Ecco il segreto per deliziare tutta la famiglia con una pasta gratinata morbida dentro e dorata fuori. Non potrai farne a meno.

Un piatto che mette d’accordo tutta la famiglia? La pasta ovviamente! Quale modo migliore per riunire la famiglia attorno ad un piatto semplice, economico e delizioso se non una morbida pasta gratinata al sugo di pomodoro? Questa ricetta non è solo facile da preparare ma unisce i vantaggi. Richiede poco tempo, è davvero economico e permette di preparare diversi pasti. Per la nostra ricetta vi servono solo tre ingredienti: pasta ovviamente, formaggio fuso e salsa di pomodoro. A seconda dei gusti si può aggiungere una cipolla ed erbe aromatiche, ma non sono obbligatorie.

Il segreto per una pasta gratinata di successo risiede ancora in alcuni consigli chiave. Gli appassionati della pasta gratinata al formaggio lo sanno bene, il problema è che risulta troppo secca e subito pesante da digerire. Innanzitutto è fondamentale avere il giusto equilibrio tra pasta e sugo. Troppa pasta e la vostra gratinatura rischia di seccarsi; troppa salsa e diventa troppo acquosa, difficile da servire e insapore.

Per cominciare, la scelta della pasta è fondamentale. Optare per varietà corte come conchiglie, penne, farfalle o orecchiette. Questa pasta assorbe meglio il sugo, contribuendo alla consistenza umida del piatto. La salsa, invece, inizia dai pomodori pelati. Per un gusto più ricco, iniziate facendo soffriggere una cipolla tritata prima di aggiungere i pomodori. Sentiti libero di arricchire la tua salsa con aromi ed erbe come timo e origano, a seconda delle tue preferenze e di ciò che hai a portata di mano.

Uno svantaggio comune della pasta gratinata è la tendenza ad assorbire tutto il condimento. Per evitare che il piatto risulti troppo asciutto, assicuratevi di avere abbastanza salsa. Se necessario, aggiungere un po’ di salsa di pomodoro in mattoni per compensare.

La cottura della pasta è un altro elemento fondamentale. Cuocerli in una pentola e scolarli a metà cottura. Poi finiamo di cuocerli in padella con il sugo di pomodoro. Questo procedimento permette all’amido della pasta di addensare il sugo, evitando così una consistenza troppo liquida. Una volta che la pasta e il sugo saranno pronti, versateli in una pirofila. Un consiglio importante: non aggiungete subito il formaggio. Cuocere il piatto per 15-20 minuti senza formaggio per evitare che la superficie risulti troppo dura.

Dopo questa prima cottura, ricoprite il vostro gratin con il formaggio secondo i vostri gusti: groviera grattugiato, parmigiano, cheddar o mozzarella, voi siete lo chef! Cuocere nuovamente per circa 10 minuti. Il consiglio dello chef: per avere una gratinatura ancora più morbida potete aggiungere del formaggio al cuore della gratinatura. Una delizia! Aggiungere il formaggio al cuore della gratinatura prima della seconda cottura garantirà un risultato ancora più morbido… Non vi resta che servirlo in tavola.