Per la loro bellezza e la loro lunga fioritura, le orchidee sono piante tropicali molto apprezzate. Tuttavia, con il passare del tempo le radici possono traboccare dal vaso per mancanza di spazio; questi prima o poi finiscono per seccarsi e marcire. Oltre a rinvasarle, devi pensare anche a riprodurre le tue orchidee. Ti mostriamo un semplice trucco!

L’allevamento di orchidee a casa non è così difficile come sembra. E anche se questa operazione può sembrare complessa e solo i veri intenditori possono realizzarla, in realtà esiste un semplice trucco per riprodurli facilmente a casa.

Orchidea: una breve storia…

L’orchidea è una delle più grandi famiglie di piante, con oltre 25.000 specie. Con la sua bellezza, forme e colori spettacolari, l’orchidea affascina da secoli gli amanti delle piante. Apparsi quasi  200 milioni di anni fa , questi sontuosi fiori si sono da allora diffusi in tutto il mondo. Infatti, il primo documento che fa riferimento alle orchidee è nell’opera “Inchiesta sulle piante”, datata intorno al 300 aC, scritta da Teofrasto, considerato il padre della botanica. Tuttavia, la pianta è stata identificata come “orchidea” nel  secolo da Pedanio Dioscoride, botanico, farmacologo e medico greco dell’esercito romano, nella sua opera enciclopedica “De Materia Medica” che elenca le piante medicinali e il loro potere curativo. Data la sua popolarità, diversi consigli sono stati condivisi dagli amanti di questa pianta. Ti facciamo scoprire un metodo molto semplice  per riprodurre la tua orchidea .

fiori di orchidea

Come allevare un’orchidea con il trucco della bottiglia di plastica?

Non è necessario essere esperti o avere il pollice verde per  far fiorire le orchidee in casa . Tutto ciò di cui hai bisogno è una bottiglia di plastica e qualche minuto di concentrazione. Ti mostriamo i passaggi da seguire di seguito:

Riproduzione di un’orchidea: cosa ti serve:

  • Almeno 2 rami di orchidea
  • Un po’ di muschio (sfagno)
  • 2 elastici
  • Una bottiglia di plastica vuota
  • Un taglierino o delle forbici
  • Un po’ di alcol

Riproduzione di un’orchidea: come procedere?

  • Per prima cosa, taglia una talea dalla tua pianta con un taglierino o delle forbici sterili. Puoi anche prendere un singolo taglio e tagliarlo a metà per ottenere due steli di dimensioni uguali.
  • Taglia il fiore se è ancora presente.
  • Metti la schiuma in una ciotola, spruzzala con un po’ d’acqua e strizzala con le mani. In generale, il muschio di sfagno è un muschio ideale molto adatto alla coltivazione di orchidee. Aiuta così a creare l’atmosfera tropicale attorno alle radici dell’orchidea.
  • Avvolgi il muschio idratato attorno all’estremità di ciascuna delle talee e fissalo con gli elastici in modo che rimanga fermo.
  • Ora è il momento di preparare la tua bottiglia di plastica. Tagliatelo a metà con un taglierino in modo da poter incastrare le due parti.
  • Riempite la bottiglia con 2 centimetri di acqua poi posizionate le vostre talee sul fondo in modo che il muschio sia ben immerso nell’acqua.
  • Chiudere la bottiglia inserendo la parte superiore nella parte inferiore.
  • Quindi, fai alcuni buchi nel tappo usando un ago o un punteruolo (puoi scaldarli per renderlo più facile).
  • Chiudi la bottiglia e mettila in un luogo ben illuminato per 2 settimane. Assicurati di tenere la tua pianta lontana da correnti d’aria e calore eccessivo.
  • Quando compaiono le radici, sarebbe il momento di piantare le talee in un vaso.
Allevamento di orchidee in bottiglia

Con questo semplice accorgimento potrete facilmente riprodurre in casa le orchidee e circondarvi dei suoi bellissimi e raffinati fiori.