Mia nonna ha un bellissimo ciliegio in fondo al suo giardino. E con l’avvicinarsi dell’estate, era tradizione che io e i miei cugini andassimo a raccogliere le ciliegie. Era pazzesco, erano così tanti! Tutti nel quartiere ne hanno beneficiato, i nostri vicini, gli amici, mia madre me lo ha addirittura inviato una volta al mio lavoro da Colissimo! Ma ci restava ancora così tanto… Quindi, quando la gente mi chiede come conservare la frutta fresca, mi parla! L’ho fatto per tutta la mia infanzia. Non ci lamenteremo, ma dopo un po’ mangiare ciliegie tutta l’estate sarà sufficiente. Ah, i famosi barattoli di vetro della nonna… Scopriamo tutti i consigli e i trucchi per conservare al meglio frutta e verdura.

Come conservare la frutta più a lungo?

Esistono diversi consigli, sta a voi scegliere in base ai vostri gusti e soprattutto alla frutta che avete in casa.

Tutti i mezzi di conservazione hanno lo stesso obiettivo: prevenire lo sviluppo di batteri.

1. Il congelatore

Secondo il designer di giardini britannico Mark Lane , il congelamento è il modo più semplice per conservare frutta e verdura. È anche un ottimo modo per gustare la frutta matura tutto l’anno.

Dai frutti selvatici ai legumi, in piccoli pezzi o interi , la maggior parte può essere congelata tranne le radici come patate o patate dolci.

L’unico inconveniente è che per alcuni frutti come i lamponi, ad esempio, lo scongelamento li renderà morbidi, ma questo procedimento rimane ideale per preparare succhi o frullati di frutta. Puoi conservare la frutta nel congelatore per un periodo compreso tra 10 e 12 mesi.

2. Scatole o barattoli di vetro

Ciliegie in barattolo

 

Anche conservare la frutta in barattoli di vetro è un consiglio per conservarla più a lungo.

Passaggi da seguire

  1. Bisogna selezionare soprattutto frutta fresca, di stagione e matura. (Esempio: 1 vasetto di ciliegie, 1 vasetto di prugne e 1 vasetto di brugnon.)
  2. In questo consiglio l’igiene è importante affinché i batteri non si sviluppino nelle scatole di vetro.
  3. Scegli 3 barattoli di vetro a chiusura ermetica, sterilizzati preventivamente (un passaggio importante).
  4. Fai bollire abbastanza acqua per riempirli.
  5. Nel frattempo eliminate il picciolo delle ciliegie e lavate più volte i frutti senza bisogno di asciugarli.
  6. Riponete la frutta nei vasetti fino a riempirli completamente.
  7. Versare l’acqua bollente fino all’orlo e mettere il coperchio senza avvitarlo e lasciarlo riposare per 10 minuti.
  8. Trascorso il tempo svuotate l’acqua da ogni barattolo senza che la frutta fuoriesca.
  9. Fate bollire nuovamente l’acqua e nel frattempo versate in ogni vasetto 2 cucchiai di zucchero.
  10. Questa volta usate un mestolo per riempire i barattoli con acqua bollente.
  11. Rimetti i coperchi, questa volta chiudendoli bene per non far uscire l’aria.
  12. Posizionare i vasetti da sterilizzare in una pentola (il tempo di sterilizzazione dipende dal tipo di frutta)
  13. Lasciare raffreddare a temperatura ambiente per 24 ore al riparo dalla luce e riporre in un luogo asciutto.

E ora è pronto! Puoi conservare la frutta per qualche mese, se segui il metodo di sterilizzazione del barattolo .

3. Preparazione della frutta candita

A bastoncini o a fette, ecco una delle alternative per conservare la vostra frutta. Prepara la frutta candita.

Arancia, limone, ananas, ciliegia, pompelmo, melone, zenzero e anche pomodorini, una vera delizia! Per decorare torte o anche solo per insaporire un piatto salato, i canditi sono squisiti.

Domande frequenti

Quale frutta non va messa in frigorifero?

Banane che maturano più velocemente e diventano nere facilmente.

Quale frutta si conserva meglio?

Mele senza esitazione! Naturalmente questo frutto può rimanere fresco fino a 4 settimane in un luogo fresco e asciutto.

Lo sapevate ? Mele e banane accelerano la maturazione degli altri frutti grazie al gas che sprigionano.

Quindi se trovi che i tuoi kiwi sono troppo duri, mettili accanto alle mele o alle banane.