Probabilmente lo sai, ma il lavello della cucina è uno degli elettrodomestici della casa che accumula più germi. Da qui l’importanza di pulirlo e disinfettarlo regolarmente. Non solo per rimuovere sporco e cattivi odori, ma anche per evitare possibili intasamenti nello scarico. Tuttavia, la maggior parte delle persone vi butta dentro avanzi di cibo e vi versa ogni tipo di liquido, compresa l’acqua di cottura. Questo è un errore: una grande quantità di acqua bollente può causare danni insospettati. Scopri perché devi abbandonare questa abitudine!

Perché l’acqua bollente non dovrebbe essere versata nel lavandino?

acqua bollente

Molto spesso, per  sbloccare i tubi, alcuni consigli consigliano di utilizzare acqua calda miscelata con prodotti naturali. Molte persone applicano volentieri questo metodo che è sia ecologico che economico. Eppure non è sempre consigliato dagli idraulici. Sebbene questa tecnica sembri molto efficace, un tale gesto non è privo di conseguenze. Perché, se versi una grande quantità di acqua bollente nel lavandino, rischi a lungo termine di danneggiare i tubi. Infatti, a differenza dei tubi in metallo, i tubi in PVC non sopportano temperature molto elevate, motivo per cui è sconsigliato versare acqua molto calda nel lavello. Non solo i tubi in plastica sono a rischio di danneggiamento, ma anche le guarnizioni possono deteriorarsi. Di conseguenza, per evitare qualsiasi forma di inconveniente, sarebbe meglio lasciare raffreddare l’acqua prima di versarla. Se si tratta di un’acqua di cottura (verdure, uova ad esempio), sappiate che è ricca di sostanze nutritive per le piante. Quindi puoi tenerlo per innaffiarli!

Quindi cosa si può fare per sbloccare il tubo?

Un cucchiaio di aceto e bicarbonato di sodio

Naturalmente, per evitare che i tubi si intasino, è importante smettere di commettere alcuni errori comuni, come lasciare gli avanzi di cibo nel lavandino. Man mano che scivolano nello scarico, finiscono per accumularsi e, a lungo andare, causano irrimediabilmente l’ostruzione. Anche se questi avanzi ti sembrano insignificanti, assicurati sempre di gettarli nella spazzatura.

I tuoi scarichi si intasano spesso? Esiste un metodo molto popolare che risolve il problema velocemente, senza chiamare un professionista. Non è nemmeno necessario spendere molti soldi per prodotti specializzati. Gli ingredienti di cui avrai bisogno sono naturali ed economici. Potresti anche averli già nella tua dispensa: aceto bianco e  bicarbonato di sodio . Entrambi hanno un forte potere detergente, sgrassante, disinfettante e deodorante. Tanto che vengono utilizzati regolarmente per semplificare varie faccende domestiche. Combinati insieme, questi due composti creano una reazione chimica in grado di pulire efficacemente le tubature del lavandino.

Ecco come fare: prima versate nelle pipe 150 g di bicarbonato, poi versate 120 ml di aceto bianco e un cucchiaino di  sale . Questa miscela produrrà una reazione sotto forma di schiuma. Lasciare agire per 30 minuti prima di versare dell’acqua calda nello scarico. Le tubazioni risulteranno sbloccate e perfettamente pulite, senza il minimo odore sgradevole!

Buono a sapersi  : è possibile utilizzare anche il detersivo liquido per i piatti, noto per il suo potere sbloccante. Basta prendere un bicchiere pieno e versarlo direttamente nello scarico. Attendete qualche minuto poi versate una piccola quantità di acqua calda (potete scaldarla in un pentolino per aumentarne l’efficacia, ma attenzione che non bolle!).