Press ESC to close

Perché piantare rotoli di carta igienica in giardino?

Non è necessario avere il pollice verde per dedicarsi al giardinaggio. Alcuni semplici consigli possono aiutarti ad avere successo nelle tue piantagioni, in particolare quelle di piante da orto, per il consumo biologico. Se sei ancora nuovo in questo settore, scopri come realizzare piantine utilizzando solo rotoli di carta igienica.

Alcuni oggetti ci sembrano inutili, ma possono benissimo essere riciclati e utilizzati per scopi diversi. Questo vale anche per i rotoli di carta igienica. Biodegradabili, ti renderanno più facile piantare le tue piantine.

Piantine in rotoli di carta igienica - fonte: spm

Come utilizzare i rotoli di carta igienica per realizzare piantine?

Per realizzare le vostre piantine vi serviranno:

  • Un paio di forbici
  • Cucchiaio
  • Rotoli di carta igienica
  • Terreno per piantine

Passaggio 1: crea vasi con rotoli di carta igienica

Preparare vasi con rotoli di carta igienica - fonte: spm

Utilizzando un paio di forbici, praticate 4 tacche all’estremità del rotolo, e ripiegateli verso l’interno per creare un fondo ben chiuso. Otterrete così un vaso biodegradabile per realizzare le vostre piantine.  Fate la stessa cosa con tutti i rotoli di carta igienica che vi serviranno per piantare le vostre piantine.

Passaggio 2: preparare il terriccio

Usando un cucchiaio, riempi i tuoi vasi con terreno speciale per piantine. Confezionatelo bene con il dorso del cucchiaio.

Passaggio 3: pianta le piantine

Piantare piantine

Posizionate i vostri vasi in un sottovaso e annaffiate il terreno  , preferibilmente utilizzando acqua di sorgente che non sia calcarea.  Il tuo terreno è ora pronto per ricevere le piantine. Usando uno stuzzicadenti o un ago, fai un buco al centro del terreno e posiziona i semi. Se i semi sono piccoli come quelli dei pomodori, inserite nel terreno 2-3 semi. Se invece sono grandi, come quelli delle zucchine, accontentatevi di un solo seme. Tieni presente che  ogni vaso dovrebbe contenere solo una varietà di semi.  Successivamente, copri i semi con un po’ di terriccio e inumidiscilo nuovamente spruzzando un po’ d’acqua.

Passaggio 4: inserire i vasi nel terreno

Rotolo di carta igienica interrato - fonte: spm

Conserva i vasi in una stanza luminosa e a temperatura ambiente. Inumidisci il terriccio ogni giorno ma leggermente. I giovani germogli appariranno dopo pochi giorni. Aspettate che siano molto grandi per piantare i vostri rotoli di carta igienica direttamente nel terreno ,  o in un vaso capiente per la coltivazione indoor.  Le tue piante potranno così svilupparsi, senza che tu debba toccare le loro radici per trapiantarle. Il trapianto può infatti indebolire le radici di alcune piante.

Inoltre, il vantaggio di utilizzare i rotoli di carta igienica è che  il cartone è biodegradabile, e quindi non sarà necessario dissotterrare i giovani germogli per poi piantarli nel terreno.

Avrai spiegazioni più dettagliate con questo  video .

Quando seminare?

La semina  dipende dalla tipologia delle piante e dalla loro capacità di resistere o meno al freddo. Per le piante perenni che tollerano il freddo si può seminare in autunno. Le piante esotiche e tropicali possono essere piantate tutto l’anno. Per gli ortaggi e i fiori, invece, che temono il freddo e il gelo, la semina va effettuata tra febbraio e aprile.

Perché piantare piantine?

La semina è un passo importante nel giardinaggio. Permette di ottenere giovani germogli chiamati piantine, grazie alla germinazione dei semi seminati. Questa operazione fa risparmiare denaro,  perché acquistare i semi è più economico che acquistare piante già pronte.

Inoltre, le piantine vi permetteranno  di avere un’ampia scelta di  piante da orto o da fiore. Alcune verdure , infatti,  non sono disponibili sotto forma di trapianti.  Ciò è particolarmente vero per gli ortaggi a radice come le carote o le fabaceae come i fagioli. Non vengono vendute come piante, e quindi per coltivarle nel proprio orto è necessario seminare queste verdure.

Tieni presente che le piantine si conservano a lungo, quindi puoi utilizzarle in qualsiasi momento per il tuo orto,  purché le conservi bene. Suggerimento:  conserva i semi con un pacchetto di gel di silice per prevenire la muffa.

Se è possibile riprodurre più piante dalle piantine, sappiate che esistono anche altri metodi di propagazione delle piante , utilizzati quando non è possibile la semina, come la margotta o la talea. Il metodo viene scelto in base alla natura delle piante.

Grazie a questo consiglio potrai riciclare i tuoi rotoli di carta igienica per realizzare piantine e piantare i giovani germogli nel terreno o in un vaso, senza indebolirne le radici.