Bollire l’acqua, cuocere a fuoco lento una salsa, cuocere una bistecca… i piani cottura sono vulnerabili allo sporco. Se non vengono puliti regolarmente, le macchie possono incrostarsi e diventa difficile eliminarle. Per fortuna esistono tanti accorgimenti naturali, economici ed ecologici per sgrassarle, mantenerle e farle brillare!

È l’elettrodomestico preferito dagli appassionati di cucina. Mentre alcuni preferiscono i piani cottura a induzione, altri optano per la semplicità con i piani cottura in vetroceramica, altri ancora preferiscono l’affidabilità dei bruciatori a gas. Qualunque sia la tua scelta , le macchie possono accumularsi rapidamente  se lasci che lo sporco si depositi. Panoramica dei consigli della nonna per pulire i piani cottura.

Fornello a gas

Pulisci i fornelli – Fonte: Love To Know

1) Pulire le teglie con bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio appare in cima alla lista dei prodotti per la pulizia  alternativi . Grazie alle sue proprietà astringenti e antibatteriche, aiuta a  sbloccare in profondità lo sporco  e disinfettare le superfici. Per pulire i vostri piani cottura con questo prodotto miracoloso vi basterà cospargere il prodotto sulle parti interessate e lasciare agire per un’ora. Quindi passare una spugna umida per pulire le piastre e asciugare con un panno in microfibra.

2) Pulire le piastre di cottura con aceto

L’aceto è un prodotto domestico multiuso . Ecologico, economico e naturale, aiuta  a superare le macchie ostinate. In un flacone spray versate l’aceto, diluite con un po’ d’acqua e aggiungete qualche goccia del vostro olio essenziale preferito. Spruzzare, lasciare in posa qualche minuto, strofinare, risciacquare, asciugare.

3) Pulisci le teglie con l’argilla

L’argilla è un ottimo sgrassante naturale. Per fare questo, avrai bisogno di argilla verde. Se quest’ultimo è famoso per assorbire le impurità dalla pelle e dai capelli, lo stesso vale per le tue piastre di cottura. Per questo dovrai usare la pietra di argilla. Posizionarlo su una spugna precedentemente inumidita prima di strofinare la superficie interessata. Risciacquare, asciugare, è pulito!

Fuochi da cucina puliti – Fonte: Whirlpool 

4) Pulire le piastre di cottura con sapone nero

Il sapone nero è uno  dei detergenti e sgrassanti naturali più efficaci. La quantità che utilizzerai dipenderà da quanto sono sporchi i tuoi piatti. Metti una piccola quantità di sapone nero su una spugna umida, quindi strofina la superficie interessata prima di risciacquarla. Non dimenticare di asciugare con un asciugamano in microfibra. 

5) Pulisci i bruciatori a gas del tuo piano cottura

Per pulire i bruciatori a gas c’è un ingrediente formidabile: il sapone di Marsiglia. Per fare questo, immergi i tuoi bruciatori in una bacinella contenente  acqua saponata di Marsiglia e un bicchiere di aceto bianco.  Strofinali con una spugna, quindi risciacquali con acqua pulita. Asciugali con un panno in microfibra prima di rimetterli sul fornello.

6) Pulisci le griglie del tuo piano cottura con aceto bianco e bicarbonato di sodio

Per eliminare le macchie ostinate sulle griglie del tuo piano cottura, esiste un metodo infallibile. Basta immergerli in una miscela di  aceto bianco, bicarbonato e sale grosso. Lasciare agire durante la notte. Se rimane qualche residuo, strofinarlo con la parte abrasiva di una spugna e poi risciacquare con acqua pulita.

gaziniere1

Pulire la stufa – Fonte: Shutterstock 

7) Pulire i piani cottura elettrici con alluminio

A causa del calore, sulle piastre elettriche possono formarsi macchie antiestetiche. Per riportarli al loro splendore originale, c’è una soluzione semplice ed efficace. Per fare questo,  arrotolare un foglio di alluminio in una palla  e strofinare energicamente con movimenti circolari. L’alluminio ha molti usi. Scopri  7 trucchi con un foglio di alluminio che pochi conoscono .