Sin dai tempi antichi, gli asiatici hanno creduto fortemente nel mantenimento dell’armonia all’interno delle loro case. Ecco perché si ispirano principalmente alle regole d’oro della disciplina cinese “Feng Shui”. Questa arte secolare mira ad armonizzare le energie di uno spazio per portare ai suoi ospiti salute, fortuna, benessere e prosperità. Tanto che questa filosofia ancestrale è più attuale che mai nel campo della decorazione d’interni.

Il Feng Shui ci offre così gli elementi chiave per vivere armoniosamente in casa attirando le energie buone al fine di massimizzare la pace e la tranquillità. Ma, oltre al richiamo di queste onde positive, ci avvisa anche di tutti gli oggetti che tendono ad attirare sfortuna ed energie negative. Eccone 5 che devi scacciare da casa tua secondo il Feng Shui e alcune credenze popolari per mettere tutte le possibilità dalla tua parte!

1. Cactus

Gli esperti di Feng Shui dicono che qualsiasi fiore con le spine porta sfortuna in casa . Inoltre, nonostante sia di facile manutenzione, il cactus non dovrebbe essere installato all’interno della casa, perché attira le energie negative ed esacerba le emozioni negative (ansia, stress, tristezza, rabbia, ecc.). Tenderebbe infatti ad assorbire tutte le tensioni nelle sue spine. L’ideale sarebbe tenerlo in giardino, fuori casa, per attirare la massima fortuna a casa vostra!

2. Vecchie scope

Secondo antiche leggende, le vecchie scope attirano sfortuna e guai in casa. È quindi consigliabile sbarazzarsene rapidamente. In generale, il Feng Shui consiglia vivamente di buttare via tutti gli elettrodomestici usurati presenti in casa. Allo stesso modo, quando vi trasferite in un nuovo ambiente, evitate di riportare con voi gli spazzoloni usati o le vostre vecchie scope che hanno accumulato tutte le tensioni del passato.

3. Pareti dipinte di verde

Anche se simboleggia la natura, la vita, la serenità e l’energia, il colore verde dovrebbe essere usato con parsimonia in casa. Gli esperti nell’arte del Feng Shui, ad esempio, sconsigliano di dipingere le pareti dei vostri soggiorni con questa tonalità, per quanto carina possa essere, per non attirare la sfortuna dalla vostra parte. Tuttavia, se non trova posto nelle camere da letto e nei bagni, è consigliato in biblioteca e negli uffici, poiché favorisce la creatività e la concentrazione.

Per informazioni

In passato il “Verde Parigi” (o Verde Schweinfurt), spesso utilizzato per colorare giocattoli, mobili e pareti, fu bandito dopo la scoperta di alcuni specialisti. Si è scoperto che questa sostanza contiene tracce di arsenico e potrebbe produrre un gas tossico.

4. Fiori bianchi e rossi in un vaso

Chi non ama i fiori profumati dai colori vivaci? Sono così piacevoli alla vista e aggiungono un vero tocco di eleganza a qualsiasi stanza. Tuttavia, i superstiziosi dell’epoca vittoriana, più precisamente della fine del XIX secolo, credevano fermamente che mazzi di fiori rossi e bianchi, contenuti nello stesso vaso, fossero di cattivo auspicio. Si diceva addirittura che questi fiori, uniti insieme, annunciassero la morte imminente di un membro della famiglia. Meglio quindi evitarli!

Inoltre, il Feng Shui non ama molto i pot-pourri e altri fiori secchi. Avrebbero anche un simbolismo morboso. Per profumare i vostri interni, optate invece per oli essenziali aromatici o incensi.

5. Specchi e finestre rotti

È sicuramente una delle superstizioni più diffuse dell’umanità: quando si rompe uno specchio o una finestra diciamo subito che saremo perseguitati dalla sfortuna per 7 anni consecutivi. Nel mondo del Feng Shui lo specchio è un elemento essenziale in casa, perché aiuta le onde buone a circolare armoniosamente nell’ambiente. Deve essere ancora in buone condizioni e la sua ubicazione deve essere ben studiata. Uno specchio danneggiato, rotto o macchiato trasporta onde negative.

Secondo la disciplina del Feng Shui e le credenze asiatiche, uno specchio installato di fronte al letto viene percepito come una terza persona che può interferire nella relazione con il compagno di vita . È importante quindi posizionarlo nel posto giusto: potrebbe sorprendervi, ma non è nemmeno consigliabile mettere uno specchio in camera da letto, perché rischia anche di disturbare il sonno. Se insisti nel tenerne uno, tienilo il più lontano possibile dal letto. Optate sempre per una forma rotonda che favorisca un’atmosfera più serena e dolce. Attenzione: lo specchio non deve mai riflettere la luce del sole, né essere posizionato di fronte ad un’altra superficie di vetro. Assicurati inoltre che non rifletta una finestra o la porta d’ingresso, ma piuttosto una pianta o un altro oggetto gradevole alla vista.