Press ESC to close

Come svegliare i gerani dopo l’inverno?

I gerani, conosciuti anche come pelargoni, sono piante da fiore indispensabili per il vostro balcone o terrazzo. Il geranio è perfetto per vestire giardini, balconi e terrazzi in estate. Questa bella pianta perenne è molto apprezzata con i suoi petali di fiori rosa, bianchi o gialli. Ma questa pianta è molto sensibile al freddo e deve essere svernata quando le temperature raggiungono gli 0°C.

Dopo aver svernato il geranio in casa, portalo fuori per le giornate soleggiate di inizio primavera. Ecco come far uscire queste piante da fiore dall’inverno.

Come far uscire i gerani dall’inverno?

Gerani - provenienza: spm

Il geranio  è una  pianta perenne con fusti flessibili e sottili che possono essere sollevati o appesi a seconda delle numerose varietà. Questa pianta da fiore è molto facile da coltivare e mantenere ma non resiste all’inverno. Deve essere portato al riparo dal gelo. A seconda della varietà, le sue foglie contengono aromi particolari come il limone, la mela o anche il pepe. Il geranio fiorisce tutto l’anno con bellissimi fiori grandi, motivo per cui può essere ideale su un balcone o una terrazza.

Geranio in inverno

Gerani d'inverno - fonte: spm

Il geranio è  una pianta da fiore  che non teme il freddo. Quando arrivano le basse temperature è importante portarlo all’interno per preservarlo dalle prime gelate. Va conservato in un luogo fresco e ventilato, al riparo dal gelo. Per un buon svernamento, portate le vostre fioriere in vaso in un luogo con una temperatura compresa tra 10 e 15°C. Taglia gli steli delle tue piante da fiore a circa 2/3 dalla radice. Per superare l’inverno, riduci l’irrigazione delle piante in vaso e poi smetti di annaffiarle completamente. Dai loro un po’ d’acqua da febbraio a marzo e porta le fioriere all’aperto in primavera.

Se nel vostro giardino avete dei gerani coltivati ​​in piena terra, estirpateli prima del primo abbassamento di temperatura. Tagliare le estremità delle radici e potare i rami per 2/3 della loro lunghezza. Conserva le tue piante in un luogo fresco e luminoso fino alla primavera. Innaffiateli quando il terreno sarà asciutto al tatto e poi posizionate i vostri gerani in un luogo luminoso con una temperatura che va dagli 8° ai 35°.

Dopo lo svernamento dei gerani

Togliere i gerani dallo svernamento - fonte: spm

Alla fine del freddo invernale, è tempo di togliere le piante annuali dallo svernamento. Non appena le temperature iniziano a salire e le foglie cominciano ad apparire sugli alberi, puoi spostare le piante da fiore all’esterno. Per prima cosa, per farla uscire dal periodo di svernamento, puoi annaffiare la tua pianta e metterla in una stanza con una temperatura più alta. Il tuo geranio avrà sicuramente fogliame secco, qualche ramo morbido e terreno asciutto. Per far rivivere la tua pianta da fiore, dovrai attraversare diverse fasi. A poco a poco, abitua la tua bellissima pianta alla luce naturale. Toglietelo dallo svernamento e posizionatelo all’aperto, all’ombra e poi al sole, mentre si abitua a queste nuove temperature. In ogni caso deve rimanere in un luogo riparato ed evitare un’eccessiva esposizione al sole. Spruzzatelo con un po’ d’acqua per svegliarlo.

Per garantire una buona fioritura e una buona ripresa, puoi rinvasare il tuo geranio. Rimuovi il geranio dal vaso o dalla fioriera e pota metà delle radici. Assicuratevi che il contenitore sia pulito per evitare la proliferazione di batteri. Rinvasa il geranio con terriccio e compost. Una volta che la pianta si è ben stabilizzata, taglia tutte le parti secche come foglie o steli che non potrebbero resistere allo svernamento. Dopo aver completato le pulizie di primavera, il tuo geranio può essere mantenuto regolarmente durante tutto l’anno.

Dopo un buon svernamento, i gerani possono vivere fino a 20 anni e potranno decorare i vostri balconi o terrazzi con i loro fiori colorati. Inoltre, il loro profumo profuma perfettamente il tuo esterno.