Press ESC to close

Come rimuovere le macchie sui muri usando il bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un detergente economico ed ecologico. Se utilizzato regolarmente in pasticceria, risulta essere ottimo anche per pulire le nostre case. Ti mostriamo in questo articolo come usarlo per rimuovere i muri.

A volte macchie e graffi sembrano apparire magicamente sulle nostre pareti. Di fronte a questo spettacolo tutt’altro che estetico, ci chiediamo se basterebbe una semplice passata con un panno e detersivo per piatti. La buona notizia è che potresti aver bisogno di un solo prodotto  per rimuovere definitivamente le macchie dalle pareti: il bicarbonato di sodio.

Muro colorato – fonte: spm

Come togliere le macchie dai muri usando il bicarbonato di sodio?

Il vantaggio di questa tecnica a base di bicarbonato di sodio è che non solo è efficace nella rimozione dei segni sui muri  ma è anche economica ed ecologica . Questa polvere è uno dei prodotti naturali domestici più comuni come il succo di limone e l’aceto bianco, tutti molto economici oltre ad essere ecologici.

Bicarbonato di sodio – fonte: spm

Il bicarbonato di sodio può rimuovere  diversi tipi di segni sul muro . Pensiamo a segni di matita, impronte digitali o addirittura segni di mobili. Per le impronte digitali, ad esempio, è molto semplice. Immergere una spugna umida nel talco domestico, quindi strofinare delicatamente la zona macchiata. In caso di dubbio, prova prima la tecnica su una zona poco appariscente del muro per vedere se la vernice rischia di rovinarsi.

Se questa tecnica è considerata molto efficace è perché riesce ad eliminare le impronte digitali più ostinate. Puoi anche utilizzare il bicarbonato  per assorbire tracce di grasso o addirittura sciogliere i tessuti pieni di grasso.

Altro dettaglio e non meno importante, il bicarbonato può essere anche il costituente principale di tantissimi detergenti fatti in casa. Puoi infatti unirlo al detersivo per piatti e all’acqua per ottenere una pasta semiconsistente  da applicare direttamente sulle macchie difficili . Questo consiglio della nonna può beneficiare anche di un’aggiunta molto piacevole, ovvero gli oli essenziali.

Puoi utilizzare questa soluzione anche su tutti i tipi di superfici come  la doccia, il lavandino e le superfici metalliche  o le piastrelle del bagno.  Dovrai solo applicare la miscela su queste superfici e lasciarla agire per qualche minuto. Successivamente risciacquare con un panno umido e asciugare con un asciugamano pulito.

Altri consigli con il bicarbonato per trattare i segni sui muri a seconda della loro tipologia

Pulizia dei segni di matita dai muri

Segni di matita – fonte: spm

In caso di segni di matita ostinati è possibile, ad esempio,  combinare la polvere domestica con l’effetto pulente del dentifricio.

Utilizzando un dentifricio senza gel, strofinare i segni e poi cancellarli con una gomma da matita effettuando movimenti circolari. Quindi pulisci i segni con salviette per neonati prima di cospargerli con il bicarbonato di sodio. Infine, sciacquare la zona con un asciugamano imbevuto di acqua pulita.

Anche il dentifricio può sorprendere data la sua possibilità di essere utilizzato per molteplici usi, uno più vario dell’altro.

Pennarello indelebile sui muri

Poiché i pennarelli indelebili sono particolarmente difficili da rimuovere, ci si chiede cosa potrebbe farli staccare dal muro. Tuttavia, con  un po’ di alcol domestico e un batuffolo di cotone,  puoi portare a termine rapidamente il lavoro. Tampona la macchia e poi puliscila con un panno pulito.

Tracce di muffa sulle pareti

Se il tuo muro è macchiato di muffa, puoi  provare ad applicare il detersivo per il bucato  facendo riferimento alle istruzioni sull’etichetta. Tamponare quindi risciacquare con abbondante acqua.

In alternativa, mescola  1 cucchiaio di aceto bianco con 1 litro d’acqua  quindi versa la soluzione in una bottiglia spray. Spruzzare e lasciare agire per qualche minuto, quindi pulire con un panno umido prima di lasciare asciugare.