Durante il periodo invernale e con temperature più basse, i problemi di umidità tendono ad aumentare. In effetti, la temperatura della tua casa gioca un ruolo molto importante, che può influire sulla tua salute. Allora qual è la temperatura ottimale da mantenere in casa per evitare l’eccesso di umidità? Rispondere.

Il livello di umidità in casa può influire sulla tua salute. Pertanto, è essenziale mantenere una temperatura ottimale in casa per evitare che l’umidità invada le stanze. Quindi ecco come raggiungerlo.

Quale dovrebbe essere la temperatura ideale in casa per evitare problemi di umidità?

In inverno, mantenere  una temperatura ideale  in casa può essere una vera sfida.

Per una camera da letto è consigliabile  impostare la temperatura tra i 16 e i 19°C , e non solo durante il periodo invernale. Infatti, aumentare la temperatura della tua stanza potrebbe disturbare il tuo sonno e creare una sensazione di disagio.

Per quanto riguarda il bagno, la temperatura non deve superare i 21° C. In questo modo ti sentirai bene mentre ti lavi. Inoltre, la stanza non sarà soggetta a elevata umidità.

Per il tuo soggiorno, si consiglia che la temperatura oscilli tra i 20 e i 21  ° C. Se a questa temperatura hai sempre freddo,  è segno che la tua casa è troppo umida, poco isolata o presenta infiltrazioni d’aria . Si prega di notare che la temperatura percepita può variare a seconda del numero di occupanti e dell’uso della camera.

Soggiorno di un appartamento

Come avrai capito, la temperatura che regna nelle tue stanze incide notevolmente sulla  presenza di umidità . In effetti, il tasso di questo deve essere compreso tra il 40 e il 70%. Se vuoi avere un buon controllo di questi due parametri, considera di investire in un igrometro . Questo ti permetterà di misurare il livello di umidità nella tua casa.

Termometro e igrometro

In che modo dormire in una stanza surriscaldata può influire su di te?

Anche se dormire in una calda camera da letto può sembrare rilassante e piacevole, la realtà è ben diversa. Per una buona salute, si sconsiglia di dormire in una stanza con una temperatura superiore ai 20  ° C. In effetti,  andare a letto in una stanza surriscaldata può peggiorare la qualità del sonno . Di conseguenza, e non ottenendo un sonno ristoratore , rischi di essere soggetto a mal di testa e affaticamento cronico. Se hai freddo, considera di indossare un pigiama più caldo o di usare invece una coperta in più.

Una buona notte di sonno

Regolare la temperatura della propria abitazione è quindi fondamentale per godere di un buon comfort termico. Qualunque sia il tuo sistema di riscaldamento, tieni presente che il calore in eccesso può influire sulla tua salute e più in particolare sul ciclo del sonno.