Quando si parla della disposizione della camera da letto, il letto ha un ruolo fondamentale. Certamente, in alcune stanze, la sua collocazione è già trovata. Tuttavia, se la stanza presenta delle particolarità architettoniche, il posizionamento ideale non è sempre evidente al primo sguardo. Molte persone spesso esitano e si interrogano sul layout più appropriato. In alcuni paesi è comune posizionare la testiera del letto molto vicino alla finestra, o addirittura appena sotto di essa. Questa posizione può sembrare estetica, ma non è consigliata. Ecco i motivi.

Perché il letto non dovrebbe essere posizionato vicino alla finestra?

Il letto vicino alla finestra

Sebbene la pratica sia comune, ci sono una serie di inconvenienti che non dovresti ignorare.

  • Nel caso in cui la finestra si affaccia sulla strada, non è saggio posizionare la testiera direttamente sotto, in modo che il vostro sonno non sia continuamente interrotto dai rumori esterni. Tieni presente che durante la notte la tua camera da letto dovrebbe essere sempre protetta dalla luce e dai rumori. Questo è ciò che promuoverà un sonno ristoratore.
  • È anche una questione di sicurezza: è molto facile che i ladri entrino nella stanza dalla finestra, che sia giorno o notte.
  • Il vetro è un materiale ad altissima conducibilità termica, quindi permette al calore di attraversarlo. È vero, in estate, molte persone di solito posizionano la testiera accanto a una finestra per rinfrescarsi e non essere soffocanti in camera da letto. Tuttavia, una volta che le temperature scendono, bisogna fare attenzione a cambiarne il layout. In inverno, questa pratica è restrittiva e dannosa, perché il freddo passerà dalla  finestra  : il che può portare ad allergie, secchezza delle vie nasali e infiammazione della gola.

Letto vicino alla finestra: cosa ne pensano gli specialisti?

Secondo gli interior designer, il posizionamento del letto dipende solitamente dalle dimensioni della camera da letto. ”  Se la pianta è quadrata, è meglio posizionare il letto sull’asse centrale “, afferma la designer russa Julia Golavskaya. ”  Ma se la pianta è rettangolare, è meglio dividere la stanza in zone, con il letto in una zona, una sedia e un tavolo nell’altra, per esempio”  , continua.

Secondo l’arte ancestrale del  Feng Shui , una disciplina molto diffusa nella decorazione e nell’organizzazione degli spazi, è inoltre sconsigliato posizionare il letto vicino alla finestra. Secondo i suoi precetti, questo provoca una forte corrente di Chi (energia vitale) che può portare a disagio e malessere. L’idea sarebbe quindi quella di trovare un equilibrio adeguato: affinché i flussi energetici favoriscano un sonno di qualità, bisogna allontanare il letto dalla finestra e dalla porta d’ingresso. Quale sarebbe il miglior orientamento del letto? Dirigi la testiera a Nord per beneficiare di un sonno profondo o ad Est per essere fresco e dinamico al risveglio. E assicurati che la testiera abbia qualcosa di solido dietro.

Consigli per prendersi cura del proprio materasso

Ventilare la stanza

  • Aerare sistematicamente la propria stanza , è fondamentale per evitare la proliferazione di batteri, acari della polvere e altri microrganismi. Si consiglia di farlo tutti i giorni per 15 o 20 minuti, anche in inverno. Preferibilmente la mattina presto o la sera tardi intorno alle 22:00.
  • Una volta alla settimana, si consiglia di cambiare lenzuola e biancheria da letto. Inoltre, considera di aerare il materasso per almeno un’ora.
  • Scegli una fodera protettiva in 100% cotone: questo eviterà che il sudore e lo sporco entrino più facilmente nel materasso.