Usi regolarmente il tuo forno per scaldare il pane, preparare torte o inventare piatti deliziosi. Ma scommettiamo che non conosci tutte le caratteristiche. Infatti, in alcuni modelli, osservando bene, si noterà la presenza di un vano estraibile nella parte inferiore. No, questo spazio non è destinato a conservare pentole e padelle. Ma allora, a cosa serve esattamente?

La cucina è uno dei nostri posti preferiti in casa. Trascorriamo molto tempo lì: è lì che lasciamo parlare la nostra creatività e la nostra fantasia culinaria, o che moltiplichiamo aneddoti e ricordi di famiglia. E, naturalmente, siamo circondati da elettrodomestici funzionali e pratici per semplificare la nostra vita quotidiana. Tra questi c’è il forno. Anche se richiesto quasi quotidianamente, nasconde molti segreti che pochi conoscono. Uno di questi non è altro che questo famoso scomparto situato nella parte inferiore del dispositivo. Sembra un semplice cassetto portaoggetti, spesso presente nella maggior parte delle cucine. Generalmente lo usiamo per riporre i nostri utensili, come le pentole. Tuttavia, ha anche un uso completamente diverso, del tutto insospettato.

A cosa serve il vano forno?

forno da cucina

logo pinterest

Un forno in cucina – Fonte: spm

Molti forni in questi giorni hanno un compartimento sotto   la porta dell’elettrodomestico. Alcuni non sanno nemmeno che esista, mentre altri lo hanno relegato al rango di semplice ripostiglio dove ripongono pellicola trasparente, carta forno, padelle o pentole. Lungi dall’essere un semplice vano portaoggetti, la sua vera funzione è molto più utile e interessante.

Inizialmente, questo spazio è stato creato come cassetto scaldavivande, per mantenere caldi i cibi precedentemente cotti. Ad esempio, dopo aver preparato un delizioso pollo arrosto, invece di lasciarlo all’aperto sul bancone della cucina, puoi installarlo perfettamente in questo scomparto in modo che conservi il suo calore prima di andare in tavola.

Ovviamente non tutti i modelli hanno questo tipo di intercapedine, a volte è presente solo un semplice rivestimento fisso. Tuttavia, se il tuo ne beneficia, sarebbe un peccato non approfittarne!

Come fai a sapere se si tratta di un cassetto scaldavivande?

aprire il forno

logo pinterest

Apri il forno – Fonte: spm

Per sapere se il cassetto sotto il forno è uno scaldapiatti è importante verificare due caratteristiche specifiche:

  • Innanzitutto il vano deve essere dello stesso materiale con cui è costruito il forno stesso.
  • Altro indizio importante: o troverai un messaggio scritto all’interno del vano stesso, oppure il manuale del tuo forno ti indicherà l’esatta funzionalità di questo cassetto.

È chiaro che questo cassetto è progettato esclusivamente per mantenere il  cibo  caldo all’interno di questo spazio. In nessun caso ha il potere di scaldarli come un microonde o di cuocerli come il forno stesso.

Come funziona il cassetto scaldavivande?

porta del forno chiusa

logo pinterest

La porta del forno chiusa – Fonte: spm

Questo vano riscaldante funziona in modo molto semplice: utilizza l’aria calda rilasciata dal forno per mantenere contemporaneamente il calore del cibo che esce dall’apparecchio. In questo modo le vostre pietanze mantengono la giusta temperatura prima di essere servite in tavola.

Questo è particolarmente utile quando il menu del giorno include diversi piatti che cucini al  forno . Man mano che cucinano a turno, questo spazio riscaldante ti eviterà di doverli riscaldare nuovamente nel forno o nel microonde.

Questa soluzione è quindi molto utile, soprattutto quando si hanno ospiti in casa e questi arrivano un po’ in ritardo!