Press ESC to close

6 semplici consigli per far sì che la tua Poinsettia (stella di Natale) regali tanti fiori e duri tutta la vita

La fine dell’anno è un momento di festa che riunisce amici e familiari. Se l’albero è l’emblema del Natale, questa festività ha anche una pianta d’appartamento che lo simboleggia: la stella di Natale. Questa pianta dalle brattee rosse disposte a forma di stella entra sempre nelle case nel periodo natalizio. Scopri come prenderti cura adella tua stella di Natale affinché fiorisca e duri a lungo.

La stella di Natale è una pianta originaria dell’America Centrale. Molto apprezzata  durante le vacanze di fine anno , questa pianta esotica, dal nome botanico Euphorbia pulcherrima, può essere coltivata a determinate condizioni.

Stella di Natale - fonte: spm

Quali sono le condizioni affinché la stella di Natale fiorisca e duri?

  • Esposizione

Il fiore di Natale apprezza la luce. Per garantirne una buona crescita, posiziona il vaso in un luogo luminoso, ma  senza esporlo direttamente alla luce solare, soprattutto durante la sua crescita.

  • Temperatura

La stella di Natale non ama le temperature inferiori ai 12°C. Scegli una temperatura per la tua pianta compresa tra 18°C ​​e 20°C.

  • Terriccio

Scegli un buon terriccio per la tua pianta, poiché ciò ti consentirà di avere una fioritura di qualità. Considera anche la possibilità di mettere delle palline di argilla sul fondo del vaso per migliorare il drenaggio e prevenire la putrefazione delle radici.

Quando l’aria ambiente è troppo secca, le foglie ingialliscono e appassiscono. Ricordatevi quindi di aggiungere un letto di ghiaia e ciottoli al terriccio per mantenere parte dell’umidità di cui la vostra pianta ha bisogno.

  • Irrigazione

La temperatura dell’acqua di irrigazione deve essere superiore a 20°C. L’acqua fredda può danneggiare la tua pianta. Innaffia generosamente la tua stella di Natale quando il terreno diventa asciutto e attendi che si asciughi prima di annaffiare nuovamente.

Tieni presente che  quando si annaffia eccessivamente la pianta o si ha un drenaggio insufficiente, le foglie tendono a diventare bianche o scolorite.  Assicurati quindi di rimuovere l’eventuale acqua stagnante dal sottovaso o dal vaso della pianta.

  • Propagazione della stella di Natale

La semina della stella di Natale non è possibile. La sua propagazione avviene piuttosto per talea di giovani germogli , preferibilmente in estate, per vederla fiorire nel periodo natalizio. La stella di Natale, infatti, viene piantata in estate, per ottenere la fioritura tra novembre e marzo.

Rinvaso della stella di Natale - fonte: spm

Come prendersi cura della stella di Natale dopo la fioritura?

Dopo la fioritura la stella di Natale entra in riposo vegetativo. Questo è un periodo che consente alle piante d’appartamento  di fare le riserve necessarie per il loro sviluppo.

Per mantenere e far durare più a lungo la vostra stella di Natale, ecco alcuni consigli da seguire dopo la fioritura.

– Potare la pianta:  verso la fine di aprile potare i fusti della stella di Natale in modo che non superino i 10 cm di altezza.

– Rinvaso:  per permettere alla stella di Natale di fiorire è necessario fornirle nuove sostanze nutritive. Quindi rinvasa la tua pianta e cambia il terreno per fornirle nuove sostanze nutritive.

– Esponetela al calore:  la stella di Natale è una pianta esotica che apprezza il caldo e la luce, quindi d’estate togliete il vaso, ma evitate il sole diretto.

– Ridurre l’irrigazione:  non ha senso annaffiare eccessivamente la pianta dopo la fioritura, perché le sue esigenze diventano più limitate. Riduci quindi il numero delle annaffiature e, verso la fine dell’estate, aumenta gradualmente la quantità d’acqua.

Come far rifiorire le stelle di Natale?

Quando parliamo di fioritura della stella di Natale non parliamo di fiori, ma di brattee, cioè di foglie colorate. Del resto tutta la particolarità di questa pianta risiede nelle sue foglie. Quelli che ci sembrano petali sono in realtà grandi foglie chiamate brattee, colorate di rosso, ma che possono anche essere gialle.

La stella di Natale è una pianta a giorno corto, ciò significa che  è durante le giornate corte dell’autunno che la pianta forma nuovi germogli e le sue brattee assumono il loro colore.  Per far rifiorire la stella di Natale per Natale, è necessario fornirle l’oscurità di cui ha bisogno, a partire da metà settembre. Per fare ciò, mantieni la tua pianta nell’oscurità totale per almeno 14 ore al giorno, ad esempio dalle 18:00 alle 8:00, tutti i giorni e per 8-10 settimane, finché le sue brattee non assumono il loro colore brillante.

È importante immergere la pianta nel buio più totale,  altrimenti le brattee risulteranno malformate e i boccioli dei fiori non appariranno.  Detto questo, la tua pianta ha comunque bisogno di luce per fiorire, quindi non esitare a esporre la tua stella di Natale alla luce intensa durante il giorno.

Inoltre, assicurati di mantenere la tua pianta a una temperatura intorno ai 20°C, da metà settembre a metà novembre, cioè  durante il periodo di colorazione delle brattee e di formazione dei boccioli floreali.

In questo periodo è importante anche una fornitura di fertilizzante liquido per favorire la fioritura. Per questo, scegli un fertilizzante ricco di potassio.

Non dimenticare di proteggere la tua pianta dagli insetti parassiti come gli afidi, che possono deformarne le foglie e renderle appiccicose.

Stella di Natale - fonte: spm

Seguendo questi consigli, la tua stella di Natale potrà rallegrare i tuoi interni con i suoi colori rosso e verde, che richiamano i colori del Natale.