Press ESC to close

Perché pulire le finestre con i giornali?

Per far brillare i vetri, una delle tecniche più comuni è pulirli con un foglio di giornale. Anche se è opinione comune che la carta di giornale dia un vero e proprio restyling alle nostre finestre, poche persone conoscono i motivi per cui questo prodotto è così efficace.

La consistenza del giornale è tale da poter sostituire i prodotti per la pulizia o gli asciugamani in microfibra. Se questo prodotto emblematico della stampa ha conquistato il cuore di numerosi sostenitori della pulizia, non è per niente. Pulire le finestre per molti di noi fa rima con la coppia aceto bianco e giornale. Infatti, se quest’ultimo dovesse vantare una sola qualità, sarebbe la sua ottima capacità assorbente.

Usa i giornali per pulire le finestre – fonte: spm

Perché è efficace pulire le finestre con i giornali?

È abbastanza comune ritrovarsi con strisce e appannamenti dopo aver pulito le finestre. Ma se ti stai chiedendo come riescono gli esperti della pulizia a pulire con successo la finestra senza lasciare la minima traccia di sporco, noi abbiamo la risposta.

Innanzitutto, essendo un prodotto usa e getta, i giornali sono stati progettati per essere quanto più economici possibile per i produttori. Da qui la bassa qualità della sua carta. Paradossalmente, è grazie a questa stessa texture che è un prodotto eccezionale per la pulizia dei vetri. 

D’altro canto, se le sue qualità sono numerose per via della sua natura riciclabile, pulibile ed economica, va presa in considerazione una variante importante. Quella del nuovo giornale. Ciò significa che non si devono utilizzare pubblicazioni nuove perché l’inchiostro, essendo ancora fresco, potrebbe sfregarsi sulle finestre e quindi richiedere più tempo per la pulizia. D’altra parte, le tue mani non sono immuni da questo inconveniente. Detto questo, la maggior parte dei registri non è poi così scomoda.

Il giornale: un vero e proprio raccoglitore di polvere

D’altra parte, se non sappiamo esattamente perché i giornali vengono utilizzati per pulire i vetri, questo potere è generalmente attribuito al suo inchiostro. Alcuni inchiostri a base di petrolio, infatti, erano costituiti da una grana la cui azione era simile a quella della carta vetrata fine. Si ritiene inoltre che sia stato il solvente contenuto in alcuni inchiostri a dare al giornale la reputazione di lavavetri.

La trama della carta stessa è granulosa, il che aiuta a trattenere meglio polvere e sporco. Ciò spiega la sua qualità molto assorbente che permette non solo di pulire efficacemente il vetro ma anche di trattenere l’inchiostro in modo che non coli sulle superfici di vetro o sulle mani. 

Infine, mentre molti lavavetri utilizzano la spatola o il classico metodo del panno pulito, noi spesso ritorniamo alla tecnica del giornale per pulire le superfici in vetro. Probabilmente per “tradizione”.
È anche una buona idea provare alcuni sorprendenti consigli di pulizia per lasciare gli specchi privi di aloni.

Come usarlo ?

In pratica, pulire i vetri con la carta di giornale consiste semplicemente nell’applicare la carta su una superficie precedentemente bagnata con una spugna umida. Passare il giornale assorbe tutto lo sporco e l’umidità e lascia i vetri senza aloni. Non è quindi necessario chiedere aiuto a un’impresa di pulizie. Anche le impronte digitali, solitamente ostinate, scompaiono visibilmente. Un vero tovagliolo di carta.

Altri consigli per far brillare le vostre finestre

1. Aceto bianco e bicarbonato di sodio

Non sorprende che il bicarbonato di sodio e l’aceto bianco siano una combinazione vincente per tutte le attività di pulizia, compresa la pulizia delle finestre. Per utilizzare questa straordinaria soluzione detergente, sono necessari i seguenti ingredienti:

  • 2 cucchiai di aceto bianco;
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio;
  • 1 panno in microfibra;
  • 1 spugna;
  • 1 bicchiere di acqua calda;
  • Una bottiglia spray

Per iniziare, mescola bene gli ingredienti in acqua calda , quindi aggiungi la soluzione al flacone spray. Quindi, mescola e spruzza la soluzione sulla finestra, lasciando agire la miscela per 5 minuti. Trascorso il tempo, pulire con una spugna o un giornale. Infine risciacquare con acqua pulita per terminare il lavoro quindi pulire con un panno per asciugare e non lasciare traccia.

2. Limone

Il limone è senza dubbio uno degli ingredienti più apprezzati per la manutenzione della casa. E per una buona ragione, oltre ad essere economico ed ecologico, il limone ha proprietà che, se utilizzato, possono disinfettare e pulire efficacemente tutte le stanze della casa. Ecco gli ingredienti di cui avrai bisogno per mettere in pratica questo temuto trucco della nonna:

  • Un panno pulito;
  • Carta da giornale;
  • 4 cucchiai di succo di limone;
  • 500 ml di acqua tiepida

Versa gli ingredienti in una bottiglia spray, mescola e poi spruzza la soluzione sulla superficie di vetro che vuoi pulire. Dopo 10 minuti, utilizzare una spugna e pulire prima di risciacquare. Infine asciugare con un panno e asciugare nuovamente con della carta di giornale. 

3. Detersivo per piatti

Tutto quello che devi fare qui è immergere un panno in un bagno di detersivo per piatti e acqua calda, quindi strofinare la superficie sporca. Puoi anche integrare la soluzione in un flacone spray e poi passare il giornale sulle vetrate, sulle finestre scorrevoli, sugli specchi o anche sulle vetrine dei negozi.