Tra la vasta gamma di piante da fiore da interno, l’orchidea rimane probabilmente la più popolare. E questo non sorprende, dal momento che questa pianta tropicale non è solo aromatica, ma inoltre si distingue per la sua profusione di colori. La sua bellezza esotica ha qualcosa per attirare tutti gli amanti della vegetazione lussureggiante. Come bonus, questa pianta ornamentale è facile da mantenere. Ma per sublimare la sua fioritura è sempre utile favorire alcuni metodi naturali. Nonostante siano fuori dal comune, sono comunque molto efficienti, ecologici e super economici!

Per preservare le vostre orchidee, l’essenziale è fornire loro un ambiente adeguato: buona luce, un po’ di umidità e un fertilizzante d’urto affinché non si appannino e favorisca una fioritura abbondante. Precisamente, non c’è bisogno di andare troppo lontano o considerare di rovinarsi per coccolarli. La soluzione è semplicemente nella tua cucina! È difficile da credere, eppure il più delle volte i migliori rimedi sono quelli alla tua portata. Ti sorprenderemo ancora di più, poiché sono anche i tuoi sprechi alimentari a fare la differenza. Due piccioni con una fava: preserva l’ambiente e abbellisci le tue orchidee attraverso il riciclaggio. Oggi evidenzieremo le meravigliose proprietà della buccia delle patate.

Non buttare via queste bucce: ti serviranno per concimare le tue piante d’appartamento. Scopri subito questo rimedio naturale!

Concime per bucce di patate per orchidee

orchidea in vaso

Ci sono diversi motivi per cui dovresti usare un fertilizzante per bucce di patate. Innanzitutto, è il modo più semplice ed economico per nutrire le tue piante. In secondo luogo, la corteccia è in grado di uccidere i batteri nocivi nel terreno, pur conservando tutti i nutrienti che possono poi essere assorbiti dalle  radici .

Inoltre, il fertilizzante per patate può essere preparato in diversi modi. Puoi facilmente scegliere l’opzione più adatta a te. A proposito, questo trattamento è rilevante non solo per le piante d’appartamento, ma anche per le verdure.

Come usare le bucce di patate sulle tue orchidee? Ecco il metodo facile e veloce.

Lessate le bucce delle patate in abbondante acqua bollente per almeno 4 ore. Quindi filtrare il liquido. Una volta che si sarà completamente raffreddato, usatelo per innaffiare il terreno. Se vuoi, puoi anche usare quest’acqua spruzzandola direttamente nella pentola.

I vantaggi del fertilizzante a base di bucce di patate?

bucce di patate

Le bucce di patate sono ricche di sostanze nutritive: glucosio, acido ascorbico, acidi organici e amido. È anche un’importante fonte di oligoelementi come fosforo, fluoro, potassio e magnesio.

Quindi quali sono i benefici di una dieta così naturale per le vostre piante?

Innanzitutto, questo fertilizzante fatto in casa riempie naturalmente le tue piante di sostanze nutritive e minerali. Tutto ciò di cui hanno bisogno per svilupparsi serenamente e prosperare. Quindi, grazie alla fertilizzazione con queste bucce, i  fiori indoor  cresceranno più velocemente, il che aiuterà a migliorare notevolmente la fioritura delle tue orchidee.

A proposito, il decotto di bucce di patate è adatto non solo per le orchidee. Puoi anche concimare altre specie come violette, cactus, ficus e altri fiori da interno.

Come fare il fertilizzante dalle bucce di patate?

tagliare le patate

Per preparare questo fertilizzante, sbucciate da 3 a 6 patate (quelle che userete per fare le patatine ad esempio!). Poi, una volta sbucciate, tritate finemente le bucce. Lessatele in una casseruola riempita con un litro d’acqua per 15 minuti.

Quindi raffreddare il brodo e filtrarlo con un colino. Innaffia le tue orchidee con questo liquido ogni 15 giorni. Ti consigliamo di preparare piccole quantità di fertilizzante, poiché puoi conservarle in frigorifero solo per 2 settimane.

Concime in polvere

Potete comunque preparare un concime in polvere, sempre a base di bucce di patate. Ci vuole un po’ più di tempo per la preparazione, ma potrai beneficiarne per un tempo più lungo.

Procedimento: Per  prima cosa sciacquate bene le bucce sotto l’acqua fredda corrente. Poi asciugateli all’aria aperta o in forno. Nel primo caso stendete le bucce in uno strato sottile su carta o stoffa, e adagiatele su un balcone o una finestra (al riparo dal sole). Occorrono dai 10 ai 12 giorni perché si asciughino perfettamente. Se la pazienza non è il tuo forte, opta invece per l’essiccazione in forno riscaldato a 100°C, che richiederà solo 3 o 4 ore.

Una volta ben asciugate, mettete le  bucce   in un sacchetto di stoffa in modo che possano respirare e riponetele in un armadio. Se preferisci l’essiccazione naturale, è meglio conservarli in un luogo fresco.

Per montare il fertilizzante quando ne hai bisogno, estrai le bucce dal sacchetto e macinale in polvere nel frullatore. Questa polvere può essere versata direttamente sotto la radice delle piante una volta ogni 4 settimane.

Ricordati di conservare questo fertilizzante in sacchetti di plastica. Il grande vantaggio è che questa polvere può essere conservata per diverse settimane.

Abbastanza per farne beneficiare le tue orchidee e renderle sempre più fiorite!