Press ESC to close

Il consiglio naturale per recuperare i capi scoloriti

Con l’usura o in seguito ad un errore nel bucato, i tuoi vestiti preferiti finiscono per scolorire. Se ti trovi in ​​una situazione del genere, niente panico! Una maglietta bianca messa per sbaglio nella biancheria colorata o un capo nuovo che sanguina sono incidenti che capitano a tutti. Ma stai tranquillo, questo non è inevitabile! La prova con questi consigli per rimuovere la biancheria scolorita.

Un incidente in lavanderia e la tua biancheria bianca risulta rosa, rossa o blu? A volte sono l’usura e le tracce del tempo che possono scolorire i tuoi capi più delicati. Per fortuna non tutto è perduto! È possibile sistemare i capi scoloriti utilizzando consigli semplici e naturali. Per eliminare queste tracce vi basteranno pochi ingredienti della vostra dispensa e un po’ di olio di gomito.

Il tuo bucato è sbiadito? Devi agire immediatamente! 

Se dalla lavatrice il vostro bucato è uscito scolorito, la prima cosa da fare è separare il capo colpevole dagli altri. E per una buona ragione, è assolutamente necessario evitare che continui a sanguinare su altri tessuti causando ulteriori danni. L’altro errore da non commettere è quello di asciugare il bucato che ha scolorito nell’asciugatrice, pensando che sarà più facile recuperarlo una volta asciutto. Al contrario, se lo si lascia asciugare, recuperarne il colore diventa ancora più difficile. È quindi imperativo agire mentre è ancora bagnato. Terzo errore da evitare: lavare subito il capo scolorito nella speranza che il colore scompaia nel lavaggio. Ancora una volta accadrà il contrario perché il colore rischia di fissarsi una volta per tutte sul capo. La cosa più importante da fare è staccarlo il più velocemente possibile.

Rimuovere le macchie dal bucato bianco con aceto bianco  

Se hai sbiancato accidentalmente dei capi bianchi, esiste una soluzione molto efficace per sbiancarli: immergi il bucato sbiancato nell’aceto bianco. In una bacinella, iniziate versando ¼ di litro di aceto bianco in 4 litri di acqua fredda. Lasciare in ammollo per 30 minuti, mescolando regolarmente il bucato. Anche se questo consiglio è innaturale, puoi sostituire l’aceto e usare la candeggina in caso di estrema emergenza , purché lo faccia con parsimonia. Attenzione: prima di utilizzare la candeggina è fondamentale controllare le istruzioni di lavaggio riportate sull’etichetta degli indumenti. Se noti un minimo cambiamento di colore, risciacqua immediatamente con acqua fredda e rimuovi la macchia con punte naturali . Dopo averlo lasciato agire, avvia un lavaggio in lavatrice seguendo il programma consigliato sul tuo capo. È possibile applicare questo metodo anche direttamente in lavatrice mescolando una tazza di candeggina con una dose di detersivo liquido e lavando alla temperatura indicata sull’etichetta del vostro capo sbiancato.

Rimuovere gli indumenti colorati accidentalmente con cristalli di soda 

Economici ed ecologici, i cristalli di soda sono indispensabili per chi utilizza il sistema D per la manutenzione della propria casa. E se non avete l’aceto, sappiate che i cristalli di soda sono un’ottima alternativa a questa soluzione acquosa . In una bacinella versare un litro di acqua fredda e aggiungere 50 g di cristalli di soda. Riporre il capo scolorito nella bacinella e lasciare agire per un giorno, o anche due giorni, mescolando di tanto in tanto. Potrai poi lavare il capo in lavatrice seguendo le istruzioni riportate sull’etichetta.

Rimuovere la biancheria macchiata con un infuso di alloro 

Il consiglio di questa nonna è particolarmente efficace per recuperare i capi sbiancati per sbaglio. E per una buona ragione, la foglia di alloro è rinomata per essere uno smacchiatore prelavaggio eccezionale e naturale al 100% . Delicata sui vestiti, si consiglia di utilizzare questa pianta per i tessuti più fragili, se resistono all’acqua bollente. Far bollire una grande quantità d’acqua e mettere in infusione le foglie di alloro per circa quindici minuti. Quindi eliminate l’aromatico e mettete il panno nell’acqua finché non si raffredda. Metti il ​​tuo capo in lavatrice seguendo le istruzioni riportate sull’etichetta.

Elimina le macchie con bicarbonato di sodio 

A volte capita che la biancheria sia macchiata solo in alcuni punti. In tal caso, non ha senso immergerlo in una miscela di acqua. Per eliminare la macchia esiste un trucco inarrestabile . Basta usare il bicarbonato di sodio e applicarlo localmente sulla zona da staccare. Inizia cospargendo 2 cucchiaini sulla macchia e inumidisci un piccolo spazzolino da denti in acqua tiepida, quindi strofina delicatamente. Sciacquare con acqua pulita prima di mettere il capo in lavatrice seguendo le istruzioni riportate sull’etichetta. Suggerimento bonus: se non hai il bicarbonato di sodio nella dispensa, puoi sostituirlo con il lievito. Quest’ultimo contiene il 99% di bicarbonato e può quindi rappresentare un’ottima alternativa se i vostri vestiti sono rimasti macchiati e avete bisogno di agire rapidamente. Per un’efficacia ancora maggiore è possibile utilizzare anche una miscela dei due prodotti.

Ravviva la lucentezza degli indumenti usurati con alloro e bicarbonato di sodio 

Mentre alcuni vestiti sbiadiscono a causa di errori di lavaggio, altri si consumano nel tempo e perdono la loro lucentezza. In questo caso esiste un trucco infallibile per ravvivarne il colore. Per questo avrai bisogno di bicarbonato di sodio, foglie di alloro e acqua. Iniziate riempiendo mezzo secchio d’acqua poi versateci due cucchiai di bicarbonato e qualche foglia di alloro. Immergi l’indumento sbiadito per diverse ore. L’ideale è lasciarlo in ammollo per 24 ore. Quindi rimuovi il bucato dal secchio e mettilo nella lavatrice seguendo le istruzioni sull’etichetta. Il risultato ti sorprenderà! 

5 consigli per evitare che il bucato scolorisca durante il lavaggio 

1. Suddividere la biancheria prima di inserirla nella lavatrice

La prima cosa da fare per evitare che il bucato sbiadisca è dividere i vestiti per colore prima del lavaggio. E per una buona ragione, ogni tonalità di tessuto ha le sue specificità. Evitando di mescolare i colori, evitiamo di danneggiare tutti i vestiti se uno di essi perde i suoi pigmenti durante il lavaggio.

2. Lavare i vestiti in acqua fredda

È possibile lavare i vestiti senza candeggiare. Per evitare di scolorire i vestiti, si consiglia di lavarli in acqua fredda. Lavare il bucato ad una temperatura inferiore ai 30°, soprattutto quelli scuri, aiuta a preservarne meglio la brillantezza. Grazie a questa tecnica è possibile proteggere anche i tessuti più fragili come cotone, pelle scamosciata o lino.

3. Utilizzare sale grosso per fissare il colore prima del lavaggio

Se hai dei dubbi su un capo di abbigliamento, immergilo prima in acqua tiepida salata. La quantità di sale grosso diluito in acqua dipenderà dal tipo di tessuto. Lasciare agire per mezza giornata , mescolando di tanto in tanto. È quindi possibile risciacquare con acqua tiepida prima di avviare il lavaggio in lavatrice.

4. Fai il test della pattemouille

Il test pattemouille aiuta a prevenire incidenti legati allo scolorimento. Prima del lavaggio, posizionare un panno umido sul rovescio del tessuto, quindi stirarlo. Se la biancheria umida si colora, il tessuto è fragile e può danneggiare il resto dei vestiti. 

5. Effettuare il test del tampone di cotone

Più semplice del pattemouille, il test del cotton fioc permette di sapere rapidamente se un indumento rischia di sanguinare. Per fare questo, prendi un batuffolo di cotone che immergerai in acqua calda. Quindi, strofinare delicatamente il tessuto con il cotone. Se il cotton fioc prende il colore dei tuoi vestiti, il tessuto potrebbe danneggiare il bucato.