Press ESC to close

Come evitare che la padella trabocchi?

Tutti noi ci siamo trovati, almeno una volta, con il cibo sul fornello che traboccava dalla padella o dal pentolino. Una situazione comune ma molto fastidiosa, perché perdiamo sempre più tempo a pulire il fornello e l’utensile stesso. Il problema non viene necessariamente da voi: a volte, anche mettendo il coperchio sulla padella, è quasi impossibile evitare traboccamenti e getti di liquido. Esiste però un consiglio poco conosciuto che può risolvere perfettamente la situazione.

Tutto ciò di cui avrai bisogno è un cucchiaio di legno! Chi ci avrebbe creduto? Basta posizionarlo sopra la padella per evitare qualsiasi fastidio. In questo articolo vi sveleremo questo metodo ingegnoso per evitare di sporcare troppo le piastre di cottura e avere meno pulizie da fare.

Cucchiaio di legno sulla pentola

Perché devi mettere un cucchiaio di legno sopra la padella?

Quando si fa bollire la pasta, il riso o il latte sul fornello, non è detto che ci si resti davanti per controllare l’andamento della cottura. Tutto quello che devi fare è rispondere al telefono o andare in bagno, così al tuo ritorno ti accorgerai subito del danno. Questi traboccamenti sulle piastre di cottura sono fastidiosi, ma questa situazione è molto comune in cucina. Come spiegare questo fenomeno? Nell’acqua calda si forma una sorta di pellicola schiumosa che impedisce alle bolle grandi di defluire correttamente. Quando esercitano pressione, la pellicola si solleva e fa traboccare il liquido tutt’intorno.

Come evitarlo? Prendi un semplice cucchiaio di legno e posizionalo sopra la padella. L’effetto è sorprendente: noterete che il liquido si trasforma in schiuma e non oltrepasserà più il bordo dell’utensile. Come è possibile? Questo perché il legno è un ottimo isolante. Il cucchiaio di legno rimane più freddo della pentola in cui bolle il cibo. Da quel momento in poi, le bolle che si sono formate su di esso tornano rapidamente liquide. Infatti, appoggiando il cucchiaio di legno sul pentolino, sulla pentola o sulla padella, si eviterà che si formi la pellicola schiumosa in modo uniforme su tutta la superficie. Ciò contribuirà a evitare traboccamenti.

Ma attenzione, ricordatevi di sostituire di tanto in tanto il cucchiaio di legno in modo che non diventi troppo caldo, altrimenti il ​​trucco non sarà più efficace.

Cattivi odori dal frigorifero

Altri consigli ingegnosi in cucina

Come eliminare i cattivi odori dal frigorifero?

Hai mai notato un odore “sospetto” nel frigorifero ? Trovare la fonte dell’odore sgradevole è il primo passo importante. Allora potrete applicare un rimedio molto semplice: vi basterà un asciugamano umido e un po’ di bicarbonato. Questa polvere bianca è un potente detergente che neutralizza tutti i cattivi odori.

Cospargere l’asciugamano umido con bicarbonato di sodio e metterlo in frigorifero. Assorbirà tutti gli odori sgradevoli.

NB:  un altro consiglio efficace è quello di utilizzare nel frigorifero e nel congelatore una scatola aperta di bicarbonato di sodio, che assorbirà anche eventuali cattivi odori. Tuttavia è necessario sostituirlo almeno ogni tre mesi.

Come eliminare i cattivi odori dagli asciugamani?

Prima di eliminare il cattivo odore degli asciugamani , è necessario determinarne la causa. Forse c’è della muffa nella lavatrice, forse stai usando troppo detersivo quando li lavi, o forse hai commesso l’errore di lasciare gli asciugamani troppo a lungo nella lavatrice dopo la fine del programma di lavaggio.

Qualunque sia la causa dei cattivi odori sugli asciugamani, è possibile rimuoverli con il bicarbonato di sodio.

Basta sciogliere 200 g di prodotto in una tazza di acqua calda. Metti gli asciugamani in una bacinella di acqua fredda, quindi aggiungi la soluzione dalla tazza.

Lascia agire il bicarbonato per almeno quattro ore o tutta la notte. La mattina dopo noterai che i tuoi asciugamani sono freschi e non hanno più un cattivo odore!