Press ESC to close

Come rimuovere le macchie di calcare dal pavimento del bagno e lasciarlo “pulito come nuovo”

Il bagno è il luogo della casa più colpito da umidità, funghi e batteri. Inoltre, sulle piastrelle del pavimento possono comparire tracce di calcare, detto anche tartaro, a forza di essere a contatto con l’acqua. Ecco come sbarazzarsene.

Le tracce di calcare  spesso osservate sulle piastrelle delle pareti e sul pavimento del bagno, sono i residui accumulati dei sali contenuti nell’acqua. Infatti  l’acqua contiene carbonati di calcio e magnesio  e quando la quantità di sali minerali è in eccesso nell’acqua, diventa molto calcarea e lascia macchie biancastre sulle superfici.

Oltre al tartaro accumulato sulle piastrelle del pavimento, osserviamo anche queste  macchie biancastre sulle pareti delle docce , sul lavabo, sui rubinetti, sul lavandino e persino sulla porta del bagno.

tartaro

Per pulire il tartaro in questo modo, opta per  alternative naturali  che, dopotutto, rimangono sane ed ecologiche. E gli ingredienti chiave per la pulizia sono ovviamente  aceto bianco, bicarbonato di sodio, ma anche limone.

Perché questi ingredienti?

aceto bianco

È un prodotto naturale della fermentazione di frutta e cereali e contiene  l’8% di acido acetico . Disponibile in tutte le case, rimane una  buona alternativa per il multiuso ecologico . Bagno, cucina, superfici in vetro… l’aceto pulisce quasi tutto in casa. Antitartaro, purificante, emolliente, ha anche il pregio di essere un disinfettante e quindi aggiunge una corda al suo arco.

Bicarbonato di sodio

bicarbonato

Biodegradabile e non tossico, il bicarbonato di sodio (NaHCO3) è un prodotto ecologico al 100% ed economico e può fornirti un’igiene da star. Per  assorbire gli odori, pulire le superfici, combattere gli allergeni  o per preparare i pasticcini, il bicarbonato è l’ingrediente per eccellenza da avere sempre in casa ed è difficile farne a meno.

Il limone

Per pulire la casa, il limone è uno dei grandi classici dei consigli della nonna. Grazie al suo  acido citrico è in grado di pulire e disinfettare le superfici della casa ed eliminare i depositi di calcare in cucina e in bagno.

Come utilizzare questi ingredienti?

È possibile utilizzare questi prodotti da soli o combinati tra loro. Se si desidera utilizzare l’aceto bianco,  versare questo prodotto sulle piastrelle del pavimento  e lasciarlo agire per dieci minuti prima di strofinare con una spugna. Lo stesso metodo deve essere utilizzato quando si tratta di limone. Basta versare il succo di questo agrume sulla zona da trattare e lasciare agire qualche minuto prima di strofinare per eliminare definitivamente il tartaro. Per quanto riguarda il bicarbonato di sodio, basta farne  una pasta mescolandola con un po’ d’acqua e applicandola sulla zona macchiata . Lasciare asciugare prima di strofinare con una spugna o una spazzola.

spazzola per la pulizia

Un altro metodo consiste nel versare tre bicchieri di aceto bianco e tre cucchiai di bicarbonato sulla superficie da decalcificare. Questo produrrà  un effetto schiumogeno . Lasciare riposare per almeno 30 minuti prima di strofinare con un pennello. Quindi pulisci il pavimento del bagno come al solito. Lo stesso procedimento può essere utilizzato per  pulire il  water che accumula, incrostazioni e batteri.

pulizia delle piastrelle

Questa pulizia dovrebbe essere effettuata almeno una volta alla settimana per mantenere il pavimento del bagno perfettamente pulito e brillante. Perché privarsene quando questi due ingredienti sono  ecologici, non tossici e non inquinanti , soprattutto perché bloccano lo sviluppo di batteri e microbi.