È tempo di pulizie di primavera! Vetro, cucina, bagno… Spostiamo tutto, lucidiamo da cima a fondo, lo facciamo brillare… Ma stai pensando di ripulire quei posti molto sporchi? Polvere e batteri si accumulano lì, e questo è molto dannoso per chi soffre di allergie, ma anche per i virus.

Se primavera fa rima con sole, passeggiate nella natura e grigliate con gli amici, è anche sinonimo di pulizia profonda! Ora è il momento perfetto per iniziare con una pulizia completa della casa. Puliamo il nostro bagno dal pavimento al soffitto, lucidiamo i nostri elettrodomestici, spolveriamo la casa da cima a fondo, lucidiamo le finestre, selezioniamo i nostri vestiti e prepariamo la nostra terrazza, balcone o giardino per le giornate di sole. Mentre alcune aree della casa vengono regolarmente mantenute, altre vengono trascurate e polvere e batteri si accumulano… Un punto negativo per tutte le persone allergiche agli acari della polvere e alla polvere. Quindi, per aiutarti, ecco un elenco di materiali essenziali per una casa pulita, ma anche i 10 luoghi e fessure che non dovresti dimenticare quando pulisci la tua primavera!

Di quale attrezzatura hai bisogno per una pulizia di primavera di successo?

La buona notizia è che non hai bisogno di una moltitudine di materiali per una casa scintillante.

  • Un aspirapolvere
  • Una scopa a spazzola
  • Un mocio
  • Panni in microfibra
  • Aceto bianco
  • Acqua calda
  • Guanti

Quali sono i luoghi da tenere a mente per un’efficace pulizia di primavera?

  • Battiscopa: La polvere si blocca davvero ovunque e tende ad accumularsi sui battiscopa. Non dimenticare di passare l’aspirapolvere usando la piccola spazzola per aspirare la polvere sui battiscopa. Un’altra opzione è pulirlo con un panno in microfibra.
  • Interruttori della luce e maniglie delle porte: tocchiamo questi luoghi ogni giorno, e non necessariamente con le mani pulite. È quindi essenziale pulirli e disinfettarli regolarmente. Ti consigliamo di spolverare la parte superiore degli interruttori con una spazzola e un panno in microfibra e poi strofinarli con uno spazzolino da denti o un panno inumidito con una miscela di acqua calda e  aceto bianco.  Fai lo stesso su tutte le maniglie delle porte.
  • Le luci: le sommità delle luci e i paralumi sono dei veri e propri nidi di polvere. Il risultato: polvere che si accumula, ma anche meno luce. Spegni l’elettricità e prendi un panno in microfibra umido e strofina tutti i tuoi paralumi, per non parlare delle lampadine. Fallo una o due volte all’anno.
  • Persiane: se ti ricordi di pulire le finestre appena esce il sole, ti dimentichi di lucidare le persiane. Se lo fai regolarmente, il compito sarà molto più facile e veloce. Prepara l’acqua calda e il sapone di Marsiglia in una bacinella e strofina le persiane con una spugna e questa preparazione, quindi risciacqua.
  • Tende: Ci sono diversi modi per pulire le tende. Se passano attraverso la lavatrice, è il più facile. Altrimenti, puoi aspirarli con il tuo aspirapolvere o utilizzare un pulitore a vapore ancora più efficiente.
  • Telecomandi, telefoni e tastiere di computer: questi sono terreno fertile per i batteri. Quindi, per evitare di trasmettere germi tra i membri della famiglia, ricordati di disinfettarli ogni settimana con un panno e aceto bianco.

L’interno dei bidoni della spazzatura: se ci ricordiamo di pulire i segni all’esterno del bidone della spazzatura, siamo in meno a disinfettare l’interno. Eppure, molto spesso ci sono briciole o gocce. Una volta al mese, pulisci il cestino nella doccia o nella vasca da bagno, è più facile risciacquarlo. Strofinare con aceto bianco e risciacquare con acqua tiepida. Per combattere i cattivi odori, metti una tazza con  bicarbonato di sodio sul fondo del bidone della spazzatura che cambierai ogni due settimane.