Odori di sudore, tabacco freddo, frittura… È pazzesco quanto velocemente i nostri vestiti possano essere impregnati di questi forti profumi, anche se sono tutti puliti. Non ci vuole molto per puzzare il naso! E, ammettilo, è molto imbarazzante, soprattutto se sei circondato da persone e non hai l’opportunità di cambiare. Alcune persone si spruzzano discretamente di profumo, ma in verità questa non è l’opzione migliore, poiché porta a un cocktail di profumi piuttosto sgradevoli. Infatti, tutto avviene durante il lavaggio: semplicemente aggiungendo alcuni alleati deodoranti, può essere un punto di svolta. Diamo un’occhiata più da vicino a questi consigli naturali, economici e pratici!

Perché i miei vestiti puzzano di sudore?

Cattivo odore di sudore
Certo che è naturale sudare, siamo tutti noi! Ma, come ben sapete, non siamo tutti uguali in questo settore. L’intensità dell’odore del sudore varia da persona a persona e alcuni, ahimè, sono meno fortunati di altri. Il colpevole della storia è un batterio chiamato “Staphylococcus hominis”: è proprio lui che provoca questo odore e tende a proliferare sotto le nostre ascelle, il suo rifugio ideale. In concreto, non appena si inizia a sudare dopo una sessione sportiva o sotto il sole, si verifica un complesso fenomeno di decomposizione che provoca immediatamente questo odore sgradevole e fastidioso. Cerchiamo in tutti i costi di nasconderlo, ma è persistente. Ma, oltre all’odore sgradevole, gli aloni incombono sui nostri vestiti. Devi agire in fretta, perché se queste tracce si seccano, ti ritrovi con brutte macchie giallastre che sono più difficili da rimuovere. Quindi, non c’è segreto, che si tratti di un vestito con maniche di cotone o di una maglietta in microfibra, non appena il sudore si fa sentire, devi lavare i tuoi vestiti il prima possibile. Questo è l’unico modo per evitare che i batteri penetrino ulteriormente nei tessuti. Quindi sì, a volte è una bella sfida neutralizzare questi cattivi odori, ma con i giusti metodi di lavaggio non sarai più imbarazzato.

Come si fa a togliere l’odore di sudore dai vestiti?

Non c’è bisogno di svuotare la tua costosa boccetta di profumo! Soprattutto perché la miscela di profumi non avrà l’effetto desiderato, potrebbe avere un odore ancora peggiore. La cosa migliore da fare è trattare il problema alla fonte utilizzando ingredienti naturali con notevoli proprietà deodoranti. Ecco un’intera panoplia il cui effetto è il bluff.

1. Rosmarino

Rosmarino
Sì, stiamo parlando di questa erba aromatica che insaporisce i tuoi piatti cucinati. Può sembrarti strano, ma il rosmarino è così versatile che risolve una serie di problemi. E contro ogni previsione, in realtà ha il potenziale per dissipare il fastidioso odore di sudore sui tuoi vestiti. Quindi, il vantaggio di questo rimedio è che è affidabile per chiunque suda molto e suda acidamente. E questo, indipendentemente dalla stagione. In generale, se questo è il tuo caso, ti affidi maggiormente a un’ampia gamma di additivi per fragranze o deodoranti. Solo che troppe sostanze chimiche non sono mai molto salutari, sia per la pelle che per l’ambiente. E, soprattutto, stai solo camuffando questi odori, non li stai davvero eliminando! Quindi, già che ci sei, usare il rosmarino può essere più fruttuoso se lo applichi correttamente. Come fare?
  • Preparate una bacinella riempiendola di acqua calda. Aggiungete qualche rametto di rosmarino, più se possibile, perché più ce ne sono, più sono efficaci.
  • Poi prendete una spugna, immergetela in un po’ di sapone e in quest’acqua profumata al rosmarino.
  • Ora tutto ciò che devi fare è strofinare via le macchie di sudore. In questo modo, l’odore soffocante verrà eliminato in un batter d’occhio. Senza stress, senza sforzo e senza spendere un centesimo! Menzione speciale: questo rimedio della nonna non sbiadisce assolutamente i tuoi vestiti!

2. Le bicarbonate de soude

Bicarbonato
Oltre al rosmarino, puoi anche optare  per il bicarbonato di sodio, uno dei detergenti per la casa più famosi. Smacchiatore e deodorante a volontà, è uno dei rimedi casalinghi su cui dovresti sempre contare! Come applicarlo?
  1. Mescola un cucchiaio di bicarbonato di sodio con un bicchiere d’acqua.
  2. Una volta formata la pasta omogenea, applicala direttamente sulle parti del capo che emanano il cattivo odore.
  3. Per ottenere i migliori risultati, lasciare in posa per tutta la notte.
Quindi, perché questo metodo è davvero vantaggioso? Perché questo prodotto non richiede il lavaggio del capo per rimuovere l’odore di sudore. Quindi puoi usarlo in qualsiasi situazione di emergenza. Tutto ciò di cui hai bisogno è averne un po’ a portata di mano per applicarlo senza essere visto o conosciuto!

FYI

Quando lavi in lavatrice, sentiti libero di versare un cucchiaio di questa polvere bianca mescolata con perossido di idrogeno. Questo duo sarà utile per rimuovere le macchie giallastre e dissipare completamente gli odori indelicati.

3. Aceto bianco

Grazie alla sua acidità, l’aceto è noto anche per le sue proprietà detergenti e smacchiatrici. Come bonus, ha una potente azione contro i cattivi odori.
https://c39ea50b74abdd4a29d55d0d356ec1d1.safeframe.googlesyndication.com/safeframe/1-0-40/html/container.html
Come fare?
  1. Mescola parti uguali di acqua e aceto bianco.
  2. Armatevi di un flacone spray e applicate questo liquido sulle superfici colpite dal sudore.
  3. Lasciare in posa per 10 minuti e lavare il capo come di consueto.

4. Limone

Ah, ma certo, questo agrume è un deodorante di prima scelta. Forse non lo sospettavi, ma i limoni hanno alcuni vantaggi insospettabili in questo settore. Non solo eliminerà l’odore soffocante, ma bandirà anche le macchie e lascerà un delicato profumo fresco. È un’alternativa perfetta all’aceto se lo esaurisci a casa. Come fare?
  1. Mescola parti uguali di acqua e succo  di limone.
  2. Usando un panno o una spugna, applica la miscela sulle parti dell’indumento che non hanno un buon odore.
  3. Lasciarlo in posa solo per pochi minuti, altrimenti potrebbe alterare le fibre del tessuto.
  4. Poi passa al lavaggio.

Perché i miei vestiti continuano a puzzare anche dopo il lavaggio?

Questa è una domanda scottante sulla bocca di molti. È vero che è terribilmente frustrante togliere il bucato dal cestello e trovare un odore di muffa che ne esce. Ma cosa è successo? Tuttavia, la roba sembra pulita, le macchie non sono più visibili, quindi perché ha un odore così cattivo? Ebbene, le cause sono molteplici. E il più delle volte, sei in gran parte responsabile di questa battuta d’arresto!
  • La lavatrice necessita di una pulizia accurata
Sei così sicuro di prenderti cura della tua lavatrice? Vi ricordate l’ultima pulizia? Ahi, è già passato un po’ di tempo… Così il mistero è risolto! Non sorprenderti troppo: più l’elettrodomestico è sporco e povero, più i tuoi vestiti ne risentiranno. Tra l’acqua stagnante, l’alto livello di calcare, i batteri che si insinuano ovunque, i filtri intasati dai residui di detersivo e la muffa che si deposita… Cosa si può volere di più? È normale che il tuo bucato non profumi di rose! Ma non preoccuparti, non è necessario contattare un professionista per risolvere questo problema. Risparmia i tuoi soldi, ma concediti il tempo di pulire a fondo la tua macchina. E fallo regolarmente!
  • Il bucato non si asciuga correttamente
Errore comune: probabilmente trovi più comodo eseguire un ciclo di lavaggio la sera. La macchina si spegne automaticamente e al mattino si estrae silenziosamente la biancheria dal cestello. È questo il tuo rituale? Beh, questo è sbagliato, dovremo farlo in modo diverso! L’umidità eccessiva attirerà rapidamente batteri, muffe e cattivi odori. Quindi, un consiglio, toglietevi i vestiti il prima possibile. E per favore, lascia la porta aperta: la tua macchina ha necessariamente bisogno di ventilazione per dissipare l’umidità. Lo stesso principio si applica all’essiccazione. Più i tuoi vestiti sono completamente asciutti, più eviti quel fastidioso odore di muffa. Quindi, non affrettarti a rimuoverli dall’asciugatrice o dalla linea che li tiene aperti. NOTA: Se si utilizza un’asciugatrice, selezionare il ciclo “asciugatura extra”. E se vuoi davvero stirare i tuoi vestiti mentre sono ancora bagnati, fallo subito dopo averli rimossi dalla macchina.
  • Un ciclo di lavaggio non abbastanza caldo
L’ultima causa plausibile: forse il ciclo di lavaggio stesso che programmi non è abbastanza comodo per pulire perfettamente i tuoi vestiti. Ovviamente, se sei abituato a impostare una temperatura relativamente bassa, stai proteggendo alcuni tessuti delicati, è vero, ma non stai rimuovendo completamente le macchie ostinate, soprattutto il sudore. Pertanto, se noti che le tracce persistono ancora e il cattivo odore non si è completamente dissipato, opta per un ciclo di lavaggio lungo alla massima temperatura (soggetto alle istruzioni sull’etichetta, ovviamente!). Un piccolo consiglio: aggiungete qualche cucchiaino di aceto bianco nel vassoio del bucato, vi darà una bella mano. D’altra parte, se le tue parti sono troppo delicate e devono essere lavate a 30 o 40 °C, in questo caso dovresti optare per un detergente più potente che, ovviamente, è adatto alle basse temperature.