finestre in PVC?

Se qualche anno dopo l’installazione noti che la tua finestra in PVC ha perso la sua lucentezza, puoi ripristinarne la bellezza originaria seguendo questi passaggi:

  • Apri le ante delle finestre e passa l’aspirapolvere ovunque per rimuovere la polvere.
  • Spruzza la miscela di aceto e acqua calda sul battente e sulle scanalature della finestra, quindi pulisci con un panno pulito e umido dopo alcuni minuti.
  • Se trovi graffi e macchie ostinate sulla tua finestra, usa un lucidante per PVC che applicherai con un pennello e una spazzola a setole morbide. Trascorso il tempo di esposizione richiesto, rimuovere lo smalto in eccesso con una salvietta di carta umida.
  • Ricordati anche di lubrificare le parti mobili della tua finestra. Queste sono le parti metalliche che necessitano di essere ingrassate spesso, per non usurarsi a causa delle intemperie.