Press ESC to close

Odore di pipa: 6 consigli per rimuovere i backup fognari in casa

Hai cattivi odori che salgono in bagno o in cucina? Il problema è sicuramente con i tubi. Prima di ricorrere a prodotti convenzionali pieni di sostanze chimiche, ti offriamo consigli fatti in casa per porre fine ai cattivi odori. Ci siamo!

Perché le mie pipe hanno un cattivo odore?

Di seguito trovi l’origine e le principali cause di una pipa puzzolente:

  • Una crescita eccessiva di batteri

Quel cattivo odore proveniente dall’impianto idraulico potrebbe essere semplicemente dovuto a un accumulo di sporco e batteri. Ricorda, non è solo l’acqua che finisce nelle tue fogne. Ci sono anche avanzi di cibo, depositi di capelli o residui di sapone che causano l’intasamento della toilette e reprimono i cattivi odori. È ora di pulire gli scarichi!

  • Un tubo di scarico a secco

I tubi di scarico hanno una sezione a forma di P che serve a intrappolare i gas di fogna e impedire loro di risalire in superficie attraverso il tubo. Se non usi il lavandino per molto tempo, l’acqua in questa sezione evaporerà e darà libero sfogo al gas che fuoriesce nella tua casa. Per evitare che ciò accada, è semplice! Una volta al mese, apri i rubinetti inutilizzati per far scorrere l’acqua, riempire le trappole P e bloccare i gas.

  • Un tubo di sfiato intasato o mancante

Tieni presente che i tuoi tubi di scarico sono collegati a una rete di tubi dedicati alla ventilazione. Quest’ultimo viene utilizzato per portare aria fresca e per evacuare gas e cattivi odori dalle acque reflue verso l’esterno della casa. In genere, questi condotti verticali escono dal tetto e vengono installati lontano da finestre e prese d’aria.

Uno dei motivi per avere tubi maleodoranti può quindi essere dovuto a un blocco a livello di questi camini di scarico. Potrebbe anche essere che tu non ne abbia uno o che ne manchi uno. L’intervento di un idraulico è quindi fondamentale.

  • Grasso bloccato nello scarico del lavandino

Se c’è del grasso bloccato nello scarico del lavandino, sentirai sicuramente l’odore di un uovo marcio o di muffa che emana da esso. Per questo motivo, dovresti evitare di versare liquidi grassi negli scarichi. Se ciò accade, metti 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio nel foro di scarico, aggiungi l’aceto e poi una pentola di acqua bollente. Questo trucco scioglierà il grasso che verrà rimosso dall’acqua calda.

  • Sifone di scarico mancante

Un sifone di scarico adeguato sotto i lavandini o la vasca da bagno è necessario se non vuoi avere cattivi odori in casa. Quest’ultimo funge da ostacolo a qualsiasi emanazione proveniente dalle tue pipe. Quindi chiedi a un idraulico professionista di installarne uno per te.

Come si rimuove l’odore dagli scarichi?

Se sei infastidito dagli effluvi che emanano dalle tue pipe, puoi rimediare utilizzando metodi semplici ed efficaci.

Controllare la trappola a P o la curva a U

Come visto in precedenza, la curva a U o la trappola a P sotto il lavello della cucina intrappola i gas di fogna. Riempiti d’acqua, fungono da barriera contro i cattivi odori.

Se, dopo la diagnosi, sai che la puzza proviene dal sifone, ecco cosa fare:

  1. Assicurati che ci sia sempre acquaall’interno del sifone. Se sei lontano da casa per molto tempo o non usi uno dei tuoi rubinetti, la linea può seccarsi e far passare i gas. Fai scorrere un po’ d’acqua e il problema è risolto!
  2. Inoltre, controlla che non ci siano perdite. Se noti gocciolamenti d’acqua o macchie bagnate sotto il lavandino, contatta un professionista per sigillare l’impianto idraulico.
  3. Può anche trattarsi di un’ostruzione dello scarico. In tal caso, pulire lo scarico per sbloccarlo. Rimuovere il gomito a forma di U e rimuovere lo sporco con una spazzola metallica.

Aceto bianco e bicarbonato di sodio

È una buona idea mantenere regolarmente i tubi per evitare tubi intasati e cattivi odori. Una piccola routine di manutenzione può mantenere i condotti puliti e funzionali:

  1. Mettere circa 100 g di bicarbonato di sodio e 50 g di sale nel foro di scarico;
  2. Quindi versare un litro di aceto domestico. Si verificherà una reazione chimica che disintegrerà tutto lo sporco;
  3. Lasciare in posa per una media di 15 minuti;
  4. Quindi versare l’acqua bollente;
  5. Lascia scorrere l’acqua fredda per un ultimo risciacquo.

Acqua bollente

Per fermare i cattivi odori, l’acqua bollente da sola può essere sufficiente quando la fonte del problema è un semplice accumulo di grasso all’interno del tubo.

  1. Far bollire l’acqua in una casseruola o in un bollitore;
  2. Versare delicatamente l’acqua nello scarico;
  3. Attendere circa 5 minuti;
  4. Aprire il rubinetto dell’acqua fredda ad alto flusso per consentire la rottura di eventuali residui di grasso che si attaccano al tubo.

Aceto bianco

L’aceto bianco può essere utilizzato anche da solo:

  1. Versare un litro di aceto bianco nello scarico;
  2. Lasciare in posa per 30 minuti;
  3. Risciacquare con acqua tiepida.

Candeggiare

La candeggina è un disinfettante che uccide i batteri e può essere utilizzata per pulire l’impianto idraulico. Versare 150 ml di questo prodotto nello scarico per disinfettarlo. Lascialo acceso per trenta minuti, quindi fai scorrere l’acqua calda per rimuovere eventuali cattivi odori dalle fogne.

Utilizzare un detergente commerciale specializzato

A base di polveri o liquidi, i prodotti per la pulizia degli scarichi venduti nei supermercati puliscono e sbloccano tutti gli impianti idraulici. Usali con saggezza, poiché contengono composti chimici e possono danneggiare l’impianto idraulico a lungo termine.

Come prevenire i cattivi odori nelle tubature?

Per mantenere il tuo impianto idraulico pulito e in buone condizioni, la cosa migliore che puoi fare è la prevenzione! Pertanto, evitare la formazione di zoccoli e cattivi odori da essi. Di seguito è riportato un elenco completo di raccomandazioni:

  • Igienizza le tubature del bagno e della cucina su base settimanale o mensile.
  • Sciacquare le stoviglie prima di metterle in lavastoviglie per evitare che residui di cibo si accumulino nel filtro della macchina e lo ostruiscano.
  • Pulire il filtro della lavastoviglie. Quest’ultimo è collegato a un tubo.
  • Tieni grassi, gusci d’uovo e bucce di verdure lontani dallo scarico del lavandino, poiché possono causare intasamenti e causare cattivi odori.
  • Evita il filo interdentale o gli asciugamani nella tazza del water.
  • Evitare di lasciare i capelli nella vasca da bagno o nel lavandino. Puoi anche utilizzare protezioni per lo scarico disponibili nei negozi specializzati.
  • Versa 4 litri di acqua bollente in tutti gli scarichi della tua casa, una volta alla settimana.
  • Controllare regolarmente le trappole.
  • Usa un deodorante per ambienti per mantenere freschi gli scarichi.

Quando dovresti chiamare un professionista?

Se, anche dopo diversi tentativi di sturare i tubi e fermare i cattivi odori, non si ottengono risultati, tutto ciò che si deve fare è contattare un professionista esperto nella disostruzione degli scarichi. Dotato delle competenze necessarie e di attrezzature appositamente progettate, troverà la fonte del tuo problema e lo risolverà.

Domande frequenti

L’uso di yogurt scaduto può rimuovere gli odori indesiderati da uno scarico?

Sì, puoi usare lo yogurt per deodorare lo scarico. I batteri presenti in quest’ultimo aiutano a rimuovere lo sporco e gli odori sgradevoli. Versa un po’ di yogurt nello scarico e lascialo riposare per due giorni prima di risciacquare.

Posso usare una ventosa per sbloccare il lavandino e rimuovere il suo odore puzzolente?

Sì, basta posizionare la ventosa sullo scarico del lavello e pompare energicamente su e giù per un minuto circa, fino a quando l’intasamento non viene rimosso. Terminare con un risciacquo con acqua bollente per eliminare il grasso che ostruisce lo scarico. Questa tecnica funziona bene per piccoli accumuli di rifiuti.

L’odore di uova marce indica la presenza di gas pericolosi emanati dal tubo?

I gas di depurazione sono pericolosi per la salute perché contengono metano. Combinato con i batteri presenti nello scarico, diventa pericoloso se inalato. Uno degli altri componenti del gas di depurazione è l’anidride solforosa, nota anche come idrogeno solforato, responsabile dell’odore di uova marce.