Press ESC to close

Come eliminare i cattivi odori dallo scarico del lavandino?

Vogliamo tutti che le nostre cucine e i nostri bagni abbiano un odore fresco e pulito. Non c’è niente di più fastidioso di un’emanazione di cattivi odori nel lavello o nel lavabo. Fortunatamente, con un bicchiere di questa soluzione, è possibile eliminarli ed evitare che il profumo ritorni.

Il caratteristico odore sgradevole del lavello della cucina o del bagno è solitamente il risultato di un intasamento dello scarico. È quindi fondamentale una pulizia immediata delle tubazioni per evitare che il problema peggiori. E per questo vi suggeriamo  di versare nello scarico un bicchiere di un liquido molto diffuso nelle case.

Lavello cucina – fonte: spm

Cosa versare nel lavandino per pulire uno scarico intasato?

Per eliminare l’odore dal lavandino, dovrai rimuovere tutti gli intasamenti che lo causano. Per fare ciò, puoi semplicemente usare  aceto bianco o aceto di mele per rimuovere l’ostruzione responsabile dell’emanazione sgradevole.

Inizia riempiendo un bicchiere da 200 ml di aceto, versalo nello scarico e lascialo riposare per 30 minuti mentre rompe gli elementi che ostruiscono i tubi. Trascorso questo tempo, versare nello scarico dell’acqua bollente per sciacquare l’aceto e contemporaneamente pulire il tubo e  neutralizzare i cattivi odori.

Aggiunta di aceto bianco nel lavandino – fonte: spm

Cosa causa i cattivi odori del lavandino?

Diversi fattori possono essere responsabili dell’emanazione di cattivi odori nel lavello:

– Un accumulo di batteri nello scarico del lavandino

I batteri  possono crescere a seconda di tutto ciò che butti nello scarico.  Ricordatevi di tenere in considerazione la quantità di cibo che vi viene introdotta quotidianamente, i detersivi per i piatti, i capelli e altri elementi presenti nel lavandino ma anche nella vasca da bagno. Sono tutte cose che possono formare un intasamento responsabile del cattivo odore. Tuttavia, la sporcizia può accumularsi e avere un cattivo odore anche senza il tappo.

– Formazione di muffa nello scarico del lavandino

Un odore di umido può emanare dal lavandino della cucina o del bagno  se permetti la formazione di muffa nei tubi  o dietro le pareti. Ciò può accadere se non si affronta immediatamente questo inconveniente.

Altri metodi per eliminare gli odori nel lavandino

Di solito è facile prendersi cura da soli di un lavandino puzzolente, soprattutto quando lo scarico presenta piccoli accumuli. Questi  pochi consigli della nonna a base di prodotti naturali  possono aiutarti a risolvere il problema:

– Acqua calda e detersivo per piatti contro i cattivi odori provenienti dal lavello

Scarico lavello – fonte: spm

Questa tecnica è efficace se è presente un leggero odore. Per rimuoverlo,  far bollire una buona quantità di acqua  quindi aggiungere una ragionevole quantità di detersivo per piatti. Mescolare fino ad ottenere un’acqua saponata abbastanza schiumosa quindi lasciare defluire la soluzione nello scarico dopo averlo aperto.

– Il metodo del bicarbonato e aceto contro i cattivi odori del lavandino

Se questo metodo di sblocco è così comune è perché si è dimostrato efficace. Infatti, l’azione complementare del bicarbonato di sodio e dell’aceto  è molto efficace per pulire un lavandino che ha un cattivo odore.  Per farlo non dovrai fare altro che far bollire dell’acqua e versare un bicchiere di bicarbonato nel lavandino. Lasciare agire per 10 minuti quindi procedere al risciacquo dello scarico con acqua bollente. Per aumentare l’effetto desiderato, ripetete l’operazione questa volta con aceto invece che bicarbonato o succo di limone. Inoltre,  il bicarbonato può aiutarti contro qualsiasi altro tipo di odore.

Molti problemi legati agli odori possono essere risolti se sei intelligente e sai come utilizzare ingredienti naturali. È utile quindi tenerne conto prima di rivolgersi ad un esperto idraulico.