Press ESC to close

Come eliminare i cattivi odori dalla tua lavatrice in 2 passaggi

Hai mai sentito uno strano odore di fogna nel tuo bagno? Non preoccuparti, nella maggior parte dei casi non è l’odore della doccia o del lavandino, bensì quello della lavatrice!

Prendersi cura della lavatrice è fondamentale per un buon bucato.

Una lavatrice sporca o mal mantenuta porta, da un lato, ad un bucato non più perfettamente pulito e profumato e, dall’altro, ad una riduzione della durata di vita della lavatrice.

Esistono molti metodi naturali e privi di sostanze chimiche per rimuovere i cattivi odori dalla lavatrice!

Ecco le cause che portano alla formazione di odori sgradevoli.

Lavare i vestiti

logo di Pinterest

Lavare i panni – Fonte: spm

Le cause degli odori sgradevoli

Le cause possono essere numerose e generalmente sono le stesse che provocano cattivi odori nelle tubazioni: muffe, batteri, residui di detersivi o calcare.

In generale i cattivi odori della lavatrice dipendono da:

Calcare, che può accumularsi nel cestello e depositarsi all’interno dei tubi.

Tubi di scarico: l’odore di fogna molto spesso deriva da depositi e residui di detersivo e ammorbidente che emanano un cattivo odore.

Cattivo odore nella lavatrice

logo di Pinterest

Cattivo odore in lavatrice – Fonte: spm

Passaggio 1: impedisci alla lavatrice di emanare cattivi odori

Ecco alcuni consigli utili, da seguire quotidianamente:

  • Pulisci o almeno asciuga la guarnizione dopo ogni lavaggio o una volta al giorno se esegui più lavaggi al giorno.
  • Pulire il cassetto del detersivo una volta al mese per prevenire la formazione di muffe.
  • Pulire il filtro almeno una volta all’anno.

Ecco come eliminare gli odori sgradevoli dalla lavatrice con prodotti naturali

Pulizia del tamburo

Per la pulizia periodica del cestello potete preparare in casa una soluzione di acqua e aceto e spruzzarla all’interno della lavatrice.

L’aceto è un anticalcare naturale che elimina gli odori sgradevoli. Successivamente è possibile effettuare una pulizia delicata utilizzando un panno in microfibra.

Se vuoi profumare il cassetto dei detersivi puoi aggiungere un po’ di olio essenziale a tua scelta. Per un profumo fresco, l’olio essenziale di limone è l’ideale!

Pulizia del sigillo

La pulizia della guarnizione è più delicata. Il materiale è in gomma e lo sporco e i residui di detersivo si accumulano dai lavaggi quotidiani.

Se vuoi pulirlo in modo naturale, puoi preparare una pasta con bicarbonato di sodio, limone e aceto. Forma una pasta che puoi applicare sull’articolazione.

Successivamente pulire utilizzando una spazzola morbida o un panno in microfibra. Procedere poi con il risciacquo.

Lavaggio

Il lavaggio è molto importante, perché permette di rimuovere lo sporco, i residui di detersivo e di pulire le tubazioni!

aceto bianco

Una volta al mese può essere utile effettuare un lavaggio mettendo un bicchiere di aceto bianco nel cassetto del detersivo, quindi effettuare un lavaggio breve, ma ad alta temperatura, cioè almeno 60°.

L’azione antibatterica dell’aceto ti permetterà di disinfettare la tua lavatrice in modo del tutto naturale.

Sale

Una volta ogni 3 mesi potete fare un lavaggio a vuoto riempiendo il cestello con un chilo di sale grosso, utilissimo anche contro il calcare che si forma nelle fughe e nel cassetto del detersivo.

In questo caso, per il lavaggio è necessario utilizzare acqua fredda.

Acido citrico

Questo composto di agrumi è uno dei migliori alleati in casa, ed è ottimo anche per ammorbidire i tessuti!

Ha anche un effetto decalcificante in lavatrice, risolvendo così il problema del calcare.

Utilizzo

Basta sciogliere 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua e mescolare bene. Versare metà del composto (500 ml) nella vasca della lavatrice e iniziare a lavare.

Con l’acido citrico è meglio lavare ad alta temperatura, preferibilmente a 90 gradi.

Passaggio 2: crea un deodorante per la lavatrice

Tra tutti questi rimedi naturali, puoi realizzare anche questa ricetta per il deodorante per lavatrice fai da te!

Aceto bianco in lavatrice

Avrai bisogno:

  • 100 ml di aceto di spirito
  • 5 gocce di olio essenziale di lavanda
  • 5 gocce di olio dell’albero del tè
  • 5 gocce di olio essenziale di eucalipto
  • Un cucchiaio di bicarbonato di sodio o acido citrico (facoltativo)

Utilizzo

Aggiungilo nel cassetto del detersivo al posto dell’ammorbidente e inizia a lavare i tuoi vestiti come al solito. Questa miscela, abbinata ad una corretta manutenzione, farà sì che la vostra lavatrice non emetta più cattivi odori.

Questo metodo naturale è anche un ammorbidente naturale e donerà al tuo bucato un dolce profumo.

Ma ci sono tanti consigli per preparare l’ammorbidente fatto in casa!

Altri consigli utili

Cerca di non usare molto detersivo, soprattutto detersivo in polvere. Ciò favorisce l’accumulo di residui.

Quando la lavatrice è spenta, è possibile lasciare l’oblò aperto.

Quando si puliscono i filtri, assicurarsi che la lavatrice sia spenta e che i rubinetti dell’acqua siano chiusi.

Attenzione

Si consiglia di valutare lo stato della propria lavatrice con un professionista per comprendere meglio le cause dei cattivi odori.

Anche se i prodotti sono naturali, è meglio assicurarsi di poterli utilizzare in lavatrice. I modelli sono diversi e i materiali possono cambiare.