La maggior parte delle persone non è a conoscenza della funzionalità principale del cassetto sotto il forno. Alcuni lo usano per conservare i loro piatti pronti, altri pensano che sia un cassetto scaldavivande, mentre altri lo usano per grigliare le loro verdure o carni. In questo articolo scopri la vera funzione di questo cassetto.

Molti forni hanno un cassetto situato sotto l’apparecchio. Alcuni lo usano per riporre fornelli, pentole, padelle e altri utensili da cucina. Ma in realtà questo cassetto ha una funzione che pochi conoscono.

A cosa serve il cassetto sotto il forno? 

Vale la pena ricordare che non tutti i forni hanno necessariamente questo famoso cassetto. In effetti, alcuni modelli più recenti e high-tech non dispongono di questa funzione. Eppure, questo cassetto situato sotto il forno serve a tenere in caldo i cibi. Quando si cucinano carni, una quiche, un pollo arrosto o delle pizze al forno e si preferisce tenerle al caldo, è sufficiente conservarle nel cassetto sotto il forno per mantenerle ad alta temperatura. Grazie a questo famoso cassetto, non avrai necessariamente bisogno di riscaldare il cibo mentre aspetti i tuoi ospiti. Inoltre, il cassetto ti consente di mantenere un livello di umidità ottimale in modo che i tuoi piatti mantengano i loro sapori.

Come scegliere il tuo forno da incasso? 

Al giorno d’oggi, la maggior parte delle famiglie sceglie forni da incasso. Tanto estetici quanto funzionali, questi forni sono disponibili in diversi modelli e hanno molte opzioni. Il forno da incasso può essere posizionato in un mobile o sotto il piano di lavoro. Molto pratico per risparmiare spazio, questo forno si presenta anche come un elettrodomestico che dona un fascino particolare alle nostre cucine.

  1. convezione naturale 

Un forno a convezione naturale utilizza due resistenze elettriche e consente di cuocere i cibi su un unico livello non appena preriscaldati.

  1. Il forno multifunzione e la modalità ventilata 

Un forno multifunzione ha una modalità di cottura ventilata che serve a diffondere il calore nella cavità e a garantire cotture simultanee su più livelli.

  1. Convezione forzata

La ventilazione può essere integrata in una modalità di cottura a convezione. L’aria calda proveniente dalle resistenze superiore e inferiore diventa poi aria agitata da un ventilatore posto nelle pareti del forno. Questa circolazione dell’aria favorisce la cottura su più livelli alla stessa temperatura.

  1. Il forno a convezione

Il forno a convezione ha una ventola situata nella parte inferiore della cavità. Questa ventola agita l’aria e la diffonde uniformemente in tutto il forno. Una resistenza circolare può funzionare da sola o con resistenze superiore e inferiore, riducendo i tempi di cottura dei cibi. Questa modalità di funzionamento può essere designata con diversi termini come calore pulsato, aria pulsata o calore rotante pulsato.

  1. Il forno a vapore

Il forno a vapore permette una cottura salutare in quanto il cibo conserva le sue sostanze nutritive . Ma con questa modalità di cottura non è necessario mettere in forno preparazioni per arrostire o brasare. Questa modalità può essere utile per cuocere verdure o pesce.

  1. Il forno ad induzione

Il forno a induzione può essere utilizzato solo con stoviglie in metallo. Come i piani cottura a induzione, questo metodo di cottura fornisce piatti che non si seccano e aiuta a risparmiare energia.

  1. Cottura multipla indipendente 

Alcuni forni permettono la cottura simultanea delle pietanze e sono molto pratici se si devono ricevere degli ospiti. Questi forni contengono una cavità principale separata in due cavità distinte.