Press ESC to close

Perché è fondamentale immergere frutta e verdura nel bicarbonato prima di mangiarle?

Chi non conosce le ingegnose prestazioni del bicarbonato di sodio? Non è più un segreto che questo prodotto per la pulizia, soprannominato anche “ingrediente miracoloso”, sia formidabile per scovare il minimo sporco e scacciare tutti i batteri che pullulano sulle superfici della casa e negli elettrodomestici. Le sue virtù sono molteplici: sgrassatore, smacchiatore, deodorante, sbiancante, antimuffa, anticalcare…e l’elenco potrebbe continuare! Dalla versatilità senza eguali, questa polvere bianca naturale è utile in molteplici modi, sia per semplificare le faccende domestiche, sia per cucinare qualche ricetta, allontanando gli infestanti dal giardino o addirittura alleviare alcune preoccupazioni estetiche. E il suo potenziale è ancora illimitato!

Oggi sveleremo nuovi, insospettati usi del bicarbonato di sodio. Sapevi, ad esempio, che è anche molto efficace nel rimuovere i pesticidi da frutta e verdura? Seguire il leader.

Lavare le verdure – fonte: spm

Come rimuovere i pesticidi da frutta e verdura con bicarbonato di sodio?

Il bicarbonato di sodio può essere utilizzato su frutta e verdura per rimuovere i pesticidi. Basta diluire due cucchiai di questa polvere bianca in un litro d’acqua. Otterrai una miscela che rimuoverà la maggior parte dei residui chimici da frutta e verdura. Versa questa soluzione in una grande insalatiera e mettici dentro frutta e verdura. Lasciateli riposare per circa mezz’ora, poi toglieteli e sciacquateli bene.

Se non avete tempo per farlo, prendete un pizzico di bicarbonato e strofinate bene il cibo con un panno pulito prima di risciacquarlo accuratamente.

Un altro modo per rimuovere i pesticidi da frutta e verdura è lavarli con aceto bianco, di sidro o di mele. Questo prodotto naturale è molto efficace anche nel disinfettarli. Dopo averli lavati con questo ingrediente, basterà sciacquarli bene, in modo da non avere un sapore e un odore sgradevoli.

Rimedio casalingo: potete anche pulirli con una miscela di aceto, sale e bicarbonato di sodio. Eliminerai così più del 70% dei pesticidi indesiderati. Inoltre, questa composizione è utile anche per pulire le superfici della tua casa.

Moquette pulita – fonte: spm

Come pulire tappeti e tende con bicarbonato?

Si consiglia inoltre di preparare uno spray rinfrescante per tappeti, tende e altre superfici in tessuto con bicarbonato di sodio. Per fare questo, mescola in una bottiglia (provvista di spruzzatore) metà acqua bollente, due cucchiaini di bicarbonato di sodio e un tappo del tuo ammorbidente preferito.

Lasciare riposare per mezz’ora in modo che tutti i prodotti si amalgamino bene, quindi spruzzare sulle superfici di tessuto desiderate. Mantenere sempre una distanza di circa 20 cm durante la spruzzatura ed è meglio tenere lontani bambini e animali domestici durante la pulizia.

Come pulire tazze e porcellane con il bicarbonato di sodio?

Le tazze si macchiano rapidamente e sono difficili da pulire in lavastoviglie. Uno dei consigli per la pulizia è quello di cospargere una piccola quantità di bicarbonato di sodio su una spugnetta e strofinare per circa cinque minuti. Poi basta metterli in lavastoviglie o semplicemente sciacquarli sotto l’acqua corrente. Le tue tazze saranno pulite e lucenti!

Questo suggerimento funziona anche con altri oggetti in porcellana che sono stati macchiati.

Pulizia delle fughe delle piastrelle – fonte: spm

Come pulire le fughe delle piastrelle con il bicarbonato di sodio?

Le piastrelle possono sembrare sporche se lo stucco presenta quelle antiestetiche macchie nere causate da muffe e sporco.

Come realizzare la propria soluzione detergente a casa?

In un flacone spray, mescola due cucchiai di bicarbonato di sodio e un cucchiaio di acqua ossigenata (disponibile in farmacia e parafarmacia). Spruzza la miscela sulle fughe sporche delle piastrelle o usa un vecchio spazzolino da denti per applicarla sulla malta. Lasciare agire per 20 minuti, quindi risciacquare con acqua. La brillantezza è sbalorditiva!

NB:  potete utilizzare lo stesso procedimento sostituendo l’acqua ossigenata con 10 cl di aceto bianco. Si formerà una schiuma abbastanza sconcertante, ma si tratta di una normale reazione chimica. E questa composizione sarà radicale per disinfettare e deodorare le fughe delle piastrelle. Per una maggiore efficacia lasciare in posa tutta la notte.