Oltre ad essere fastidiose, le tracce di urina spesso lasciano cattivi odori che disturbano il sonno. Senza coprimaterasso può verificarsi rapidamente un incidente e appare la macchia giallastra. Scopri 4 consigli per trovare un materasso pulito e igienico!

Le macchie di urina incrostate sono spesso difficili da rimuovere da un materasso. Reagendo in tempo e utilizzando i giusti prodotti per la pulizia, è più facile rimuovere i segni che si formano sulla superficie. Sono quindi da privilegiare alcuni metodi. Permettono di eliminare macchie recenti e vecchie ma anche di prevenirne il ripetersi.

Quali sono i consigli da adottare per togliere le macchie di urina da un materasso?

Sono tanti i consigli della nonna per pulire un materasso macchiato di urina. Il segreto è reagire quando la macchia è ancora umida per evitare che il liquido si diffonda sul materasso e che gli odori sgradevoli si depositino in profondità.

  • Bicarbonato di sodio

Per eliminare le tracce di urina dal materasso non c’è niente come il bicarbonato di sodio. Questo ingrediente agirà assorbendo l’urina ancora bagnata ed eliminando le macchie ostinate. Per fare ciò,  cospargere una quantità sufficiente di questa polvere sulla macchia di urina. Lasciare agire per alcune ore.  Successivamente aspirare per eliminare i residui di prodotto. Se la macchia persiste, potete spalmare sulla macchia una pasta di bicarbonato mescolando la polvere bianca con un po’ d’acqua. Strofinare la zona interessata, quindi aspirare e asciugare con un panno asciutto. Per eliminare l’odore completate la pulizia spruzzando aceto bianco sulla zona macchiata. Quindi, fai arieggiare il materasso.

Aspirapolvere su un materasso

 

  • Acqua ossigenata

L’altro consiglio per eliminare le tracce di urina dal materasso è quello di utilizzare l’acqua ossigenata. Per un’efficacia garantita, è necessario pulire prima la macchia con acqua pulita, quindi strofinare con un panno imbevuto di acqua ossigenata e strofinare accuratamente. Successivamente utilizzare subito una spugna imbevuta di acqua calda per risciacquare la superficie, quindi utilizzare un panno asciutto per assorbire l’acqua.  Si consiglia di asciugare subito per evitare scolorimento del tessuto.  Per fare ciò utilizzate un asciugacapelli o un ferro da stiro, avendo cura di proteggere la superficie del materasso.

  • Il sapone di Marsiglia
Il sapone di Marsiglia

 

L’efficacia del sapone nero nella rimozione delle macchie ostinate è ormai dimostrata. Su un materasso macchiato di urina può essere molto utile pulire e disinfettare il materasso. Per fare questo,  diluire 500 ml di sapone nero o sapone di Marsiglia in 200 ml di acqua tiepida in una bacinella.  Utilizzando un panno imbevuto di questa miscela, strofinare accuratamente la zona formata dall’urina. Ripetere l’operazione con un panno umido per rimuovere i residui di sapone, quindi lasciare asciugare all’aria. È meglio iniziare questa operazione al risveglio per dare tempo al materasso di asciugarsi durante la giornata.

  • Ammoniaca

Come ultima risorsa si può prendere in considerazione la soluzione a base di ammoniaca. Tuttavia, prima di utilizzare tale detergente è necessario prendere tutte le precauzioni necessarie.  Come la candeggina, questo prodotto è corrosivo e deve essere maneggiato con guanti e in una stanza ben ventilata o all’aperto.  Per applicare questa tecnica, si consiglia di rispettare il seguente dosaggio:

  • Una tazza di caffè piena di ammoniaca
  • Qualche goccia di detersivo per piatti
  • Da 1 a 2 litri di acqua tiepida

Bagnare una spugna con questa miscela di prodotti quindi strofinare la superficie macchiata. Successivamente utilizzare un panno pulito imbevuto di acqua fredda per risciacquare e lasciare asciugare sul terrazzo o in una stanza ben ventilata.

Come proteggere il materasso dalle macchie di urina?

Lenzuolo con angoli su un materasso

 

Per evitare macchie di urina sul materasso è necessario l’uso di un panno protettivo. Questo aiuta a prevenire la formazione di muffe e microbi causati dall’umidità e dalla traspirazione. Per fare questo,  scegli una protezione sotto forma di fodere, coprimaterassi, coprimaterassi che possano coprire l’intero materasso a seconda delle sue dimensioni.

Tieni presente che alcuni articoli possono aggiungere un tocco decorativo alla tua camera da letto. Questo è il caso, ad esempio, delle fodere per gonne da letto che proteggono la biancheria da letto e le conferiscono un bell’aspetto.