Arriva l’inverno così come la stagione dei termosifoni, ma prima di riaccenderli è necessario pulirli a fondo, soprattutto dopo una lunga pausa estiva. In effetti, i tuoi termosifoni hanno probabilmente accumulato polvere e sporco dannosi per la tua salute e quella di chi ti circonda. Avere un radiatore pulito e privo di polvere non solo aiuta l’unità a funzionare meglio, ma aiuta anche a mantenere l’aria in casa più sana.

Ecco alcuni consigli per pulire il tuo termosifone da sporco e polvere con rimedi naturali e senza sporcare la tua stanza.

Aspirapolvere per spolverare il radiatore

Come spolverare il radiatore senza lasciare tracce di polvere?

Il radiatore tende ad accumulare polvere soprattutto se viene lasciato spento per lungo tempo, quindi è necessaria una pulizia accurata. Per spolverare il radiatore, puoi usare l’aspirapolvere o l’asciugacapelli. Spieghiamo come.

Asciugacapelli   un trucco facile e veloce per eliminare la polvere dal termosifone è usare l’asciugacapelli. Per ottenere i migliori risultati, posizionare prima un panno umido dietro il termosifone e un altro sul pavimento. Quindi attiva il tuo asciugacapelli sul getto d’aria fredda e dirigi l’aria verso i luoghi dove c’è più polvere e sporco.

Noterai che tutte le particelle di polvere si depositano direttamente sui panni umidi. Riprodurre il gesto per tutta la stagione invernale eviterà di accumulare polvere.

Aspirazione   questo è un ottimo modo  per rimuovere la polvere in eccesso che si è accumulata nel tempo . Inoltre, per una pulizia ottimale, munitevi di un piumino, un panno antistatico o una spazzola cattura polvere. Aiuteranno a rimuovere piccoli residui di polvere che l’aspirapolvere non è in grado di neutralizzare.

Aprire la valvola di un radiatore

Come pulire correttamente il radiatore?

Spolverare bene il radiatore prima dell’inverno è fondamentale per il suo corretto funzionamento ed efficienza. Ma come togliere eventuali macchie che lo sporcano? Sebbene i radiatori in ghisa siano più difficilmente accessibili per la pulizia perché la loro superficie è “a fisarmonica”, puoi utilizzare gli stessi prodotti con cui pulisci un radiatore in alluminio o altro metallo.

Pulizia esterna del radiatore

Prendi 1 litro d’acqua e versa 1 bicchiere di aceto in un secchio, quindi aggiungi 1 bicchiere di alcool nella preparazione e mescola. Immergi una spugna nella soluzione e passala sulla superficie del termosifone. Infine, risciacqua con acqua e asciuga il termosifone con un panno di cotone asciutto. I tuoi radiatori torneranno come nuovi!

Un altro trucco naturale è quello di utilizzare  il bicarbonato di sodio , un rimedio molto utilizzato nella manutenzione della casa, efficace soprattutto sulle macchie gialle.

In un secchio, mescolare 3 cucchiai di bicarbonato di sodio e 1 litro di acqua. Immergi una spugna nella soluzione e passala sulla superficie del termosifone per pulirlo. Poi diluite 2 cucchiai di aceto in un po’ d’acqua poi passate una spugna imbevuta di quest’acqua di aceto sopra il termosifone. Infine risciacquare con acqua e asciugare con un panno asciutto.

Pulizia radiatore interno

Non è sufficiente pulire il radiatore in superficie per garantirne il corretto e sicuro funzionamento. Si consiglia vivamente di pulire accuratamente l’interno del radiatore. Con questa pulizia interna è possibile eliminare le bolle d’aria che rallentano il sistema.

Innanzitutto, assicurati di spegnere il radiatore, quindi apri la valvola sul lato. L’intervento deve essere eseguito con molta cura, aprendo solo tre quarti della valvola (ovvero circa mezzo giro non di più). Se non puoi farlo a mano, usa delle pinze o una chiave inglese. Non appena l’acqua inizia a fuoriuscire, chiudere la valvola. Il tuo riscaldatore è pronto per l’uso! Se non ti senti a tuo agio con questo tipo di intervento, fatti aiutare da un professionista.

Non sottovalutare la pulizia del tuo termosifone, è importante effettuarla a fondo durante tutto l’anno. Questi suggerimenti facili e veloci ti aiuteranno a farlo.