Press ESC to close

7 consigli per sbarazzarsi delle tarme dei vestiti

Le tarme rendono la vita difficile ogni giorno. Molto spesso si nascondono in luoghi umidi e bui come gli armadi. È quindi consigliabile scacciarli e non dare loro alcuna possibilità di proliferare, col rischio di vedere i vostri vestiti buchi. Esistono alternative naturali contro le tarme per sbarazzarsi dell’invasione di questi parassiti e dissuaderli dall’infestare la tua casa, se non vuoi usare un insetticida potenzialmente tossico.

Tarme del cibo o dei vestiti: come sono e come distinguerle?

Tieni presente, tuttavia, che esistono due tipi di tarme che non devono essere confuse: le tarme degli alimenti e le tarme dei vestiti.

I primi adorano i cibi e i prodotti della tua cucina. Si annideranno nelle dispense e negli armadi. Le larve di queste creature si nutrono quindi di cibo e formano dei bozzoli dove possono lasciare gli escrementi.

Questi ultimi si nutrono di tessuti e spesso depongono le uova negli indumenti meno usati che possono degradare in tutta tranquillità. Una falena dei vestiti può deporre fino a 100 uova due volte l’anno nei bozzoli. Quando le larve nascono, si nutriranno costantemente di vestiti e altri tessuti, fino a trasformarsi in farfalle grigiastre. Tra le specie di tarme dei vestiti possiamo distinguere la Tineola bisselliella o tignole del pelo o tignole del pelo chiamate Tinea pellionella.

Tarme dei vestiti

Come fai a sapere se hai le tarme dei vestiti?

Questi parassiti possono passare inosservati e causare danni significativi al tuo armadio prima di scoprirli. I segnali che ne indicano la presenza sono:

  • Piccole farfalle che volano per la casa;
  • Piccoli fori sui vestiti;
  • Un odore di muffa sui vestiti;
  • Polvere sui vestiti;
  • Tela sui vestiti o negli angoli dell’armadio.

Una volta scoperti questi segnali, diventa urgente sbarazzarsene prima che causino danni maggiori. Sappiate però che la lotta contro l’infestazione di questi insetti richiede tempo e richiede pazienza poiché è necessario eliminare le migliaia di uova che depongono i cui nidi sono nascosti negli angoli più piccoli della casa.

Inoltre, è importante sottolineare che le palline di naftalina spesso utilizzate come repellente per tarme sono considerate pericolose e sono composte da una sostanza chimica nota per essere cancerogena. La naftalina è classificata come una sostanza chimica che costituisce un vero pericolo per la salute, in particolare per i bambini che potrebbero scambiarla per caramelle e ingerirla. Per questo motivo è consigliabile optare per alternative naturali sicure per la salute. Lo stesso vale per altri insetticidi chimici aerosol che possono rappresentare un potenziale rischio per la salute, in particolare se utilizzati in aree in cui vengono conservati alimenti e indumenti.

Come eliminare le tarme dei tessili?

La prima cosa da fare è fare un carico di bucato per pulire tutti i vestiti nell’armadio per eliminare eventuali uova . Quindi, devi stirare i vestiti prima di riporli. Non dimenticare di pulire le valigie o le borse riposte nell’armadio e che potrebbero essere infettate dalle tarme dei tessuti.

Il secondo passo è disinfettare l’armadietto. Ma prima è imperativo aspirare l’interno dell’armadio senza dimenticare i ripiani prima di utilizzare prodotti disinfettanti.

1. Aceto bianco

La notorietà dell’aceto non ha più bisogno di essere dimostrata. Permette di pulire, disinfettare, disincrostare, sgrassare ma anche di lucidare. Per sbarazzarsi di questi parassiti, è il prodotto domestico preferito ed è uno dei repellenti più efficaci . In un flacone spray, mescola acqua e aceto bianco in parti uguali. Imbevi un panno in microfibra in questa soluzione e pulisci l’intero armadio, facendo attenzione a non dimenticare i piccoli angoli degli armadi e i cassetti. Lascialo asciugare all’aria, preferibilmente in una giornata soleggiata, prima di riporvi i vestiti.

2. Trementina e canfora

Se il trucco dell’aceto non funziona, questi due ingredienti sono una soluzione più potente. Per fare questo, metti una compressa di canfora in una bottiglia di trementina e attendi che si dissolva e si mescoli. Quindi imbevi un panno con questo liquido e pulisci l’interno e l’esterno del mobile. Non utilizzarlo nella credenza della cucina poiché questa soluzione potrebbe entrare in contatto con il cibo. Ripetere questa operazione ogni 6 mesi.

3.Chiodi di garofano

Mettete una manciata di chiodi di garofano in piccoli sacchetti di tulle e riponeteli negli armadi dopo averli puliti. Questo suggerimento agisce come un repellente e spaventerà le larve dai vestiti.

4. Pellet di cedro

Un’altra alternativa per tenere lontane le tarme dai vestiti è usare i pellet di cedro. Avvolgili in un sacchetto di tulle e mettilo nei cassetti dell’armadio. Le falene detestano l’odore emanato dal cedro. È anche possibile utilizzare dei quadrati di legno di cedro che potrete semplicemente posizionare nei vostri armadietti. L’effetto è mozzafiato.

5. Citronella

Questo ingrediente funziona allo stesso modo dei chiodi di garofano e del cedro. Il suo odore tiene lontane le tarme. Puoi mettere la citronella disidratata in piccoli sacchetti di tulle e riporli nella tua credenza. La citronella permette anche di profumare il vostro guardaroba. Lo stesso vale per i sacchetti di lavanda che agiscono come repellenti per le tarme e lasciano un delicato profumo nell’armadio.

Altre alternative come eucalipto, aglio, menta, alloro, olio di neem o anche olio essenziale di lavanda, possono rivelarsi efficaci nel combattere le tarme e dire addio a queste creature che devastano il tuo armadio.

6.Sapone di Aleppo

Anche il sapone di Aleppo e quello di Marsiglia aiutano a combattere gli insetti. Per fare questo, metti dei pezzi di questi saponi nei tuoi cassetti.

7.Crea trappole

In questo caso si tratta di rivestire con olio di pesce delle strisce che collocherete in punti strategici come la credenza. L’odore di questo olio attira soprattutto le farfalle maschi che verranno intrappolate dall’olio attaccandole al piatto. Pertanto, non ci sarà più fecondazione con le femmine.

Altri consigli per sbarazzarsi delle tarme

Ci sono altri consigli della nonna per porre fine a queste piccole creature una volta per tutte. Pertanto, è possibile sradicarli. Ciò comporta il posizionamento di tutti i maglioni nel congelatore che ucciderà le larve. Così come il vapore caldo è loro fatale. Puoi anche impedire la comparsa delle tarme in casa. Per fare questo è importante aerare i materassi, i divani e i tappeti di casa, lavare i vestiti prima di riporli, aerare gli armadi soprattutto nelle giornate soleggiate e lasciare asciugare i vestiti al sole se possibile.

Che aspetto ha un nido di tarme e come trovarlo?

Come specificato da Doctissimo, se noti nel tuo armadio una massa appiccicosa e appiccicosa grande quanto un tuo pugno e che somiglia un po’ a una ragnatela… Brutta notizia: dillo a te stesso che si tratta di tarme! Per individuarli con successo, devi assolutamente esaminare i luoghi bui della tua casa, in particolare: gli angoli e il fondo degli armadi o anche dei cassetti… Detto questo, controlla anche se non si nascondono in tappeti e moquette!

Da dove vengono le tarme dei vestiti?

Se ti stai chiedendo come siano riuscite le tarme dei vestiti ad infiltrarsi nella tua casa, beh, sappi che provengono semplicemente dall’esterno, attraverso finestre e porte (aperte). Inoltre, acquistare vestiti in un negozio dell’usato può anche portare larve di falena in casa tua. Le tarme dei vestiti non tollerano la luce e generalmente si rifugiano in luoghi bui e caldi. Quindi evita armadi disorganizzati e vestiti disordinati!

Come uccidere le larve di tarma e rimuoverle dai tuoi armadi?

Per distruggere le uova e le larve delle tarme dei vestiti, l’aceto bianco è il tuo alleato numero 1. Questo ingrediente, infatti, è un vero e proprio insetticida naturale che, dopo averlo applicato negli angoli e nelle fessure di armadi e cassetti, elimina una volta per tutte questi parassiti Tutto.

Dall’uovo alla farfalla: in che stagione compaiono le falene?

Per quanto riguarda la stagione in cui le falene si riproducono, le farfalle depongono le uova a maggio, verso la fine di agosto e a settembre. Le larve si sviluppano poi in farfalle dopo essersi nutrite dei tuoi vestiti!