Se vuoi avere un raccolto sano e di successo, allora devi provare questi 6 fertilizzanti organici nel tuo giardino.

Il giardinaggio biologico è il modo migliore per coltivare e prendersi cura del proprio giardino. Questo tipo di giardinaggio è sempre stato popolare, ma anche reale per te se vuoi mangiare cibi sani.

Al giorno d’oggi ci sono sempre più fertilizzanti chimici che aiutano nel ciclo di crescita del giardino. Ma è la soluzione giusta per te? No, le persone hanno inventato i fertilizzanti organici che tutti abbiamo nelle nostre case, come: scarti di cucina , gusci d’uovo, erbacce e altro ancora..

fertilizzante organico

Quindi oggi ti mostreremo un elenco di 6 fertilizzanti organici che puoi utilizzare nel tuo giardino per un raccolto sano e di successo.

Scarti di cucina

Metti al lavoro i rifiuti della cucina e del giardino creando il tuo compost. Il compost rilascia lentamente i nutrienti, il che significa che un giardino ben compostato può durare un anno o due senza richiedere la riapplicazione del fertilizzante. Il compost aiuta anche il terreno a trattenere l’umidità, che è essenziale per far prosperare gli orti durante le estati calde e secche.

Foglie d’albero

Invece di raccogliere le foglie autunnali e metterle sul marciapiede, raccoglile invece per i tuoi giardini. Le foglie sono ricche di oligoelementi, attirano i lombrichi, trattengono l’umidità e contribuiscono a rendere più leggeri i terreni pesanti. Puoi usare le foglie in due modi: o coltivale nel tuo terreno (o mescola le foglie schiacciate nel terriccio), oppure usale come pacciame sia per fertilizzare le tue piante che per tenere basse le erbacce.

Fondi Di Caffè

I fondi di caffè hanno molti usi, ma uno dei migliori è come fertilizzante. Molte piante, come mirtilli, rododendri, rose e pomodori, prosperano meglio in terreni acidi. Ricicla i fondi di caffè per aiutare ad acidificare il terreno. Ci sono un paio di modi per farlo: puoi vestirti meglio spruzzando i fondi usati sulla superficie del terreno, oppure puoi preparare il “caffè” da versare nei tuoi giardini. Immergi fino a sei tazze di fondi di caffè usati per un massimo di una settimana per preparare il caffè da giardino, quindi usalo per innaffiare le tue piante che amano gli acidi.

Gusci d’uovo

Se hai mai usato la calce nel tuo giardino, allora sai che ha molti benefici, principalmente aiuta a ridurre l’acidità del terreno per le piante che non amano l’acido e fornisce alle piante molto calcio, che è un nutriente essenziale. Il lime stesso è un fertilizzante completamente naturale che puoi acquistare al garden center, ma se preferisci risparmiare un po’ di soldi, c’è un modo più economico per ottenere gli stessi benefici. Lava semplicemente i gusci d’uovo dalla tua cucina, conservali e schiacciali per usarli nel tuo giardino. Si scopre che i gusci d’uovo contengono il 93% di carbonato di calcio, che è il nome scientifico della calce.

Erbacce

Proprio come l’erba tagliata, molte delle erbacce che troverai nei tuoi giardini sono molto ricche di azoto e saranno un ottimo fertilizzante. Il problema è che, una volta strappate le erbacce, di certo non vorrai rimetterle in giardino perché eventuali semi germoglieranno e genereranno nuove erbacce. La soluzione? Prepara un tè all’erba.  Per fare questo, riempi un secchio da cinque galloni non più di 1/4 pieno di erbacce che hai tirato. Quindi riempi il secchio fino in fondo con acqua e lascia che le erbacce si impregnino per una settimana o due. Una volta che l’acqua diventa bella e marrone (come il tè), versa questa tisana sui tuoi giardini.

Bucce di banana

Mangiamo banane per il loro potassio e anche le rose amano il potassio. Basta seppellire le bucce in una buca accanto al cespuglio di rose in modo che possano compostarsi in modo naturale. Man mano che la rosa cresce, seppellisci le bucce nello strato superiore del terreno. Entrambi questi approcci forniranno il potassio tanto necessario per la corretta crescita della pianta.