Press ESC to close

Come far bollire l’acqua più velocemente?

Se hai fretta e vuoi far bollire l’acqua velocemente, ci sono alcuni consigli per risparmiare tempo. Puoi adottarli e aggiungerli alle tue abitudini quotidiane.

Può essere frustrante aspettare davanti alla pentola che l’acqua bolle per cuocere la pasta o preparare un infuso. Fortunatamente, esistono diversi metodi per far bollire l’acqua più velocemente.

Come far bollire l’acqua velocemente?

Con un trucco semplice ed efficace potrete far bollire velocemente l’acqua. Le vostre patate o gli spaghetti saranno pronti in 1 minuto esatto.

Acqua bollente in pentola - fonte: spm

– La pentola con coperchio può aiutarti a far bollire l’acqua più velocemente

Se vuoi far bollire l’acqua per cuocere cibi come riso o pasta, c’è una cosa intelligente da fare: usa una pentola con un coperchio adatto e lascia il coperchio sul contenitore finché non bolle. Questo gesto aiuterà l’acqua a bollire in pochi minuti.

Oltre a permetterti di cucinare più velocemente, questa tecnica ti aiuta a risparmiare sulla bolletta energetica. E per una buona ragione, utilizzerai meno tempo di riscaldamento ed eviterai inutili perdite di energia.

Pentola con coperchio - provenienza: spm

Un altro metodo per far bollire velocemente l’acqua

Per risparmiare tempo, un altro ottimo trucco è riscaldare l’acqua in meno di un minuto. È pratico per chi vuole cucinare velocemente e dimezzare il tempo che passa in cucina. Anche chi ha diversi piatti da preparare può trarre beneficio da questa ingegnosa tecnica!

Acqua bollente - fonte: spm

– Scaldare l’acqua prima di farla bollire

Esiste una soluzione radicale per far bollire l’acqua in un solo minuto! Il primo passo è  riempire un bollitore  con 1,5 litri di acqua, quindi accenderlo per riscaldare l’acqua. Nel frattempo accendi il piano cottura. Questo passaggio è molto importante poiché dovrete versare nella pentola l’acqua calda per farla bollire; avrai risparmiato tempo. Ora sai come far bollire l’acqua più velocemente. Scopri come usarlo in cucina.

Ecco alcuni consigli per cuocere con successo la pasta con acqua bollente

Cottura della pasta - fonte: spm

La cottura della pasta è spesso oggetto di dibattito. Dovresti usare olio d’oliva o burro dopo averli cotti? Per quanto tempo dovrebbero cuocere? Avrai finalmente il segreto di tutte queste domande senza risposta grazie ai suggerimenti che condivideremo con te.

– Cuocere la pasta in abbondante acqua

Per una buona cottura è importante essere generosi nella quantità di acqua utilizzata. Ad esempio, per 100 grammi di pasta cruda contate 1 litro di acqua. Per cuocere la pasta è necessaria molta acqua, quindi non esitate a utilizzare una pentola capiente. Portare a bollore l’acqua in base alla quantità di pasta desiderata.

– Salate l’acqua per la pasta dopo averla bollita

Dopo aver portato a ebollizione l’acqua della pasta, c’è una regola importante da seguire. È quello di 1, 10, 100: 1 litro d’acqua, 10 grammi di sale, 100 grammi di pasta. Quando l’acqua bolle, aggiungere 10 grammi di sale per litro d’acqua. L’acqua sobbollerà ancora un po’ a contatto con il sale ed è allora che dovrete immergere nell’acqua i 100 grammi di pasta. In media occorrono 8 minuti di cottura per ottenere una pasta al dente e 10 minuti perché risulti più tenera. A cottura ultimata scolateli e completateli con un filo d’olio d’oliva.