Press ESC to close

Conosci questa funzione poco conosciuta del radiatore? Risparmia un sacco di soldi

In inverno la bolletta elettrica può aumentare rapidamente a causa del maggiore utilizzo del riscaldamento, quindi è necessario cercare soluzioni per risparmiare. Tra i tanti metodi, il più semplice è avere un termostato del radiatore correttamente impostato.

Scopri cosa significano i numeri sul termostato del tuo radiatore e come mantenere la tua casa alla temperatura perfetta senza far lievitare le bollette.

Come funziona il termostato del radiatore?

Valvola termostatica per radiatore

La maggior parte dei riscaldatori  domestici  visualizzano i numeri da 0 a 5 sulle manopole di regolazione. La scala che indica le temperature specifiche potrebbe essere fuorviante perché sarebbe diversa dalla temperatura ottenuta nella stanza.

Capire come funziona un termostato non è complicato. La valvola termostatica reagisce alle variazioni della temperatura ambiente. Il termostato è montato sul tubo di alimentazione dell’acqua al radiatore. Il suo compito è regolare la pressione dell’acqua, aprire e chiudere la valvola a seconda della temperatura.

Per testare il funzionamento del termostato, puoi provare questa situazione in autunno o inverno.

Come è costruito il termostato del radiatore?

Il termostato del radiatore ha una struttura semplice. Nella sua testa c’è un soffietto riempito con un materiale che si restringe o si espande in risposta ai cambiamenti di temperatura. Il materiale utilizzato può essere liquido, gas o cera. Si restringe quando la temperatura nella stanza diminuisce, lasciando entrare l’acqua calda, e si espande allo stesso modo quando la temperatura è troppo alta e blocca l’afflusso di acqua al radiatore.

Cosa significano i numeri sul termostato del radiatore?

Un radiatore con termostato

Le teste dei termostati dei radiatori hanno solitamente una scala da 0 a 5, dove ogni numero ha una funzione diversa. Se vuoi gestire la temperatura della tua stanza in modo efficace, è utile sapere cosa significano i numeri sul termostato del radiatore:

Fiocco di neve o 0:  non significa che la valvola termostatica è completamente chiusa. Questa modalità impedisce il congelamento dell’acqua nei radiatori e mantiene la temperatura tra 6 e 8 gradi Celsius.

Numero 1  : regola la temperatura intorno ai 12-13 gradi Celsius. La modalità è rivolta a spazi come scale, garage e qualsiasi altra stanza in cui vengono messi i vestiti.

Numero 2:  questa è l’impostazione del termostato del radiatore, che produce calore a 15-16 gradi Celsius. I produttori li consigliano per la  camera da letto  perché mantengono la temperatura ideale per dormire.

Numero 3:  questa modalità è adatta per la cucina, il soggiorno e altre zone giorno. La temperatura regolata dal termostato del radiatore qui è compresa tra 18 e 20 gradi Celsius.

Figura 4:  Questa impostazione produce una temperatura compresa tra 22 e 24 gradi Celsius e viene generalmente utilizzata nelle camerette e nei bagni dei bambini.

Figura 5:  Questa è una modalità sconsigliata per l’uso quotidiano perché mantiene la temperatura in casa tra 25 e 28 gradi Celsius

Perché non impostare il termostato del radiatore su “5”?

Regolare il radiatore

Impostare il termostato del radiatore alla massima temperatura non è la soluzione migliore per riscaldare una stanza. L’unica cosa che possiamo ottenere in questo modo è aria secca e calore sgradevole nella stanza. Inoltre, aumenta la bolletta energetica.

Quale numero scegliere sul termostato del radiatore?

Una soluzione migliore è cambiare gradualmente la modalità del riscaldatore. Sulla valvola termostatica, quando la temperatura sale a 16 gradi, cioè passando dal numero 2 al numero 3. Ciò darà una temperatura ambiente di 20 gradi Celsius nella stanza.

Pertanto, l’impostazione ottimale del termostato del radiatore è la modalità assegnata al numero 3, che manterrà la temperatura ambiente a 20 gradi Celsius.

Se vuoi risparmiare sulla bolletta del riscaldamento, puoi impostare la temperatura minima in camera da letto durante il giorno e aumentarla solo la sera. Di notte vale la pena impostare il termostato del radiatore sul numero 2, che garantirà le condizioni ideali per dormire. (Il caldo non è l’ideale per dormire)

Se esci di casa per molto tempo, imposta il termostato sul numero 1 o sul fiocco di neve per non consumare inutilmente energia termica.

Come ventilare per non pagare di più per il riscaldamento?

Lo sfiato del termostato del radiatore dovrebbe essere effettuato con giudizio per non aumentare le bollette del riscaldamento domestico. Durante la stagione di riscaldamento è meglio ventilare brevemente ma spesso. Se vuoi tenere le finestre aperte per molto tempo, imposta il termostato del radiatore su fiocco di neve in modo da non generare calore che fuoriuscirà comunque dalla finestra e di fatto aumentare la bolletta energetica.

È quindi consigliabile regolare correttamente il termostato del vostro radiatore se volete evitare spiacevoli sorprese sulle vostre bollette di fine mese.