Le piante grasse sono diventate una delle specie più belle e scelte al mondo da avere nella comodità di casa, in finestra o in giardino. Queste piante hanno migliaia di varietà e sono anche molto attraenti.

E un’altra questione per cui vengono scelti è perché la loro cura è semplice, anche se bisogna prestare particolare attenzione a come innaffiarli per ottenere una pianta forte, sana e molto bella.

Come innaffiare una pianta grassa?

Le piante grasse sono piante con grandi capacità di assorbire l’acqua e conservarla all’interno delle loro foglie . Per questo motivo, la maggior parte delle piante grasse ha foglie grandi e carnose per immagazzinare l’acqua e le loro radici sono piuttosto corte e piccole.

Queste bellissime piante hanno bisogno di essere annaffiate direttamente, a terra, ma mai frequentemente perché se annaffiamo molto la nostra succulenta possiamo farla ammalare o ucciderla. Di seguito raccontiamo qualcosa in più sulla tua irrigazione e sulla tua cura.

Quantità di acqua

Per conoscere la quantità di acqua che deve essere sparsa alle nostre piante grasse è importante valutare il terreno e il tipo di vaso in cui si trova. L’importante è non allagarlo mai e che l’acqua possa defluire attraverso il terriccio del vaso. 

irrigazione e suolo

Il rapporto tra l’irrigazione e il tipo di terreno che hanno queste piante succulente è molto importante poiché affinché l’irrigazione sia graduale e diretta avremo bisogno che le piante abbiano un terreno ben poroso con un buon drenaggio.

Se otteniamo un terriccio ideale per le piante grasse, possiamo verificare se hanno bisogno di acqua infilando un dito nel terreno , se riusciamo ad affondarlo è perché sono ben umide, ma se non possiamo farlo è perché hanno bisogno un po ‘d’acqua. Ricorda di annaffiare direttamente sulla terra e in piccole quantità in modo che assorba correttamente l’acqua.

Annaffiatura e la pentola

Il vaso o il luogo in cui collocheremo le nostre bellissime piante grasse influenza anche la questione dell’annaffiatura e per fornire le migliori possibilità è necessario disporre di vasi con fori per il drenaggio o vasi di terracotta.

Se la tua opzione o scelta è il vaso di terracotta, dovresti tenere presente che in questi dovrai annaffiare di più, anche se la tua pianta grassa sarà in grado di sudare attraverso di esso. E se, al contrario, utilizzi vasi con fori di drenaggio, dovresti controllare che svolga la sua funzione e dreni l’acqua in eccesso in modo efficace .

Altri suggerimenti per le tue piante grasse:

  • Rimuovi i piatti sotto i vasi: a seconda di dove posizioniamo le nostre succulente avremo un piattino sotto il vaso in modo che l’acqua drenata in eccesso cada su questo piatto e non sulla nostra casa o su qualche superficie che non vogliamo
  • Che le foglie non tocchino la terra bagnata: se la tua succulenta è molto grande e gli steli e le foglie sono cresciuti così tanto che alcune delle sue foglie toccano terra, allora rimuovile da lì. Non è conveniente che stiano a contatto con la terra bagnata perché possono marcire in questo modo
  • In primavera e in estate, aumentare le annaffiature : se ci si trova in periodi più caldi, è conveniente aumentare un po’ di più la frequenza delle annaffiature delle piante grasse
  • Evita sempre le pozzanghere d’acqua: le piante grasse tendono a marcire e le pozzanghere d’acqua sono l’inizio ideale perché ciò accada, quindi assicurati che non ci siano pozzanghere sul terreno per evitare questa fine
  • Innaffia sempre sul terreno e mai sulle sue foglie: come abbiamo accennato, le foglie tendono a marcire e se le annaffi questo potrebbe accadere oppure potrebbero macchiarsi indesideratamente