È importante prendersi cura delle proprie posate in modo che non si appannino nel tempo. In questo caso, questi oggetti di uso quotidiano possono presentare macchie antiestetiche anche se li lavi regolarmente. Nonostante una corretta manutenzione, la qualità delle vostre posate può deteriorarsi nel tempo. Non importa, c’è un trucco in grado di dare loro una nuova prospettiva di vita.

Coltelli, forchette, cucchiai… questi utensili finiscono per sembrare noiosi nel tempo  , e ciò è in parte dovuto all’accumulo di acqua dura . Tuttavia, puoi farli sembrare come nuovi con questo fantastico metodo e questi tre ingredienti.

Posate da tavola

Come ridare lucentezza alle tue posate?

Il metodo seguente funziona sia sulle macchie fresche che su quelle causate dagli effetti del tempo e prevede solo ingredienti semplici. Per far brillare le tue posate, ecco come procedere:

  • Pulisci le posate

Per far brillare le vostre posate, preparate una casseruola riempita con un litro d’acqua, quanto basta per coprire gli utensili da cucina. Aggiungere  un cucchiaino di bicarbonato di sodio  e un cucchiaino di sale grosso e  i gusci di due  uova crude schiacciate. Nota anche che questi hanno proprietà purificanti insospettate tra molte altre incredibili abilità.

Gusci d'uovo schiacciati

Immergere forchette, cucchiai e altre posate, quindi  far bollire l’acqua per 15 minuti . Tutto quello che devi fare dopo è strofinare gli oggetti con una spugna e un detersivo per piatti prima di ammirare il risultato. Asciugare le posate con un panno pulito e non abrasivo per rimuovere le macchie d’acqua.

Quale altro modo naturale per rimuovere le macchie dalle posate?

Abbiamo citato bicarbonato e sale come detergenti efficaci grazie al loro potere abrasivo, ma ci sono molti altri prodotti naturali di cui puoi approfittare per avere posate lucide. Pensiamo all’aceto bianco, al succo di limone, all’acqua frizzante  o anche all’olio d’oliva,  che sono tutti potenti detergenti naturali contro le macchie stampati sull’acciaio inossidabile.

Ad esempio, puoi usare l’aceto bianco che è molto efficace per lucidare le posate facendo dei movimenti circolari usando un panno in microfibra. Per utilizzare l’acqua frizzante, inizia sciacquando gli oggetti in acciaio inox e poi asciugandoli con un panno in microfibra imbevuto di acqua frizzante. Per quanto riguarda l’olio d’oliva e il succo di limone, utilizzare un panno morbido e asciutto, imbevuto di uno dei due ingredienti, quindi strofinare delicatamente le zone macchiate. Il succo di limone è perfetto anche per  disinfettare diverse superfici della casa.

Come pulire le posate d’argento?

Cucchiaio d'argento ossidato

Le posate d’argento di solito si distinguono per la loro estetica rispetto alle posate classiche. Se non vengono utilizzate spesso, le posate possono ossidarsi rapidamente e presentare macchie grigiastre o addirittura nere. Devono quindi essere trattati con cura.

Sebbene le lavastoviglie abbiano il vantaggio di farti risparmiare tempo, sono tutt’altro che supportate dalle stoviglie d’argento. Invece, dovrebbero essere lavati a mano e asciugati immediatamente. Per fare ciò, rimuovere i residui di cibo dopo l’uso e quindi risciacquare con acqua tiepida e sapone. Come per le altre soluzioni,  asciugarle con un  panno in microfibra, cioè non abrasivo. Quindi usa il bianco Meudon per far brillare le tue posate.  Per fare questo, formare una pasta mescolando questa polvere con un po’ d’acqua e alcune gocce di alcol denaturato. Applicare la pasta sulle posate strofinandole a mano o con carta di giornale, quindi pulire con un panno in microfibra.

Puoi anche usare dei panni per lucidare per rimuovere piccole tracce di appannamento. È anche meglio proteggere le posate conservandole in sacchetti per mantenerle pulite più a lungo.

Ora sai come far brillare le tue posate in pochi minuti. Per mantenere la lucentezza delle tue posate, ricordati di prendertene cura.