Press ESC to close

5 piante da seminare a settembre

Il caldo intenso dell’estate lascia il posto a un clima più fresco a settembre. È il ritorno della rugiada mattutina e delle notti fresche. Questo mese è adatto per piantare piante che apprezzano il clima autunnale e invernale. Se non sai cosa piantare nel tuo orto o giardino ornamentale, scopri queste 5 piante che potrai seminare durante il mese di settembre.

Settembre è l’occasione per preparare il vostro orto e il vostro orto alla nuova stagione. Questa volta è adatto per piantare piante perenni e aromatiche, nonché verdure del tardo autunno o invernali.

Cosa piantare nel proprio giardino o orto nel mese di settembre?

Ecco alcune idee per piante da seminare o piantare nel vostro giardino ornamentale, o nel vostro orto, durante il mese di settembre.

  • Seminare il giacinto a settembre

Giacinti

Il giacinto è una pianta da fiore perenne, originaria del Mediterraneo orientale. Questa pianta bulbosa  si distingue per i suoi fiori profumati e colorati.  I fiori, a forma di campanelle, sono raggruppati in grappoli ben eretti. Il giacinto è facile da coltivare. Apprezza terreni leggeri, ben drenati e ricchi di humus. Può crescere anche in terreni sabbiosi. Inoltre, evita di coltivare i tuoi fiori in terreni sassosi, pesanti e fradici.  Il bulbo potrebbe quindi rischiare di marcire.  Il giacinto apprezza anche un’esposizione a mezz’ombra. Questa pianta da fiore può essere messa a dimora in piena terra,  quando il clima è mite, da settembre a gennaio.  Per fare questo, praticate una buca profonda nel terreno con l’aiuto di una vanga e posizionate sul fondo un miscuglio di ghiaia e sabbia di circa 2 cm. Tieni presente che il giacinto  dovrebbe essere piantato a una profondità compresa tra 10 e 12 cm,  a seconda del bulbo. Infatti, più è grande, più dovrà essere piantato in profondità. Assicurati di posizionarlo verticalmente e di coprire il bulbo con la terra,  senza lasciare sacche d’aria attorno ad esso.  Imballare con cura, quindi innaffiare leggermente. Sono da evitare le annaffiature eccessive,  poiché il bulbo rischia di marcire.  Se ciò accade, noterai del marciume grigio che potrebbe formarsi sulla tua pianta. Assicuratevi a fine inverno di arricchire il terreno con stallatico ben decomposto,  e proteggete i vostri fiori dalle lumache che temono.

  • Pianta la viola del pensiero a settembre

Pensiero

La viola del pensiero è il fiore autunnale e invernale per eccellenza. Questa pianta da fiore con fogliame sempreverde è anche chiamata viola da giardino. I suoi fiori sono di diversi colori e sono commestibili ma possono essere utilizzati anche per decorare le vostre torte.  La viola del pensiero è una pianta rustica, di facile manutenzione.  Può essere piantato in giardino per adornare bordure e aiuole. Scegli un terreno ricco, ben drenato e fresco e fornisci alla tua pianta un’ombra parziale. Per piantare la viola del pensiero, praticate dei buchi nel terreno e mescolate il terreno del vostro giardino con un po’ di sabbia e polvere di torba,  per ottenere una fioritura spettacolare.  Se hai acquistato viole del pensiero in vasi o vasi, seppellisci le piante nei buchi, assicurandoti prima  che la zolla radicale sia umida.  Coprire con terra, quindi imballare e innaffiare leggermente. Le viole del pensiero temono gli afidi, le lumache e la muffa   che fa marcire le loro radici.

  • Seminare il coriandolo a settembre

Coriandolo

Il coriandolo è una pianta aromatica annuale, facile da coltivare nell’orto, oppure in un contenitore, vaso o fioriera. Le sue foglie sono molto utilizzate  per insaporire piatti e insalate.  Al coriandolo non piace essere trapiantato o spostato. Assicurati di seminarlo direttamente sul posto, nel terreno, in autunno, ma anche in primavera. Questa erba aromatica apprezza i terreni soffici, leggeri e ricchi di humus. Il coriandolo apprezza anche il terreno calcareo,  oltre all’esposizione soleggiata.  Dopo aver seminato i semi, copriteli con 1 cm di terriccio e assicuratevi di mantenere il terreno umido annaffiando regolarmente la pianta fino alla germinazione dei semi. Dirada le tue piante quando hanno 4 o 5 foglie. Questa operazione consiste  nell’eliminare le piante fragili per conservare solo quelle vigorose.  

  • Seminare i porri a settembre

Porri

Il porro è una pianta ortaggio biennale dal fogliame sempreverde. Questa verdura invernale trova posto nel nostro orto nel mese di settembre. I porri sono facili da coltivare e mantenere.  Richiede poche cure e può rimanere nel terreno, senza temere il freddo.  Seminato a settembre, si può raccogliere tra maggio e giugno. I porri apprezzano il terreno ben drenato, fresco, ricco di humus e sciolto. Anche questa pianta da orto necessita di un’esposizione soleggiata. Innaffia il porro dopo la semina e poi innaffialo solo durante i periodi di siccità e caldo estremo.
  • Seminare gli spinaci a settembre

Spinaci

Gli spinaci sono una pianta vegetale molto benefica per la salute. Le sue foglie possono essere consumate crude o cotte. Gli spinaci prediligono terreni umidi, ricchi di humus e argilla. Per raccogliere gli spinaci in autunno e inverno,  seminali da metà agosto a novembre.  Per fare questo preparare dei solchi distanziati di 30 cm l’uno dall’altro e seminare i semi. Ricopriteli quindi con 3 cm di terra fine quindi annaffiate con pioggia fine. Dopo la fuoriuscita dei semi, che avviene generalmente dopo 10 giorni, diradate le piante quando avranno 4 o 5 foglie.  Tieni presente che gli spinaci hanno fame d’acqua e necessitano di annaffiature regolari.  Non aspettare che il terreno si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra per annaffiarlo. Puoi mettere del pacciame attorno alle tue piante per mantenere il terreno fresco.