Press ESC to close

Come salvare le piante d’appartamento secche?

Foglie marroni, foglie che cadono, steli secchi… questi sono segni che le tue piante d’appartamento potrebbero seccarsi. Queste vegetazioni possono richiedere molte attenzioni a seconda delle loro esigenze. Alcuni richiedono poca manutenzione ma altri richiedono una certa concentrazione.

Se noti che una delle tue piante d’appartamento non ha più la freschezza degli inizi, potrebbe essere il momento di agire per farla ricominciare.

Come salvare le piante d’appartamento secche?

Se sei nuovo nel giardinaggio e hai una di queste tre piante che sembra cupa, ecco come salvarla.

La pianta monetaria cinese o Pilea peperomioides, una pianta d’appartamento alla moda

La pianta monetaria cinese - fonte: spm

Per una crescita ottimale, questa pianta d’appartamento viene coltivata in piena luce ma con sole indiretto. Tuttavia, la tua pianta d’appartamento non dovrebbe ricevere molto calore. Prospererà in vasi freschi e ben drenati. Si consiglia di annaffiarlo due volte a settimana in estate e una volta a settimana in inverno. Inoltre, non esitate a girare il vaso per evitare che la pianta si deformi. Se noti che il fogliame della tua  pianta verde da interno  si accartoccia su se stesso, è perché ha ricevuto troppa luce e calore. Pertanto, se gli steli della tua pianta monetaria cinese iniziano a cadere, è perché non la stai annaffiando abbastanza. Tuttavia, se vedi steli cadenti che iniziano a ingiallire, è segno che la tua pianta decorativa è stata annaffiata eccessivamente ed è ora di lasciarla respirare. Puoi anche rinvasarlo in modo che radica nuovamente.

Aloe vera, una pianta d’appartamento di facile manutenzione

Aloe vera - fonte: spm

L’aloe vera è una pianta d’appartamento nota per le sue proprietà medicinali e la sua capacità di  purificare l’aria della casa . Il vantaggio di questa pianta d’appartamento è che non richiede molta manutenzione. Starà bene in una stanza luminosa ma non con il sole diretto che ne seccherà il fogliame. Si consiglia di annaffiarla una volta alla settimana con acqua di sorgente o piovana raccolta. Questa pianta dal fogliame prezioso è ideale in una camera da letto. Con le sue foglie ha la capacità di assorbire l’anidride carbonica e purificare l’aria. Se sei una persona sopraffatta dalla vita quotidiana, l’Aloe Vera è una pianta verde fatta apposta per te. Quest’ultimo rischia di seccare solo se non lo annaffiate a sufficienza. Vedrai i suoi rami diventare secchi e disidratati. Al contrario, se è eccessivamente annaffiato, noterai che il colore delle sue foglie diventa marrone. L’eccessiva umidità provoca la proliferazione di funghi che fanno seccare il fogliame dell’Aloe Vera. In questo caso è necessario sospendere le annaffiature finché il terreno del vaso non sarà asciutto.

La monstera, la pianta d’appartamento dal fogliame tropicale

I monstera - fonte: spm

Riconosciuta tra le altre piante da interno con le sue foglie rigogliose, la monstera richiede una buona manutenzione. Si consiglia di optare per un vaso abbastanza grande da far crescere i monstera. Infatti, con le sue foglie XXL, la monstera ha bisogno di ampio spazio. Ha spesso sete e l’irrigazione e il fertilizzante regolari sono importanti per la crescita di questa pianta d’appartamento. Per facilitare il compito, potete spruzzare le sue foglie con acqua non calcarea per pulirle. Sul fondo del vaso potete anche aggiungere palline di argilla o ghiaia per facilitare il deflusso dell’acqua. Prenditi il ​​tempo necessario per rinvasare i tuoi monstera ogni due anni per mantenerli. Come la maggior parte delle piante da interno, va collocata in una stanza luminosa che non riceva la luce solare diretta. Gli esperti ci dicono che se le foglie della tua pianta iniziano a ingiallire, è ora di lasciarla stare. Ciò significa che l’hai annaffiato eccessivamente e il suo terreno dovrebbe essere di nuovo asciutto. Al contrario, se il suo fogliame diventa fragile e marrone, è perché la tua pianta è disidratata.