Press ESC to close

Come pulire le posate con un foglio di alluminio?

L’argento rimane uno dei materiali più eleganti. Che sia presente su oggetti per la casa o su gioielli, la sua lucentezza dona sempre un carattere prezioso e delicatamente vintage. L’unico inconveniente è che è spesso soggetto ad ossidazione e tende a scurirsi nel tempo. Tuttavia, la pulizia dell’argenteria è piuttosto laboriosa e delicata, soprattutto se si tratta di oggetti intarsiati o di collane con pendenti multipli. Vi sveliamo però un consiglio inaspettato e insolito che si rivela particolarmente azzeccato!

Sicuramente in commercio esistono tanti prodotti specifici quanti sono gli ingredienti naturali per smacchiare e lucidare questo materiale. Ma ciò richiede un intero arsenale di creme, spugne e spazzolini da denti. A volte non abbiamo il tempo o l’energia per iniziare. Di conseguenza, le nostre monete d’argento finiscono spesso in fondo ai cassetti. Non dovrai più metterli da parte, hai un grande alleato in cucina che ti faciliterà il lavoro. Te lo diamo in mille parole: è un foglio di alluminio. Lo stesso che usi abitualmente per mantenere calde le tue pietanze o per preparare deliziose pietanze al forno.

Ti invitiamo a provare questo piccolo consiglio semplice ed efficace per pulire e far brillare la tua argenteria.

Coperto

Foglio di alluminio e sale per lucidare l’argento

Come restituire tutto il suo splendore alla vostra argenteria? Affidati alle tue nonne che usavano un foglio di alluminio per pulire posate e gioielli con questo materiale impermeabile all’ossigeno e all’umidità. Utilizzato come imballaggio, il foglio di alluminio allunga la durata di conservazione degli alimenti, ma il suo utilizzo è molto diffuso anche per pulire diversi elementi in argento: un consiglio molto interessante per lucidarli e donare loro quella lucentezza che gli manca.

Prendi un contenitore abbastanza capiente da poter ospitare   tutti gli oggetti che desideri lucidare.

In una pentola portate a bollore l’acqua e scioglietevi 2 cucchiai di sale grosso da cucina. Se le posate sono molto grandi e serve molta acqua, usate ancora più sale. Coprite il contenitore con un foglio di alluminio, la parte lucida dovrà essere rivolta verso l’alto. Disponete quindi i vostri oggetti d’argento e versateci sopra dell’acqua salata ancora bollente.

Lasciare in ammollo per 5 minuti, per permettere che abbia effetto la reazione chimica che porta alla lucidatura dell’argento. Gli oggetti devono essere a diretto contatto con l’alluminio. Ma rispetta attentamente la scadenza affinché gli elementi non vengano danneggiati. Se necessario munitevi di cronometro per non superare il tempo impostato.

A poco a poco vedrai che i residui di sporco si staccano dai tuoi gioielli.

Infine risciacquare con acqua pulita e asciugare con un panno morbido.

NB:  il sale è particolarmente efficace nell’eliminare le macchie nerastre causate dall’ossidazione sull’argenteria.

Foglio di alluminio

Cosa fare se l’argento non è perfettamente lucido?

Nel caso di argenteria molto ossidata, l’ammollo in acqua e sale potrebbe non essere sufficiente per ripristinare la perfetta lucentezza. In questo caso puoi ripetere la procedura. Usa un nuovo foglio di alluminio e cambia anche la soluzione di acqua e sale. Per un effetto più potente, potete potenziare il rimedio aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Questa polvere sbiancante e smacchiante rimuoverà rapidamente le macchie scure.

Soprattutto non riutilizzare lo stesso foglio di alluminio o la stessa acqua. Questa tecnica può funzionare solo se c’è una reazione chimica all’interno della soluzione. Infatti, quando il sale si scioglie, rilascia ioni nell’acqua. Questi fanno sì che l’alluminio reagisca con l’ossido d’argento, attirandolo a sé. Inoltre, noterai subito che il foglio di alluminio stesso finisce per sporcarsi e annerirsi. Questa è la prova diretta che il metodo funziona! Tuttavia, dopo il primo ammollo, l’alluminio avrà esaurito la sua capacità di attirare gli ossidi e non pulirà più nulla.

Buono a sapersi:  affinché i tuoi pezzi d’argento non si scuriscano troppo velocemente, posiziona accanto ad essi un pezzo di gesso che assorbirà l’umidità. E affinché i tuoi gioielli non si ossidino, conservali in contenitori di flanella scura o di carta velina nera.

Seguendo attentamente questi consigli i vostri oggetti in argento saranno sempre lucenti. E da oggi potrai fare scorta degli oggetti vintage che arriveranno sul mercato!