I giardinieri esperti, così come gli amanti delle piante, te lo diranno tutti all’unisono: la coltivazione biologica è una vera gioia, ma è anche un settore molto frustrante a causa di tutti i parassiti che rovinano questo duro lavoro. E tra i parassiti indesiderati troviamo ovviamente le formiche. Questi piccoli insetti, spesso in fila indiana, sono tutt’altro che innocui. Sono addirittura dannosi quando le loro colonie o formicai crescono e si moltiplicano. Questo di solito porta alla presenza di funghi o altre minacce, come gli afidi. Ma non lascerai che questo ti abbatta. Le formiche possono vincere alcune battaglie, ma tu vincerai questa guerra! Ecco alcuni consigli infallibili per sbarazzarvene una volta per tutte.

Conoscere i formicai per combatterli meglio

Un formicaio
Prima di agire, sarebbe bene sapere esattamente che aspetto ha un formicaio. Si tratta infatti di una specie di tumulo o nido creato da varie specie di formiche. Potete quindi trovarli in giardino, o anche in casa.

Perché i formicai sono un problema?

I formicai , infatti,   possono essere una vera seccatura: più sono secchi, più rovinano il terreno sotto il prato o  il giardino . Noterai gradualmente che il terreno è irregolare, la vegetazione sta morendo e l’aspetto generale è sgradevole e trasandato. Per non parlare del fatto che le formiche attirano altri parassiti, come gli afidi, che causano ulteriori danni, rovinando così i raccolti.

Impara a identificare correttamente le specie di formiche

Potresti non notare spesso la differenza, ma ce ne sono di tutti i tipi. Queste specie variano in dimensioni e colore. Alcuni sono grandi, fino a 1 centimetro e mezzo. Altri sono più piccoli, misurano solitamente tra 0,25 cm e 0,30 cm. Sono anche queste mini-formiche, le più comuni, a svolgere principalmente il ruolo di piantagrane. Per quanto riguarda il colore, generalmente varia dal marrone dorato chiaro al marrone scuro-nero. Certamente, la maggior parte delle formiche ha antenne a gomito e ricurve. Ci sono ancora alcune differenze: le formiche operaie bottinatrici non hanno ali, mentre le specie riproduttive hanno le ali.

Qual è il ciclo vitale di un formicaio?

Hai spesso notato che non appena c’è una formica in agguato, hai la certezza di avere una colonia stabilita da qualche parte. Sì, questi piccoli insetti si riproducono molto velocemente! Nello specifico, dopo l’accoppiamento, la regina inizia a formare un nuovo nido e ad allevare la sua prima prole operaia. C’è da dire che questo è l’unico momento in cui la regina lavora nella sua vita, oltre a deporre le uova. E, da quel momento in poi, durante la fase di crescita, la colonia si espande producendo più lavoratori. Quindi non c’è da stupirsi che spesso ti senti invaso dalle formiche dentro e fuori!

Come sbarazzarsi di un formicaio con consigli naturali?

Come puoi immaginare, eliminare  le formiche  non è mai un compito facile. Innanzitutto perché sono troppi, poi perché non è sempre facile individuarne i formicai. Ma ehi, non è nemmeno impossibile. E infine, non è con gioia che combattiamo questi piccoli insetti. Non dobbiamo dimenticare che rimangono essenziali per l’equilibrio della natura. Siamo totalmente d’accordo. Ma, allo stesso tempo, bisogna riconoscere che le formiche finiscono presto per diventare parassiti sia in casa che in giardino. Quindi, spesso non hai altra scelta che sbarazzartene. Se preferisci i consigli naturali ed ecologici, eccone alcuni molto efficaci che ti aiuteranno a eliminare questi guastafeste.
  • aceto bianco
Come insetticida naturale, l’aceto bianco è un alleato inaspettato. A causa del suo odore acido, assicurati di tenere lontane queste piccole creature invasive. Come bonus, eliminerà tutte le formiche  che osano passare. Per finire, è economico ed ecologico! Manuale :
  1. Basta sciogliere mezza tazza di aceto bianco in una tazza d’acqua.
  2. Immergi un panno in questa soluzione e pulisci le superfici dove camminano le formiche.
  3. Per proteggere la casa potete spruzzare aceto bianco anche nelle zone frequentate dalle formiche, nelle fondamenta tutt’intorno e nelle piccole fessure dei muri.
  • Acqua bollente
Sì, sembra sciocco, ma  far bollire l’acqua è una  soluzione semplice ed efficace con cui sperimentare. Manuale :
  1. Basta far bollire un bollitore d’acqua.
  2. Individua il formicaio e versaci sopra la soluzione.
Il liquido scorrerà gradualmente attraverso l’intero labirinto di tunnel e inonderà la colonia. E l’acqua sarà abbastanza calda da sradicare tutte le formiche che ne entreranno in contatto. Inoltre, la temperatura garantirà anche la completa distruzione dei formicai.
  • acqua frizzante
Forse non lo sapevi, ma si sa che anche l’acqua frizzante è estremamente efficace, in particolare nello scacciare le formiche, anche quelle ben nascoste nel loro formicaio. L’idea è che l’anidride carbonica sostituisca tutto l’ossigeno nell’area in cui è stata versata l’acqua. La reazione si estenderà così in profondità nel sottosuolo e farà soffocare le formiche nei livelli più inaccessibili.
  • Acqua insaponata
Questo consiglio è molto comune: mescolare l’acqua con il detersivo per i piatti è generalmente spietato nei confronti delle formiche. Se combinati, questi due ingredienti creano una soluzione mortale da cui le formiche hanno difficoltà a scappare. Manuale :
  1. In una ciotola capiente, mescolare i due ingredienti.
  2. Versa con attenzione questa soluzione nell’apertura del formicaio, assicurandoti di riempirlo con quanto più liquido possibile. Anche se le formiche tentassero di scappare, lo strato ceroso del loro esoscheletro verrà rapidamente consumato dall’acqua saponata. Normalmente questo strato dovrebbe proteggerli impedendo all’acqua di entrare nel loro corpo, ma una volta danneggiato e decomposto non svolgerà più il suo ruolo protettivo. Cioè, le formiche annegheranno e affonderanno.
  • Riso
Probabilmente lo sai già: il riso è noto per essere un eccezionale deumidificatore. Non c’è da stupirsi che a volte infiliamo il cellulare in una manciata di riso dopo essere caduti in acqua! Quindi qui l’idea è quella di poter essiccare il formicaio utilizzando l’amido dei chicchi di riso. Manuale :
  1. Metti una tazza di riso bianco o integrale nel frullatore.
  2. Macinatelo fino a renderlo il più polverizzato possibile.
  3. Adesso versate il tutto in un sacchetto di plastica, poi posizionatene un po’ vicino al nido.
Il tuo obiettivo: attirare le formiche introducendo gradualmente i  frammenti di riso  nel formicaio. Dopo poco quest’ultimo si seccherà e con esso le uova, perché il riso assorbirà tutta l’umidità contenuta in questo ambiente.
  • Oli essenziali
Olio di menta piperita
Come la maggior parte degli insetti, le formiche non tollerano  l’odore forte e intenso di alcuni oli essenziali . Al punto da rifiutarli completamente! Tanto che, con una fava, avrai la possibilità di scacciare le formiche, liberandoti nel contempo del loro habitat. Manuale :
  1. Concentrati sugli oli essenziali più repellenti, come la menta piperita, la cannella o l’olio di agrumi.
  2. Mescolare qualche goccia con acqua per diluire la soluzione.
  3. Tutto quello che devi fare è spruzzare i formicai indesiderati usando uno spray che disturberà i loro sensi e li soffocherà. Non hai una bottiglia spray a portata di mano? Nessun problema: potete versare questa soluzione direttamente nell’apertura del formicaio stesso.
Questo metodo popolare e collaudato ti soddisferà davvero. Infatti, il potente profumo di questi oli essenziali influisce in modo significativo sul sistema regolatore delle formiche.
  • Peperoncini
Quindi, sia chiaro, questo consiglio non elimina completamente le formiche, ma immergere il formicaio le incoraggerà inevitabilmente a fuggire dal nido. Il pepe nero, la cannella piccante, le foglie di alloro, il pepe di cayenna e altri chiodi di garofano sono tutti fortemente detestati dalle formiche a causa del loro odore pungente. Inoltre, la soluzione migliore sarebbe quella di cospargere il formicaio con una o più di queste spezie, preparando una soluzione a base di acqua e spezie tritate. Tutto quello che devi fare è entrare e uscire dal formicaio. E puoi dire addio a tutte quelle persone indesiderate!
  • Terra di diatomee
Ti consigliamo di optare per la terra di diatomee . Non solo questa polvere è conveniente e particolarmente efficace, ma è anche non tossica per bambini, uccelli e animali domestici. Quindi va bene, questo è il prodotto di cui avevi bisogno! Il trucco sta nel creare una sorta di esca velenosa per ingannare le formiche e scacciarle così dalle vostre piantagioni. Manuale :
  1. Mescola un cucchiaio di acido borico con una tazza di zucchero.
  2. Quindi aggiungere un po’ d’acqua per formare una pasta. È lei che ti aiuterà a sbarazzarti delle formiche.
  3. Mettendo questa pasta dolce attorno al formicaio, incuriosirà e attirerà gli insetti. Le formiche si dirigeranno immediatamente verso lo zucchero per nutrirsi, senza rendersi conto che ingeriranno il veleno e lo riporteranno nella loro colonia.
NB : è sufficiente che la formica cammini sulla farina fossile perché questa si attacchi ad essa. E, una volta nel formicaio, contaminerà l’intero nido. Dopo qualche ora le formiche presenti verranno uccise. Quindi, se vuoi, puoi spargere questa polvere anche nelle fessure, attorno alle piante, in cucina o in qualsiasi altra zona frequentata dalle formiche. Attenzione:  quando si utilizza la farina fossile, è necessario adottare alcune precauzioni. Seguire sempre attentamente le istruzioni sull’etichetta dell’insetticida.

Come prevenire future infestazioni di formiche?

Non mentiamo: le formiche restano parassiti particolarmente difficili da eliminare. Perché si riproducono troppo velocemente ed entrano negli angoli più piccoli della casa in cerca di cibo. A occhio nudo a volte non li notiamo nemmeno. Tranne quando si pavoneggiano in fila indiana in cucina, in giardino o anche in camera da letto. Il problema è che le briciole più piccole li attraggono. Quindi, se vuoi evitare una grande infestazione, dovrai fare qualche sforzo!

Scoraggiateli dall’entrare in casa tua!

Ormai lo hai imparato, le formiche generalmente entrano in casa tua perché cercano cibo. Gli avanzi dei pasti o anche le briciole sul pavimento sono per loro una vera festa. Quindi, non c’è nessun segreto: una pulizia impeccabile e impeccabile è il modo migliore per scoraggiarli dal girovagare. Finché i tuoi interni rimarranno puliti e igienicamente impeccabili, non avrai un’invasione in casa. E soprattutto, assicuratevi di pulire il tavolo da pranzo dopo ogni pasto.

Blocca i punti di ingresso

Un altro modo per evitare le infestazioni di formiche sarebbe impedire loro completamente di entrare fisicamente in casa. Sì, del resto, se lasci le porte sempre aperte, se hai dei buchi o delle crepe negli angoli, non dovresti stupirti così tanto della loro presenza. Perché sì, funzionano così: strisciano attraverso le più piccole fessure, fessure o fessure attorno alle finestre, alle porte e alle fondamenta della tua proprietà. Prendi in considerazione l’installazione, ad esempio, di guarnizioni per sigillare le fessure di porte e finestre. Per quanto riguarda il mastice, funziona meglio su crepe e buchi. Tuttavia, questi piccoli strumenti di tenuta possono deteriorarsi nel tempo, quindi prendi l’abitudine di ispezionarli e sostituirli se necessario.

Pulisci accuratamente l’esterno della casa

Inutile dire che non si tratta solo di pulire l’interno della casa. Bisogna concentrarsi anche sulla manutenzione esterna! Questo è l’unico modo per evitare che le formiche si rifugino vicino a casa tua. E ricorda: oltre ad aver bisogno di una fonte di cibo, questi insetti hanno bisogno anche di acqua per vivere. Quindi, se all’esterno ci sono pozze d’acqua stagnante, come nei pluviali e nelle grondaie, puliscile a fondo, rimuovi i detriti e scarica l’acqua per dissuadere le formiche dall’andare a bere. Lo stesso vale per vasi da fiori, vasche per uccelli e coperture per barbecue, soprattutto dopo i temporali. Altre opzioni intelligenti: assicurati di tagliare il fogliame dalla tua casa, rastrellare le foglie dalle fondamenta e spostare i bidoni della spazzatura a pochi metri dagli ingressi. Tutte queste misure preventive impediranno alle formiche di radunarsi all’esterno e di entrare nella tua casa.

Chiama i professionisti

Se pensi di aver provato di tutto, ma invano, o se semplicemente non hai il tempo di attaccare, ovviamente puoi sempre ricorrere ai professionisti. Gli specialisti della disinfestazione conoscono molto bene il problema e hanno una vasta esperienza nel settore. Sapranno come utilizzare esche adeguate per eliminare questi parassiti, insieme a soluzioni pratiche ed efficaci su base quotidiana.

Quando chiamare un professionista?

Sta a te decidere su questa domanda. Se puoi permettertelo e hai provato tutti i tipi di misure, ma l’infestazione persiste ancora, allora potrebbe essere il momento di cambiare marcia. Potete chiamare un professionista che troverà la soluzione più adeguata per sollevarvi e liberarvi finalmente da questi insetti.

Come scegliere un professionista della disinfestazione?

Ecco le cose da considerare quando si trova un eccellente esperto di disinfestazione:
  • Reputazione.
  • Certificazioni.
  • Specialità.
  • Metodi comprovati.
  • Responsabilità.

Domande frequenti

Cos’è esattamente un formicaio?

I formicai sono in genere grandi nidi formati da varie specie di formiche, sia all’aperto nel cortile che all’interno in una zona appartata. Quelli che si formano intorno alla tua casa sono un segnale preoccupante di una grave infestazione di formiche. Inutile dire che il problema deve essere risolto rapidamente!

Come distruggere e sbarazzarsi di un formicaio?

Puoi versare direttamente l’acqua bollente sul nido. Questo è un buon metodo per distruggere il formicaio e uccidere la maggior parte delle formiche per impedire loro di fuggire nel giardino. Potete anche ripetere l’operazione finché non sarete sicuri di aver eliminato completamente la colonia di formiche.

Come sbarazzarsi di una colonia di formiche?

Esistono numerose erbe naturali con odori forti e repellenti che infastidiscono le formiche. Ad esempio foglie di alloro, menta, lavanda, salvia e tante altre piante. Emanano un odore così intenso che fungeranno da veri e propri repellenti naturali contro le formiche. Il loro utilizzo è molto semplice: posizionate le foglie di alloro (o qualsiasi altra pianta) dove notate la presenza regolare di formiche. E noterai subito che abbandoneranno il