Press ESC to close

Come evitare che i vestiti abbiano un cattivo odore dopo il lavaggio?

Ti è mai capitato di togliere i vestiti dalla lavatrice e di sentire un odore che proprio non ti piaceva? Scopri come evitare che i tuoi vestiti abbiano un cattivo odore dopo il lavaggio.

Spesso si pensa che asciugando i vestiti i cattivi odori se ne vadano, ma questi restano attaccati ai vestiti e quindi bisogna lavarli nuovamente per liberarsene!

Ci sono molte ragioni per questo, dall’umidità al troppo detersivo o alla temperatura!

Non sovraccaricare

Sovraccaricare la lavatrice

La prima regola per non avere mai vestiti che puzzano dopo il lavaggio è non sovraccaricarli mai!

Anche se le cose da fare durante la giornata sono tante e pensiamo che lavare tanti vestiti in una volta sia il modo migliore per risparmiare tempo, in realtà rallentiamo solo per pulire i vestiti perché poi dovremo ripetere il ciclo di lavaggio.

Per evitare questo problema, programmate le vostre lavatrici negli orari che preferite e mettete solo pochi capi di bucato in modo che il bucato sia distribuito uniformemente.

Aggiungere la giusta quantità di detersivo

Detergente

Il secondo passo è aggiungere correttamente il detersivo!

Quante volte hai versato troppo detersivo pensando che i tuoi vestiti avrebbero un odore migliore o sarebbero più puliti?

Se metti troppo detersivo sui vestiti, il  detersivo  che non è sciolto nell’acqua filtrerà nelle fibre dei vestiti e questi avranno un cattivo odore.

Non usare troppo detersivo altrimenti non ne otterrai la quantità giusta per mantenere i tuoi vestiti puliti e profumati!

Puoi anche realizzare un detersivo naturale ed ecologico per la lavatrice!

Temperatura

Regolare la temperatura

Un’altra cosa importante da sapere quando si lava è senza dubbio la temperatura.

Sebbene la biancheria intima e altri indumenti specifici debbano essere lavati a temperature molto elevate, altrimenti non diventeranno completamente puliti, gli altri lavaggi sarebbe meglio eseguirli a basse temperature!

Anche se è sempre molto importante leggere le indicazioni riportate sulle etichette per il lavaggio degli indumenti, cercate di non superare mai una temperatura intorno ai 40 gradi.

Le basse temperature fanno puzzare i vestiti!

No lavaggi brevi

Un’altra abitudine adottata per velocizzare le diverse lavorazioni sono i lavaggi brevi.

I lavaggi brevi non sono efficaci, soprattutto per alcuni  capi .

Quindi, invece di fare lavaggi brevi ad alte temperature, esegui lavaggi lunghi a buone temperature per non danneggiare i tuoi vestiti.

Usando il bicarbonato di sodio

Usare il bicarbonato di sodio è uno dei trucchetti della nonna per il lavaggio a mano e in lavatrice!

Il bicarbonato di sodio aiuta a intrappolare i cattivi odori e a ridurre l’odore di umido che può essere presente sui vestiti dopo il lavaggio.

Per utilizzarlo in lavatrice è necessario mettere un cucchiaio di bicarbonato direttamente nel cestello e avviare il ciclo di lavaggio.

Quindi usa la stessa quantità quando lavi a mano!

Espandi immediatamente

Stendere i panni

Un’altra cattiva abitudine, soprattutto per chi ha sempre freddo, è non stendere subito la biancheria!

Le moderne lavatrici ti consentono di programmare gli orari in cui desideri eseguire il lavaggio. Quindi sarebbe meglio scegliere questo metodo in modo da poter lavare i vestiti. Se possibile, stendi la biancheria al mattino o quando il tempo è bello.

Pulire la lavatrice

Infine, pulisci accuratamente la lavatrice almeno una volta al mese!

Quello che devi fare è controllare i diversi elementi: guarnizione, serbatoio del detergente, cestello, tubo e, più raramente, il filtro.

Pulisci tu stesso tutte le parti scollegando prima la lavatrice , quindi effettua un lavaggio a vuoto.

Avvertenze

Ricordatevi di leggere sempre le etichette sugli indumenti prima di iniziare il lavaggio.