Press ESC to close

Ecco come propagare il ciclamino e avere un balcone pieno di fiori da una sola pianta

Il ciclamino è una pianta perenne della famiglia delle Primulaceae. Può essere coltivata in piena terra per abbellire il vostro giardino, o in vaso per rallegrare i vostri interni, balconi o terrazze. Esistono diverse specie di ciclamino, ma il più comune è il ciclamino persicum, detto anche ciclamino dei fioristi. Per decorare il tuo balcone con i bellissimi fiori di questa pianta tutto l’anno, scopri come propagarla.

Coltivato fin dall’antichità, il ciclamino è una pianta che simboleggia l’amore sincero. I suoi fiori bianchi, rosa, viola o rossi sono ideali per decorare interni, ma anche balconi e aiuole.

Il ciclamino. fonte: sp

Come propagare il ciclamino?

Puoi propagare la tua pianta seminando semi o dividendo il tubero

  • Semina dei semi di ciclamino

Raccogli i semi di ciclamino idealmente durante il mese di luglio, poiché è allora che  raggiungono la maturità.  Per favorire la germinazione dei semi, asciugarli e immergerli in acqua per 12-24 ore. I semi assorbiranno così l’umidità dall’acqua e potranno germogliare facilmente. Quindi pianta i semi in vasi. Puoi piantare  fino a 20 semi per vaso.  Scegli un terriccio drenato, ricco di sostanza organica e leggermente acido. Per aggiungere acidità al terriccio, puoi aggiungere muschio di torba di sfagno. Puoi anche  coprire i semi con un sottile strato di compost o ghiaia.

  • Divisione del tubero del ciclamino

Il ciclamino è una pianta tuberosa, il che significa che ha un tubero. Questa porzione di fusto sotterraneo le permette non solo di riprodursi, ma anche  di immagazzinare riserve  per i periodi in cui la pianta è dormiente e perde le foglie. In autunno eliminate la radice tuberosa dal terreno e dividete il ceppo in più pezzi, utilizzando un coltello. Ogni pezzo  deve avere un bocciolo. Quindi, scava una buca nel terriccio profonda circa due pollici e pianta all’interno i pezzi di tubero. Copriteli con terriccio e tamponate leggermente. Puoi aggiungere uno strato di pacciame sulla superficie  per trattenere il calore.  In linea di principio le radici dovrebbero formarsi prima dell’arrivo dell’inverno.

Giovani germogli del ciclamino. fonte: sp

Come mantenere il ciclamino?

Per prenderti cura del tuo ciclamino,  annaffialo ogni volta che il terreno è asciutto . Metti il ​​pollice nel terreno per controllarne l’umidità. Evitate però gli eccessi d’acqua che possono  far marcire le radici  Dopo ogni irrigazione, assicurati di rimuovere l’acqua stagnante nel sottovaso o nella fioriera. Evitare inoltre di annaffiare il fogliame , poiché ciò potrebbe farlo marcire. Fertilizza la tua pianta con un fertilizzante liquido ogni due settimane durante il periodo di crescita  e interrompi tutti i fertilizzanti  durante il periodo di riposo. Dovresti anche ridurre la frequenza dell’irrigazione durante questo periodo. Da notare che il ciclamino dei fioristi entra in un periodo di riposo vegetativo in estate. Durante questo periodo, mantieni la tua pianta in un luogo fresco con poca luce. Il tuo ciclamino ricrescerà rapidamente in autunno e fiorirà in inverno. Ma per questo avrà bisogno di un’esposizione a mezz’ombra durante la sua crescita. Non dimenticare di rinvasare la tua pianta ogni due anni. Per fare ciò,  scegli un vaso leggermente più grande e cambia il terriccio per dare alla tua pianta un nuovo apporto di sostanze nutritive.

Ciclamino e vaso. fonte: sp

Quali parassiti possono devastare il ciclamino?

I parassiti che temono i ciclamini sono gli acari e gli afidi. Puoi trovare questi parassiti sullo stelo o sul fogliame della tua pianta. Il ciclamino può essere colpito anche dalla malattia crittogamica,  causata da un fungo chiamato botrytis.  Questo si sviluppa quando il terreno è molto umido. Il marciume grigio può poi coprire il fogliame che ingiallisce. Per salvare la tua pianta,  taglia le foglie colpite dal fungo. Ciò consentirà al fogliame di ossigenarsi nuovamente meglio.

Grazie a questi due metodi di propagazione potrai riprodurre il tuo ciclamino per rallegrare il tuo balcone con i suoi bellissimi fiori colorati.