Press ESC to close

Perché è necessario aggiungere un cucchiaio di bicarbonato di sodio nella lavatrice?

Pratica ed efficiente, la lavatrice è una compagna di tutti i giorni che ci aiuta a lavare e a proteggere i nostri vestiti dallo sporco. Ma se non lo mantieni correttamente, non solo si deteriorerà prima del tempo, ma danneggerà anche il tuo bucato. Una pulizia regolare è essenziale se vuoi mantenere la lavatrice in buone condizioni il più a lungo possibile. Ma per fare questo la scelta dei prodotti è fondamentale. Come pulire efficacemente il tuo dispositivo? Non c’è bisogno di spendere troppo o di complicarvi il compito: una volta al mese, il trio di ingredienti che vi sveleremo faranno perfettamente il loro lavoro!

Alcune persone spesso si chiedono come pulire la lavatrice. Non è uno spreco di tempo ed energia, soprattutto se si considera che  la lavatrice  gira costantemente nell’acqua saponata? Non si pulisce automaticamente durante i cicli di lavaggio? Buona domanda. Ma no esattamente. Particolare attenzione deve essere prestata ad ogni elemento del dispositivo. Soprattutto perché i depositi di calcare e i residui di detersivo per il bucato possono causare molti danni agli interni. E senza rimedi potenti ed efficaci, la vostra macchina non potrà essere pulita adeguatamente e non eviterà la formazione di muffe e cattivi odori. Ciò potrebbe avere automaticamente ripercussioni sul bucato e sulla longevità stessa dell’apparecchio.

Come prolungare la vita della lavatrice?

Pulire una lavatrice

Per mantenere la lavatrice in buone condizioni, sono disponibili diverse opzioni di pulizia. Certo, potete utilizzare i prodotti del supermercato, ma se siete amanti dei metodi “green” ed ecologici che preservino l’ambiente, avete la possibilità di utilizzare molteplici rimedi naturali. Questi si basano su ingredienti biodegradabili che non sono dannosi per il pianeta. Un’alternativa interessante, più delicata ed efficace quanto le soluzioni tradizionali. Inoltre, poiché sono economici, alleggerirai un po’ il tuo portafoglio. Inoltre, è molto probabile che tu abbia già a portata di mano la maggior parte dei prodotti che ti aiuteranno a pulire la lavatrice.

  • Inizia con la guarnizione in gomma attorno al cestello della lavatrice

Molto spesso è in questa zona che si depositano depositi sgradevoli: calcare, tartaro, residui di detersivo e ammorbidente, capelli, pezzi di carta dimenticati. Inoltre, dopo ogni ciclo di lavaggio, è opportuno immergere un panno in una soluzione di acqua e aceto bianco. Pulisci adeguatamente la guarnizione e la porta per evitare la formazione di muffa.

NB  : se la gomma ed il tamburo sono davvero molto sporchi utilizzare vecchi stracci imbevuti di  aceto  o acqua ossigenata. Distribuirli uniformemente nell’articolazione e lasciare riposare per un’ora. Tutto il grasso e la muffa si dissolveranno durante questo periodo. Infine, pulisci l’area con uno spazzolino da denti per accedere a ogni angolo. Successivamente pulire con un panno umido pulito e asciugare con carta assorbente.

  • Pulisci il serbatoio della lavatrice

Per preservare la biancheria è necessario pulire frequentemente il cassetto del detersivo. L’opzione più semplice e conveniente è rimuovere il cassetto e sciacquarlo bene sotto la doccia. Ciò ti consentirà di eliminare più velocemente tutti i depositi di sporco. Quindi pulire i residui rimanenti utilizzando un vecchio spazzolino da denti. Infine, pulire l’erogatore con un panno inumidito con una soluzione di acqua e aceto. E per mantenere tutto perfettamente pulito, disinfetta tutta la zona dei cassetti della biancheria.

  • Tamburo e pipa

Assicurarsi di pulire accuratamente la parte del tamburo e il tubo di scarico. Pulisci accuratamente l’interno del cestello con acqua e aceto utilizzando una spugna. Dovresti sapere che spesso gli odori provengono dai tubi, quindi è importante controllarli di tanto in tanto. Assicurarsi che non siano danneggiati, forati o attorcigliati, poiché quando si piegano si formano più facilmente depositi sgradevoli. È quindi necessario rimontarli correttamente per favorire la fluidità ed evitare ostruzioni, responsabili di cattivi odori.

Buono a sapersi  : un forte odore a volte è causato anche da un sifone che perde o è danneggiato. Niente panico, non c’è niente di grave: basta sostituirlo con un sifone ad aletta asciutta. Le acque reflue sporche potranno così confluire correttamente nei rifiuti, senza alcun odore grazie al marchio di qualità.

Perché dovresti aggiungere il bicarbonato di sodio al bucato?

Bicarbonato di sodio

Come l’aceto, il bicarbonato di sodio è un potente prodotto detergente che possiede notevoli proprietà anticalcare, anticalcare e antimuffa. Pulirà brillantemente la tua macchina neutralizzando i cattivi odori.

Se aggiungi 2 cucchiai di bicarbonato ad ogni ciclo di lavaggio ti assicuri diversi benefici. Grazie alla sua composizione può addolcire non solo l’acqua, ma anche il bucato. Allo stesso tempo, aumenterà l’efficacia del detersivo: la sua azione sbiancante farà miracoli sui capi bianchi. Come bonus aggiuntivo, questa polvere dona anche colori vivaci agli indumenti colorati. Questo prodotto naturale è anche un interessante sostituto dell’ammorbidente: assicura un bucato fresco, pulito e senza cattivi odori.

Quando si lavano i panni, infine, il bicarbonato sfrutta l’opportunità di pulire la macchina stessa ed evitare la formazione di calcare.

Sapevi che le pastiglie per lavastoviglie funzionano anche in lavatrice?

Una lavatrice pulita - 

A completare questo tris di ammortizzatori troviamo anche le pastiglie  per lavastoviglie . Contro ogni aspettativa, queste piccole compresse solubili non servono solo per far brillare piatti e posate, ma possono essere utilizzate anche per la manutenzione della lavatrice. Basta immergere due compresse nel tamburo e accendere il dispositivo. Utilizzare il programma più lungo con una temperatura molto alta. Il risultato è sorprendente: la tua lavatrice beneficia di una vera spinta, ma anche di un delicato velo profumato che scaccia tutti gli odori sgradevoli.