La cottura della pasta è un elemento essenziale nelle tue ricette a base di questo alimento. Per ottenere una pasta ben cotta e gustosa, bisogna seguire pochi semplici ma importanti passaggi, rispettando i tempi di cottura indicati sulla confezione. C’è anche un trucco da applicare prima di immergerli in acqua. Ecco come ottenere una pasta ben cotta e deliziosa, con i consigli dello chef italiano Fabrizio Ferrara.

Spaghetti alla bolognese

Le migliori tecniche di cottura per una pasta perfetta

Al di là del tempo di cottura, che può variare a seconda del tipo di pasta, della forma e della materia prima da cui è composta, ci sono dei passaggi da seguire per preparare questo famosissimo piatto italiano.

Che tu lo cucini nel modo classico o preferisca la pasta al forno, il primo passaggio è universale: la bollitura. Questo processo mira ad ammorbidirli senza che si sciolgano o si attacchino, o siano troppo morbidi o troppo duri.

Oltre alla pasta, ti servono solo due ingredienti: acqua e sale. Lessatele in una pentola capiente per dar loro spazio. Tieni anche una ciotola capiente e un colino a portata di mano.

Riempite la pentola con acqua sufficiente a sommergere completamente la pasta. Portare la casseruola a ebollizione a fuoco medio-alto.

Salare l’acqua con circa un cucchiaio di sale. Questo segreto esalta il gusto della pasta e dei farinacei in genere.

Quando l’acqua inizia a bollire, aggiungere la pasta. Non coprire la padella per seguire la ricetta tradizionale. Mescolatele di tanto in tanto per evitare che si attacchino. I migliori chef consigliano di non farli bollire più a lungo del necessario. In genere il tempo di cottura è indicato sulla confezione.

Abbassa il fuoco a medio e assaggia la pasta per assicurarti che non bruci. Se le preferite meno al dente, lasciatele sul fuoco ancora un po’.

Cuocere la pasta

Quanto tempo ci vuole per cuocere la pasta?

Il tempo di cottura della pasta dipende dal tipo di pasta utilizzato e dal metodo di cottura. Ad esempio, i cannelloni nel microonde impiegheranno meno tempo della pasta al dente.

Se usate la pasta fresca, fate bollire un litro d’acqua in una casseruola e aggiungete 2 cucchiai di sale. Quando l’acqua bolle, aggiungere la pasta e abbassare la fiamma per cuocere a fuoco lento per tre minuti. Se hai optato per i cannelloni, segui lo stesso procedimento ma lasciali cuocere per sei minuti.

Per cuocere la pasta integrale, aggiungi all’acqua bollente e riduci il fuoco a medio. Lascia cuocere la pasta per otto minuti, ma questo può variare a seconda del tipo di pasta che stai utilizzando, quindi assicurati di controllare le indicazioni sulla confezione.

Un trucco è cuocere la pasta due minuti in meno di quanto dice la ricetta . Questo assicurerà che la tua pasta sarà al dente, perfettamente cotta e pronta da mangiare.

Come cucinare gli spaghetti in modo che non si attacchino?

È importante preparare correttamente la pasta per evitare che si attacchi, sia durante la cottura che al momento di toglierla dalla padella. Per raggiungere questo obiettivo, ecco alcuni suggerimenti chiave che ti garantiranno un piatto di successo senza doversi preoccupare della pasta appiccicosa che nessuno vuole mangiare.

1 – Prima di tutto, non sciacquare la pasta con acqua fredda dopo la cottura. Questo perché mentre impedisce alla pasta di attaccarsi, l’amido in essa contenuto è importante perché aiuta il sugo ad aderire alla superficie della pasta. Inoltre, fa perdere loro consistenza e sapore. Quindi basta usare uno scolapasta per scolare la pasta, senza risciacquarla.

2 – Preparate il sugo prima della fine della cottura della pasta. In questo modo puoi mescolarli immediatamente ed evitare che si attacchino quando li togli dalla padella.

3 – Quando metti la pasta nell’acqua bollente, fallo poco alla volta in modo che l’acqua continui a bollire. Questo eviterà che la pasta si attacchi. Inoltre, fai attenzione a non aggiungere troppa pasta in una volta, poiché ciò potrebbe causare una cottura non uniforme.

4 – Mescolare regolarmente la pasta durante la cottura per evitare che si attacchi.

Non c’è bisogno di aggiungere olio nella padella, è inutile. Questa è una pratica comune tra alcuni per evitare che la pasta si attacchi, ma in realtà ingrassa solo il cibo. Se un italiano ti vede fare questo, potrebbe anche pensare che hai commesso un sacrilegio culinario!

Cuocere la pasta con il loro sugo

Come cucinare la pasta senza far bollire l’acqua?

C’è un trucco interessante per cuocere la pasta senza far bollire l’acqua, basta cuocerla direttamente nel condimento con cui intendi mescolarla. Questo metodo cuoce la pasta direttamente nel sugo sul fornello, ottenendo una consistenza più cremosa e un sapore più intenso. Tutto quello che devi fare è versare la salsa in una padella capiente, aggiungere la pasta cruda e cuocere a fuoco basso, mescolando, fino al dente.

Questo metodo è particolarmente indicato per la pasta al forno, come le lasagne o qualsiasi altra pietanza che verrà poi infornata. Permette, infatti, di cuocere la pasta contemporaneamente al condimento, evitando di sporcare un’ulteriore pentola per far bollire l’acqua.

Utilizzando questa tecnica otterrete una pasta gustosa e perfettamente cotta, con un sugo che la ricopre deliziosamente. Ricordatevi di mescolare regolarmente per evitare che la pasta si attacchi o si bruci sul fondo della padella.

Facile preparazione della pasta alla carbonara

Il sugo alla carbonara è uno dei sughi più famosi per la pasta, insieme al ragù alla bolognese. Ne esistono molte varianti, ma per questa ricetta degli spaghetti alla carbonara utilizzeremo gli ingredienti base della ricetta italiana, aggiungendo un po’ di panna per dare più consistenza alla salsa.

Ecco gli ingredienti di cui avrai bisogno:

  • 400 grammi di spaghetti
  • 100 grammi di pancetta affumicata o pancetta
  • 400 grammi di panna fresca
  • 3 tuorli d’uovo
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 cipolla media, tritata finemente
  • 2 spicchi d’aglio, schiacciati
  • 300 grammi di parmigiano grattugiato
  • Sale e pepe nero, a piacere

Ecco come:

  1. Prepara tutti gli ingredienti prima di iniziare a preparare gli spaghetti alla carbonara.
  2. Scaldate abbondante acqua in una casseruola e aggiungete un pizzico di sale. Bollire gli spaghetti secondo le istruzioni del produttore sulla confezione. Scolateli e metteteli da parte.
  3. Mentre la pasta cuoce, scalda una padella a fuoco medio e sciogli il burro. Aggiungere la cipolla tritata e farla rosolare.
  4. Quindi aggiungere nella padella la pancetta o la pancetta tagliata a striscioline e l’aglio schiacciato. Friggere fino a quando la pancetta è croccante.
  5. In una ciotola a parte mescolate i tuorli con 100 grammi di parmigiano grattugiato. Salate e pepate a vostro piacimento.
  6. Aggiungere la crème fraîche nella padella con la pancetta e la cipolla. Mescolate bene e fate sobbollire a fuoco basso per circa 5 minuti.
  7. Togliere la padella dal fuoco e unire il composto di tuorli e parmigiano. Mescolate velocemente per evitare che le uova si coagulino.
  8. Aggiungere la pasta cotta nella padella e mescolare bene per ricoprire gli spaghetti con la salsa.
  9. Servire caldo, guarnendo con parmigiano grattugiato.

Buon appetito !