Mentre pulivi la casa, negli armadi o nella cassettiera della cucina, hai trovato dei veri e propri piccoli tesori: un intero set di posate molto chic ereditate dalle tue nonne o regalateti dai parenti tanto tempo fa. Questi sono pezzi preziosi che conservi per occasioni speciali e festive. Purtroppo, con il passare del tempo, hanno in gran parte perso la lucentezza originaria. A causa del fenomeno dell’ossidazione, queste posate risultano ormai completamente arrugginite e macchiate. Ma lungi dall’essere usa e getta. Ecco alcuni consigli ideali per farli rinascere dalle loro ceneri!

Nonostante siano conservate con cura in custodie di legno, stoffa o velluto, poiché utilizzate raramente, queste posate in acciaio o argento non potevano sfuggire agli effetti dell’ossidazione. Per eliminare lo strato opaco che si è formato nel tempo o semplicemente per scacciare le macchie nere che si sono accumulate, non è necessario spendere soldi in prodotti industriali. Esistono alcuni metodi molto efficaci che utilizzano ingredienti naturali che probabilmente hai già nella tua dispensa. Grazie alle loro potenti proprietà detergenti e disinfettanti, potrai lucidare perfettamente le tue posate e donargli una lucentezza eccezionale. Torneranno quasi come nuovi!

Il consiglio dell’aceto bianco

Passiamo ora al compagno del bicarbonato, che altri non è che l’aceto bianco. Questo ingrediente naturale e biodegradabile è anche il rimedio più popolare per pulire le tue vecchie posate. Come  il bicarbonato , ha effetto sgrassante, disinfettante e sbiancante. Non crederai alla sua azione smacchiante sulle tue preziose posate!

Tuffateli in acqua calda mescolata con 2 bicchieri di aceto bianco. Lasciare agire per qualche ora, quindi risciacquare e asciugare con un panno morbido. Brillantezza garantita!

Il trucco del sale

Questo

 

Ci pensiamo meno, ed è anche vero che molti non lo sanno, ma il sale è particolarmente efficace nel rimuovere ogni tipo di macchia, anche quelle più ostinate. Non ci crederai, ma può essere applicato anche nella tazza del water per rimuovere le macchie giallastre! Vi basti sapere che far rinascere la lucentezza delle vostre vecchie posate, sarà quasi un gioco da ragazzi…

Il metodo è semplice come i primi due: immergere le posate in acqua calda e 2 cucchiai di sale fino. Lasciare agire per qualche minuto finché il sale non si sarà sciolto correttamente. Successivamente risciacquare ed asciugare accuratamente con un panno morbido di lana.

La punta del sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia

 

Sempre al top dei prodotti naturali più apprezzati nelle case, e molto apprezzato dalle nostre nonne, il sapone di Marsiglia è sempre apprezzato per scovare le macchie più complicate. È particolarmente indicato anche per il trattamento dei materiali più delicati. Spesso è la prima scelta per la pulizia  dei gioielli .

Utilizzate questo metodo riempiendo una ciotola con acqua calda e 2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido. Versare la stessa quantità se si dispone di scaglie di sapone. Immergere le posate in questo composto e attendere qualche ora per massimizzare il risultato. Successivamente sciacquateli ed asciugateli con un panno morbido.  Le tue vecchie posate sembreranno arrivate direttamente dal negozio di stoviglie!

Il trucco del bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio

 

Iniziamo con uno dei prodotti essenziali per la pulizia di tante superfici ed elementi della casa. Ovviamente è bicarbonato di sodio. Grazie alla sua meravigliosa azione abrasiva, questa polvere bianca rimuove facilmente lo sporco dall’acciaio o dall’argenteria.

Basta versare 3 cucchiai di bicarbonato di sodio in un contenitore pieno di acqua calda e immergervi le posate sporche. Lasciarlo agire per alcune ore. Quindi rimuoverli e sciacquarli con acqua pulita. Asciugare con un panno. Sarai deliziato dal risultato!

Un altro metodo  : versa qualche pizzico di polvere sull’argenteria, inumidisci uno spazzolino da denti quindi strofina delicatamente. E infine procedere al risciacquo.

Il trucco del limone

Come il sale, anche il limone è essenziale per la manutenzione dei tuoi oggetti, compresa la pulizia delle posate. Questo potrebbe sorprenderti, ma questo agrume è un ottimo smacchiatore, deodorante e disinfettante. In più, se vuoi che le tue posate oltre che pulite abbiano un buon profumo, puoi usare il limone  senza  pensarci!

Immergete le vostre posate d’argento in acqua calda mescolata con il succo di due limoni. Lasciare agire per diverse ore prima di risciacquare. Se persistono ancora delle macchie nere, potete rimuoverle delicatamente con una spugna prima di asciugarle bene.

Un’altra opzione  : per un risultato ancora più soddisfacente, potete immergere uno spazzolino da denti nel succo di limone e strofinare energicamente. Lasciare agire qualche istante quindi risciacquare. Asciugare poi con un panno morbido.

Il trucco dell’acqua di cottura delle patate

Come il trucco dell’aceto bianco, del bicarbonato o anche del limone, esiste un metodo poco conosciuto la cui efficacia è garantita. Si tratta di utilizzare l’acqua di cottura delle patate quando è ancora calda. Per fare ciò è sufficiente immergervi le posate e lasciarle agire per almeno quindici minuti prima di risciacquarle con acqua pulita.

Nota

Ricordiamo che è estremamente importante provare prima i metodi proposti su un angolo nascosto per essere sicuri di non danneggiare le posate.