Se c’è una cosa che tutti temiamo con l’avvicinarsi dell’estate, è il fastidioso aumento delle zanzare. Per sbarazzarsi di questi parassiti, molte persone optano per insetticidi chimici, nonostante i loro rischi per la salute o per l’ambiente. Tuttavia, ci sono repellenti naturali a portata di mano che ci ricordano che madre natura ha più di un asso nella manica per rimediare ai disagi della vita quotidiana. Vi diciamo di più sulle piante repellenti per zanzare.

Oltre ad essere alternative rispettose dell’ambiente, le piante repellenti per zanzare sono anche facili da coltivare e aggiungono colore e profumo alla tua casa. Scopri come unire l’utile al dilettevole piantandole in casa tua.

Pelargonio

pelgaronio

Fonte: LifeHack

Membro della famiglia dei gerani, il pelargonium emana un profumo abbastanza forte da respingere le zanzare. La sua efficacia viene sfruttata anche nella fabbricazione di insetticidi oltre che di candele profumate.

La sua cultura è relativamente semplice perché ha una fioritura ininterrotta, oltre ad adattarsi perfettamente a fioriere o balconi. Nelle regioni più fresche è possibile coltivarlo in vaso o contenitore da spostare in casa durante l’inverno perché il pelargonium teme il gelo.

Se hai un giardino, è preferibile coltivarlo in modo tale che sia posto dietro le tue piante decorative e i tuoi fiori, per via delle sue dimensioni piuttosto imponenti.

Particolare importante, la sua manutenzione richiede poco sforzo poiché basta piantarla in un terreno che beneficia di un buon drenaggio, esponendola sufficientemente al sole.

Citronella

citronella1

Fonte: LifeHack

Conosciuto per il suo gradevole profumo di agrumi che respinge le zanzare, è anche usato per curare mal di gola e mal di stomaco. Come il pelargonium, coltivare questa pianta in vaso è facile.
Basta infatti piantarla in un contenitore di vetro da posizionare su un davanzale per un’esposizione ottimale al sole . Le radici possono quindi fiorire dopo alcune settimane prima di essere messe in un vaso più grande da posizionare nel luogo che preferisci.

Erba gatta

erba gatta

Fonte: LifeHack

Di bellezza ornamentale, l’erba gatta o l’erba gatta è una pianta che può essere paragonata alla menta.
A parte il piacere estetico che fornisce, la sua capacità di respingere le zanzare è molto più efficace di quella delle sostanze chimiche destinate a questo scopo. E per una buona ragione, la ricerca spiega la sua efficacia dalla presenza di un olio essenziale che risulta essere un potente repellente.

A patto che venga regolarmente potato, la sua manutenzione rimane facile poiché è possibile controllarne la crescita riponendola in appositi contenitori.

Rosmarino

rosmarino1

Fonte: LifeHack

Lodata per il suo piacevole apporto olfattivo grazie ad un profumo legnoso, questa pianta viene coltivata anche a scopo commestibile, il che la rende una cultura tanto più interessante quando sappiamo che è anche nemica dell’insetto vampirico .

Le qualità di questo arbusto essendo quindi piuttosto numerose, impiega più tempo a germogliare rispetto ai suoi congeneri. Ecco perché dovrebbe essere coltivato da talee prelevate da una pianta matura.

Per una crescita ottimale, è meglio piantare il rosmarino in un terreno ben drenato poiché preferisce il terreno asciutto. Inoltre è possibile piantare le talee in vaso da esporre in luogo soleggiato.