Press ESC to close

Lasci l’auto accesa mentre fai rifornimento? Ecco cosa devi sapere

Negli ultimi anni il rispetto dell’ambiente è diventato un tema importante che fa appello alla coscienza collettiva. Indipendentemente dal tipo di motore, le automobili sono considerate inquinanti atmosferici. Questo mezzo di trasporto resta comunque fondamentale per garantire i nostri vari spostamenti. Ma se hai l’abitudine di lasciare il motore acceso mentre fai rifornimento, ecco cosa dovresti sapere.

Benzina, diesel, GPL, biodiesel o anche bioetanolo… Tutti questi carburanti forniscono al nostro motore l’energia necessaria per far funzionare l’auto. Per evitare di danneggiare il motore è necessario conoscerne le diverse tipologie per scegliere quello adatto al nostro veicolo. Ma una volta arrivati ​​al distributore di benzina per fare rifornimento occorre prendere alcune precauzioni.

Perché devi spegnere il motore quando aggiungi carburante?

Che tu abbia un motore diesel o un motore a benzina, è necessario rispettare alcune regole quando si aggiunge carburante. In realtà, anche quando il motore è al minimo, continua a consumare questa fonte di energia. Tuttavia, alcune persone lasciano il motore acceso mentre fanno rifornimento di benzina.

Lasciare il motore acceso durante il rifornimento è una cattiva abitudine

In realtà è necessario spegnere il motore quando è fermo per una guida economica. E per una buona ragione: un’auto con il motore acceso da ferma consuma 0,8 litri di carburante all’ora. Quando la durata dello spegnimento è di un minuto o più, spegnere il motore è essenziale per risparmiare denaro. Durante lo spegnimento, il motore rimane caldo e consuma poca energia per riavviarsi.

Questo semplice gesto aiuta a risparmiare denaro 

Inoltre, poiché benzina e gasolio sono infiammabili, si raccomanda vivamente di rispettare le seguenti precauzioni:

  • Spegnere il motore durante il rifornimento
  • Sapere come utilizzare i dispositivi di arresto di emergenza
  • Scopri come utilizzare gli estintori e la loro posizione
  • Mantenere sempre la pistola erogatrice del carburante a contatto con il contenitore per evitare il rischio di elettricità statica
  • Evitare di inalare i vapori durante il riempimento del contenitore
  • Non fumare né accendere fiammiferi, fiamme o candele se si entra in contatto con la benzina
  • Se maneggiate la benzina con le mani, lavatele immediatamente con acqua e sapone.
Arrestare il motore per evitare che si surriscaldi

Come consumare meno energia durante la guida? 

Al giorno d’oggi, gli automobilisti si trovano ad affrontare l’aumento dei prezzi del carburante. Secondo Bertrand-Olivier Ducreux , ingegnere dei trasporti e della mobilità presso l’Agenzia per la gestione dell’energia e dell’ambiente, alcuni suggerimenti possono esserti utili per consumare meno carburante:

  • Evita di acquistare un SUV 

I SUV consumano fino a un litro in più rispetto a una berlina ogni 100 km, il che può avere rapidamente un impatto ambientale significativo.

  • Scegli un motore diesel 

Oggi, la quota dei diesel nelle vendite di automobili è diminuita considerevolmente, a favore delle auto a benzina. Tuttavia, un motore a benzina può consumare rapidamente di più durante la guida sportiva, gli ingorghi o i brevi viaggi a motore freddo.

  • Scegliere un ibrido per la città

Guidare in modalità elettrica permette di consumare meno energia inquinando meno.

  • Frenare di meno

Le frenate ripetute possono causare un notevole dispendio energetico. Accelerando in partenza e rilasciando poi l’acceleratore ogni volta che si rallenta, il consumo di carburante aumenta.

  • Prova a consolidare i tuoi viaggi

Per evitare di utilizzare l’auto più volte durante la giornata e di lasciare raffreddare il motore tra ogni viaggio, raggruppa i tuoi viaggi.

  • Evitare l’usura e l’intasamento del motore 

Che tu abbia un motore elettrico, diesel o benzina, presta attenzione ad eventuali cambiamenti come rallentamenti instabili o aumento dei consumi. Visita regolarmente un meccanico per controllare l’usura e l’intasamento del motore.

  • Controllare il filtro dell’aria 

Spesso responsabile del consumo eccessivo, il filtro dell’aria deve essere cambiato regolarmente a causa dell’inquinamento. Puoi smontarlo da solo o andare da uno specialista.

  • Far esaminare le candele

Se hai un motore a benzina, le tue candele dovrebbero durare dai 60.000 ai 120.000 km. Purtroppo questo chilometraggio non è sempre possibile se si utilizza l’auto solo in città. A volte le candele devono essere sostituite prematuramente.

  • Cambiare l’olio e fare la manutenzione più spesso

Per mantenere il motore, è necessario scaricare l’olio in tempo, controllare il livello dell’olio, pulire gli iniettori, controllare la tenuta dell’aspirazione e regolare l’iniezione. Anche i pneumatici dovrebbero essere rigonfiati ogni due mesi.

  • Pulisci regolarmente il tuo veicolo

In modo eco-responsabile, puoi pulire la tua auto con aceto e bicarbonato di sodio per far brillare le cromature.