Press ESC to close

Come realizzare un fertilizzante naturale dal lievito di birra?

Il giardinaggio è un’arte. Molti sono stati stuzzicati da questa passione, senza nemmeno necessariamente diventare esperti del settore. Ciò richiede però alcune qualità importanti: pazienza, sensibilità e impegno. Certamente non c’è niente di più soddisfacente e di più gratificante che vedere le proprie piante sane e crescere nelle migliori condizioni. D’altro canto, la vista di una pianta appassita che muore è straziante. Non c’è però nessun segreto, per vedere le vostre piante crescere nel tempo, rimanendo sane e resistenti, bisogna imparare a mantenerle adeguatamente e a fornire loro tutte le cure di cui hanno bisogno. E per darti una mano sappi che esistono vari metodi naturali per stimolarne la crescita. Ecco un rimedio casalingo per far crescere le tue piante più velocemente!

Al giorno d’oggi, il giardinaggio domestico è diventato molto trendy. Che si tratti di un hobby, di una vera passione o di una forma di terapia, molte persone si dedicano a valorizzare la propria decorazione interna o esterna e a dare vita a bellissime piante perenni. Ma una cosa è certa, devi acquisire alcune conoscenze: sapere in particolare quali tipi di piante possono crescere nel tuo ambiente, la luce che hai a disposizione, i fertilizzanti da utilizzare o anche come combattere i parassiti che attaccano le piante. Ma a volte, anche se si prendono precauzioni e si seguono le istruzioni, la manutenzione può essere piuttosto complessa. Tuttavia, in questo articolo cercheremo di fornirvi alcuni consigli per prendervene cura e per avere piante rigogliose grazie ad alcuni rimedi naturali.

Giardinaggio in casa – fonte: spm

Come preparare il farro monococco naturale per le tue piante dal lievito di birra?

Con pochi ingredienti, economici e accessibili ovunque,  avrai uno spazio bellissimo e ricco di magnifiche piante.

  • 10 g di lievito di birra
  • 1 cucchiaio di zucchero bianco
  • 1 litro di acqua minerale

Preparazione :

  1. Mescolate il lievito con l’acqua fino a quando non sarà ben sciolto (potete riscaldare l’acqua se preferite!).
  2. Aggiungere lo zucchero al composto.
  3. Lasciare riposare la preparazione per due ore.

Applicazione :

  • Mettete il preparato in un flacone spray.
  • Durante l’autunno o l’inverno, spruzza le tue piante con questa soluzione una volta al mese.
  • Durante la primavera o l’estate, concimate le vostre piante con questo preparato almeno tre volte al mese.

NB : il lievito di birra contiene sostanze nutritive utili per le radici delle piante. Agisce come un probiotico che stimola la crescita delle piante. Per quanto riguarda lo zucchero, aiuta a tenere lontani tutti i tipi di parassiti come insetti e funghi patogeni. Infine, l’acqua non clorata li fa sembrare sani e belli.

Piante di prugna – provenienza: spm

Altri suggerimenti per coltivare piante sane

Al di là di questo consiglio, dovete tenere conto di alcuni parametri che potranno guidarvi in ​​relazione al mantenimento e alla longevità delle vostre piante.

Che sia per l’interno della casa o per il balcone, è importante identificare la tipologia di ogni pianta. Tieni presente che ognuno di essi ha le sue caratteristiche e le sue esigenze specifiche. Alcuni avranno bisogno di molta luce, altri di meno, di esposizione diretta o indiretta al sole. Ci sono quelli che richiedono molta acqua e quelli che non tollerano l’umidità. Alcuni preferiscono l’irrigazione dall’alto, mentre altri necessitano di un’irrigazione dalla base.

Se osservi un’anomalia o noti che la tua pianta non cresce correttamente, potrebbero esserci delle lacune nella sua manutenzione: sappi che le piante a volte hanno esigenze inaspettate o insolite. Potrebbe aver bisogno di essere concimato di più o forse  è cresciuto troppo in alto e necessita di potatura. Controllate anche se le condizioni di luce sono cambiate o se ha guadagnato volume, in tal caso è necessario un cambio di vaso.

Aggiungere i fondi di caffè alle piante – fonte: spm

Usa fertilizzanti naturali

Se non sei un grande amante delle sostanze chimiche che inquinano l’ambiente, puoi alternare di tanto in tanto con ingredienti naturali ed ecologici che costituiscono fertilizzanti perfetti per le tue piante.

Eccone alcuni:

– Fondi di caffè

Ricchi di fosforo, azoto, magnesio e potassio, i fondi di caffè sono un fertilizzante particolarmente interessante per le piante poiché forniscono loro i nutrienti di cui hanno bisogno. Inoltre, quando prepari il caffè, non buttare via il filtro. Usalo invece per spargerlo sul terriccio o mescolarlo con il terreno . Ma non esagerare neanche!

– Gusci d’uovo

Non immaginavi che queste conchiglie fossero benefiche per le tue piante? Eppure sono ideali per bilanciare il pH del compost. Inoltre, neutralizzano l’acidità di alcuni frutti e verdure grazie al loro significativo apporto di calcio. Ma non è tutto: forniscono carbonio, magnesio e fosforo alle piante. Non buttarli via! Spezzettateli in piccoli pezzi e spargeteli sul terreno attorno alle radici. Menzione speciale: i gusci d’uovo possono ferire alcuni parassiti che non correranno più il rischio di attraversarli!

– Bucce di banana

Usando la buccia di banana per mantenere le tue piante

Eri abituato a buttare via le bucce di banana? Che peccato, sono pieni di sostanze nutritive che promuovono la crescita delle tue piante. Sono infatti ricchi di fibre, amido, vitamine (A, B e C) e proteine ​​azotate. La buccia di banana aiuta molto con la fioritura. Si tratta quindi di un potente fertilizzante ecologico e organico che farà molto bene alle vostre piante!

– Il prato dopo aver tagliato l’erba

Devi mettere l’erba in un secchio e aggiungere acqua per bagnarla bene. Lascia riposare per un’intera giornata. Quindi versa la soluzione in uno spruzzatore e spruzza le tue piante. Beneficeranno così di una buona quantità di azoto.

Attenzione  : le piante non vanno mai potate durante la fioritura. Il momento migliore per farlo è quando i fiori sono appassiti o stanno per cadere. Vanno quindi tagliati appena sotto il nodo.

Ricorda che molte piante non tollerano l’acqua in eccesso: smettono di crescere e si ammalano rapidamente, per non parlare dei fusti e delle foglie che si scuriscono o ingialliscono. Probabilmente dovrai quindi cambiare il terreno o trapiantarlo.

Prima di annaffiare osservare sempre la pianta per verificare se manca o meno acqua. Come sapere? È necessario posizionare il dito a un centimetro dalla superficie per vedere se il terreno è asciutto o bagnato.