L’aglio è un elemento essenziale in cucina, ma conservarlo correttamente non è semplice, e molto spesso commettiamo un errore imperdonabile.

L’aglio è un elemento essenziale in cucina, quasi tutti lo abbiamo nella nostra dispensa. Aggiunge sapore a molti piatti. Aglio, aglio candito, aglio tritato, aglio schiacciato… Puoi usarlo per condire molte verdure, carne o pesce. Il problema ? A volte è difficile mantenerlo in buone condizioni e la punta dell’aglio finisce ancora troppo spesso nella spazzatura. Un pasticcio che potrebbe essere facilmente evitato se l’aglio fosse conservato correttamente.

Per preservarlo al meglio occorre conoscere ancora i nemici del nostro condimento. L’aglio ha infatti tre nemici giurati: la luce, l’umidità e il calore. Primo punto: è quindi fortemente sconsigliato conservarlo in frigorifero, dove l’umidità ambientale lo farà marcire rapidamente. Non pensare nemmeno di riporlo facilmente in un cestino sul piano di lavoro alla luce del giorno. Ciò potrebbe farlo germogliare rapidamente, ma anche accelerarne l’appassimento. Lo stesso risultato si osserva in un ambiente troppo caldo.

La soluzione migliore è conservare le teste d’aglio intere in cestini, sacchetti di tela o cassette (evitare scatole di plastica), in un locale con un’atmosfera sufficientemente asciutta e al riparo dalla luce. Generalmente si conserva nella credenza della cucina ma sono ottimi nascondigli anche una dispensa o, meglio ancora, una cantina se non è troppo umida. Puoi anche conservarli in trecce e poi appenderli al muro in una dispensa o in un armadio per diversi mesi. L’aglio può essere conservato fino a 8 mesi. Il baccello deve essere ancora intero. Tieni inoltre presente che una volta che inizi a rimuovere gli spicchi, devi mangiare rapidamente il resto della testa d’aglio.

Se avete tritato gli spicchi d’aglio per iniziare a preparare i vostri piatti, è fondamentale anche conservarli bene per evitare che diventino amari o perdano sapore. Una volta tritati, mettete gli spicchi d’aglio in un contenitore ermetico, aggiungete un filo d’olio d’oliva e mettete il contenitore con il coperchio in frigorifero. Quindi puoi conservarli fino a sette giorni.

Infine, c’è un consiglio insolito per conservare l’aglio sbucciato, che pochi conoscono. Sbucciate le teste d’aglio e mettetele in un contenitore ermetico con un po’ d’acqua. Chiudere bene il coperchio. I vostri spicchi d’aglio si manterranno così per 15 giorni.