Press ESC to close

Come riutilizzare l’acqua di cottura delle uova?

Alla coque, sode o alla coque, le uova vengono spesso consumate a colazione. Una volta pronta la ricetta, spesso versiamo nel lavandino l’acqua di cottura di questo ingrediente. Tuttavia, liberarci rapidamente di questo liquido non dovrebbe essere il nostro primo istinto. Ricca di calcio e minerali, quest’acqua può essere utile per il mantenimento delle piante d’appartamento. Spieghiamo come usarlo.

Consumate semplicemente, accompagnate da formaggi, salumi o utilizzate per accompagnare alcune ricette, le uova sono un ingrediente essenziale in cucina. Per cucinarli quotidianamente si sprecano quantità di acqua che invece potrebbero essere utili al mantenimento delle piante.

Cosa fare allora con l’acqua di cottura delle uova?

Pochi lo sanno, ma l’acqua in cui facciamo bollire le uova ogni giorno può essere utilizzata per mantenere le piante in vaso che abbiamo nel soggiorno, sul balcone o sul terrazzo.

– Innaffiate le vostre piante con l’acqua di cottura delle uova

Acqua di cottura delle uova

Spesso, quando prepariamo una ricetta utilizzando le uova sode, facciamo bollire questo ingrediente in un pentolino. L’acqua di cottura viene versata direttamente  nel lavello senza tener conto delle sue molteplici proprietà. Quest’acqua, infatti, può essere utilizzata per annaffiare le piante in vaso, le piante d’appartamento e anche i fiori che decorano il nostro soggiorno. Il calcio organico contenuto nei gusci d’uovo aiuta a rafforzare il sistema radicale della pianta . Aiuta anche a mantenere l’equilibrio del pH del terreno. Quando l’acqua delle uova bolle, i loro gusci rilasciano anche sali minerali molto nutrienti per la tua pianta. Versalo semplicemente dopo che si è raffreddato, sul terreno della tua pianta. Questo approccio non deve essere eccessivo, è sufficiente un’annaffiatura al mese per favorirne la crescita. Va notato che anche i gusci d’uovo sono utili nel nostro giardino. È possibile macinarli utilizzando un mattarello o un macinacaffè prima di cospargerli sul terreno della pianta. Questo suggerimento non solo protegge le piante dalle malattie ma agisce come un repellente naturale contro alcuni insetti come formiche e lumache.

Attenzione  : si sconsiglia di salare l’acqua di cottura delle uova, poiché alcune piante non tollerano il sale.

Altri consigli per prenderti cura delle tue piante

Innafiando le piante

Esistono molte alternative ecologiche ai fertilizzanti chimici per mantenere le nostre piante. È possibile preparare da soli questi fertilizzanti naturali, l’obiettivo è fornire nutrienti essenziali per la crescita delle nostre piante. Lo zucchero è uno di quegli ingredienti miracolosi. Per trarne beneficio è sufficiente far bollire ¼ di litro d’acqua. Una volta tiepida, diluite in quest’acqua due cucchiaini di aceto e tre cucchiaini di zucchero prima di versare questa soluzione sulla pianta.

I fondi di caffè, invece, sono un alleato di grande qualità, grazie al loro alto contenuto di azoto, fosforo e vitamine. Può essere utilizzato in giardino per nutrire tutti i tipi di piante. Agisce sia come fertilizzante naturale per le piante ma anche come repellente naturale contro mosche e vermi che non ne tollerano l’odore. È possibile spargerlo sul terreno della pianta e annaffiare leggermente in modo che si integri nel terreno.

Inoltre, proprio come l’acqua utilizzata per cuocere le uova, anche l’acqua in cui facciamo bollire le verdure può fornire vitamine essenziali per la buona salute delle piante. L’acqua di patate,  ad esempio, è un efficace diserbante. Una volta raffreddato, può essere versato direttamente sulle erbacce.

Anziché utilizzare concimi commerciali, è possibile preparare in casa concimi naturali utilizzando ingredienti, conosciuti e largamente utilizzati in cucina, come l’acqua di cottura delle uova, l’acqua di cottura delle verdure e molto altro ancora.